venerdì, 09 dicembre, 2022
Sei qui: Home / Sociale / Il terrorismo

Il terrorismo 
redatto da Gianluca Zambuto
Classe III A indirizzo A.F.M., Istituto Tecnico Statale" G. Garibaldi" – Marsala
Docente referente: prof.ssa Teresa Titone

La radice etimologica del termine "terrorismo"  deriva dal Regime del Terrore, momento della Rivoluzione Francese durante il quale per mantenere il potere vennero attuate misure repressive sempre più dure nei confronti degli avversari politici.

Oggi però il termine indica non tanto la persecuzione politica quanto più precisamente l'utilizzo da parte di un gruppo o di un singolo di una violenza definita illegittima (sono quindi esclusi gli atti militari durante una guerra) finalizzata a incutere terrore tra i membri di una comunità o di un gruppo.
Oggi il termine terrorismo è entrato sempre più prepotentemente nelle nostre vite ma è importante ricordare che questa violenza codificata non ha avuto origine con l'ISIS né con Al Quaeda: già nel diciannovesimo secolo si poteva parlare di terrorismo quando venivano condotti attacchi contro il potere o contro un dittatore ma è a partire dal ventesimo secolo che il terrorismo si è rivolto verso la gente comune. Il terrore diventa allora quello degli abitanti di una certa area o degli appartenenti a un certo gruppo sociale che, in seguito all'attacco e proprio per la paura cambiano il loro modo di vivere, di parlare, di esprimersi per evitare ripercussioni.
Se consideriamo la matrice che dà origine al terrorismo appare evidente come di questo esistano tipi diversi: abbiamo quindi il terrorismo politico, quello religioso e quello etnico.
Il terrorismo politico è quello che tramite la violenza cerca di ribaltare i rapporti di forza esistenti per affermare l'idea che porta avanti o, al contrario, per annichilire quella degli avversari. In Italia il terrorismo di matrice politica è stato molto diffuso tra la fine degli anni '60 e gli anni '70: terrorismo "rosso" e terrorismo "nero" si sono succeduti senza soluzione di continuità al punto che l'intero periodo storico viene ricordato come "gli anni di piombo" e produsse un irrigidimento della risposta delle forze armate e delle forze politiche anche più moderate a quelle che erano le richieste dell'ala non violenta del movimento del sessantotto.

Ultima modifica il Giovedì, 14 Gennaio 2016 10:56
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.