mercoledì, 22 maggio, 2024
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / veneto
Giovedì, 13 Ottobre 2011
Pubblicato in Non categorizzato

City of clown

Una storia per la nostra vita ordinaria. Un sogno per cambiare le cose ed essere felici. Il racconto di un clown che trova l'amore quando ha perso tutto.
City of Clown vuole offrire al pubblico un punto d’osservazione da cui scrutare la vita di ogni giorno e i problemi della routine, con semplicità e limpidezza.

Giovedì, 13 Ottobre 2011
Pubblicato in Non categorizzato

Teodor Borisov

Teodor Borisov si forma tra il 2002 e il 2006 all’Accademia Nazionale di Teatro e di Cinema di Sofia conseguendo nel 2006 la laurea in Attore e regista per teatro di marionette. Firma il suo primo spettacolo Storie e meraviglie nel 2006 girando nei più importanti festival di teatro di figura (Festival International de Théâtre, Charleville-Meziers-Francia; DrakTheaterFestival, Hradec Kralove-Rep. Ceca; Titirimundi-Teatro di Figura, Segovia-Spagna; Artisti in Piazza, Pennabilli-Italia) per più di duemila repliche.
Nel biennio 2007-2008 collabora ai progetti di decentramento del Teatro La Fenice di Venezia con Domenico Cardone, realizzando lo spettacolo di marionette Due viaggi di Gulliver tra isole e musiche.
Nel 2011 è stato chiamato dal Teatro Nazionale bulgaro “Ivan Vazov” a Sofia, che, per la prima volta dalla sua fondazione nel 1904, ospita un artista di marionette con un progetto pluriennale.

Giovedì, 13 Ottobre 2011
Pubblicato in Non categorizzato

Don Chisciotte

In un tempo come il nostro, così pragmatico, spesso così poco poetico e privo di slanci e ideali, parlare di Don Chisciotte vuol dire forse avere il coraggio e il desiderio di prendersi tutto il tempo che occorre per... perdersi.

Perdersi... proprio come Don Chisciotte e Sancho Panza…
Perdersi... nelle pagine di Cervantes, nelle avventure da lui narrate, ma anche nelle nostre pagine interiori dove troviamo nascosto ciò che veramente ci piace, tra musiche e poesie, in una sequenza di gesti semplici o in un’immagine.
Perdersi... Senza tempo...
Senza nessuna ragione...
Perdersi... forse solo per ritrovarsi.
Questo spettacolo vuol essere una dedica a tutti i grandi sognatori.
A tutti gli illusi, a quelli che parlano al vento.
Ai pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno.
Ai reietti, ai respinti, agli esclusi.
Ai folli veri o presunti.
Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro.
A tutti quelli che ancora si commuovono.
Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni.
A chi non si arrende mai, a chi viene deriso e giudicato.
Ai poeti del quotidiano.
Ai "vincibili" dunque, e anche agli sconfitti che sono pronti a risorgere e a combattere di nuovo.
Agli eroi dimenticati e ai vagabondi.
A chi dopo aver combattuto e perso per i propri ideali, ancora si sente invincibile.
A chi non ha paura di dire quello che pensa.
A chi ha fatto il giro del mondo e a chi un giorno lo farà.
A chi non vuol distinguere tra realtà e finzione.
A tutti i cavalieri erranti.
In qualche modo, forse è giusto e ci sta bene...
a tutti i teatranti.
[Corrado d’Elia]

Giovedì, 13 Ottobre 2011
Pubblicato in Non categorizzato

Corrado d'Elia

Corrado d’Elia è attore, regista e organizzatore teatrale. Diplomato alla Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, nel 1995 fonda il progetto Teatri Possibili, Circuito, Compagnia, Scuola di Teatro e Società di organizzazione e produzione teatrale. Regista e interprete di vari testi shakespeariani (Otello, Macbeth, Amleto, Riccardo III), ha di recente portato in scena una riedizione di Novecento di A. Baricco. Debutta come regista d'opera al Wexford Opera Festival 2000 con la Conchita di Riccardo Zandonai, direttore Marcello Rota. Vincitore del Premio Hystrio - Provincia di Milano (giugno 2002) ; del Premio Franco Enriquez per il Teatro (premio miglior programmazione teatrale italiana per la stagione del Teatro Libero di Milano) (settembre 2007) ; del Premio Internazionale Luigi Pirandello 2009 (una delle figure più complete.

Giovedì, 13 Ottobre 2011
Pubblicato in Non categorizzato

Nanténé Traoré

Nanténé Traoré ha iniziato la sua formazione frequentando i laboratori di Didier-Georges Gabily, scrittore, drammaturgo e regista, figura emblematica del teatro contemporaneo francese. Con la compagnia T'Chan'G diretta da Gabily ha partecipato a numerosi spettacoli tra i quali Enfonçures e Cercueils de Zinc (al Théâtre de la Bastille) e Gibiers du temps. È stata interprete di testi di Bernard-Mare Koltès e di Heiner Müller, ma si è confrontata anche con testi classici come la Medea (da Euripide alle interpretazioni contemporanee del mito) e Berenice di Jean Racine, quest’ultimo per la regia di Catherine Boskowitz. Nel 2010 ha portato in scena Moi, fardeau inhérént (testo e regia di Guy Régis Jr.), al Théâtre Le Tarmac de la Villette di Parigi, rappresentato nel 2011 in prima italiana al Teatro Ca’ Foscari di Venezia. Al Festival di Avignone 2011 è interprete del primo studio di De toute la terre le grand effarement, testo e regia di Guy Régis Jr...

Pagina 12 di 14

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.