domenica, 05 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Sociale / L'immigrazione

L'immigrazione
redatto da Amato Gaspare e Bilello Alessia
Classe:3 B Turismo
ITET " G. Garibaldi" di Marsala
Docente referente:prof.ssa Teresa Titone

La povertà o i sistemi di governo dittatoriali, sono la causa principale dell'immigrazione che negli ultimi anni ha assunto l'aspetto di una piaga, costringendo intere popolazioni a lasciare il proprio paese per trovare altrove quel benessere che è impossibile trovare a casa propria. 


Non c'è telegiornale che quotidianamente non dia notizie di sbarchi clandestini al largo delle coste siciliane, principalmente a Lampedusa. L'Italia viene vista agli occhi degli immigrati come il "paese del benessere". Lo sviluppo delle telecomunicazioni ha permesso la diffusione in tutto il mondo, attraverso televisione, giornali, e notizie il benessere del nostro paese, che suscita aspettative e desideri in chi è costretto per il momento a sperare solamente.
L'immigrazione clandestina è diventata un'attività molto fiorente e sono sempre più i barconi carichi di disperati che arrivano nei pressi delle nostre coste ad opera di trafficanti senza scrupoli che "scaricano" il loro carico umano. Gli immigrati sono delle persone che non hanno altre possibilità: fuggire diventa una scelta obbligata. Interi nuclei familiari fuggono da questi paesi che non danno più garanzie di vita. L'immigrazione clandestina è un'industria che garantisce lauti guadagni ai trafficanti.
Ogni persona per imbarcarsi e navigare verso la "libertà", deve pagare delle somme che date le loro condizione economiche rappresentano somme ingenti.
Inoltre l'intraprendere il viaggio della speranza non garantisce il buon esito infatti non hanno nessuna garanzia di arrivare alla metà sani e salvi, sempre più spesso si sentono episodi di clandestini che muoiono su queste imbarcazioni per varie ragioni. Chi ha la fortuna di sbarcare non ha finito di penare e soffrire , altri problemi si presentano all'orizzonte, primo fra tutti l'integrazione nella società.
A volte, inoltre, l'impossibilità di regolarizzarsi,fa sì che queste persone diventano protagonisti di sfruttamento di alcuni datori di lavoro senza scrupoli che li conducono alla criminalità. Tutto questo provoca l'ostilità della popolazione locale che assiste sempre più spesso ad episodi di criminalità, violenza, furti, ecc..
Purtroppo per tantissimi immigrati, la realtà si può rivelare triste, con difficoltà di inserimento, sfruttamento di datori di lavoro, ostilità delle popolazioni locali.
Quindi a nostro parere sarebbe opportuno che le istituzioni prendessero delle iniziative politiche che tutelino la popolazione del paese che accoglie gli immigrati e dia una possibilità di vita dignitosa per coloro che sbarcano.

Ultima modifica il Mercoledì, 18 Gennaio 2017 10:54
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.