venerdì, 15 gennaio, 2021
Sei qui: Home / Cultura / Canoni di bellezza ai tempi d'oggi

Canoni di bellezza ai tempi d'oggi
Articolo redatto da: Giulia Torre
ITET "G. Garibaldi" Marsala, Classe IV Bt
Docente referente: Teresa Titone

Nella società odierna la bellezza fisica è uno degli aspetti esteriori maggiormente presi in considerazione.

In realtà, forse è sempre stato più o meno così, ma più si va avanti, più riteniamo sia fondamentale apparire belli esteriormente. Come sappiamo, la moda cambia e, quindi, ciò che ci sembrava bello venti anni fa, adesso lo potremmo ritenere disgustoso. Ma oltre l'aspetto della moda, ognuno di noi veniamo spesso giudicati perché non rispettiamo determinati canoni di bellezza. Essi sono molto diversi rispetto a quelli di alcuni decenni fa e questo è abbastanza evidente. Se nel passato il corpo formoso di Marylin Monroe veniva considerato un corpo perfetto, oggi essere perfetti equivale ad essere magri. E, quindi, ne consegue che molte persone tendono a dimagrire per essere automaticamente più belle. I canoni prevedono, quindi, magrezza ed anche altezza. Questi non sono solamente punti di vista, ma la realtà dei fatti e possiamo accorgercene, osservando ad esempio il mondo della moda. In questo ambito, per fare carriera, diventando top model, devi assolutamente rispettare determinati canoni come ad esempio superare una determinata altezza ed essere inferiore ad un determinato peso. Ci sono, quindi, ragazze che vogliono raggiungere i loro obiettivi, essendo appassionate di moda e sono consapevoli che, per sfilare, devono assolutamente essere così come gli stilisti richiedono. Ciò comporta seri problemi nella maggior parte dei casi. Non sono poche le ragazze che, pur di avere successo, vogliono perdere molto peso e, per far ciò, spesso si trovano a dover far fronte a gravi problemi come l'anoressia o la bulimia. Nel peggiore dei casi alcune giovani donne sono anche morte per la continua dieta. Ricordiamo, ad esempio, Ana Carolina Reston, una modella anoressica che pesava solamente 46 kg, morta appena ventunenne. Un'altra vittima è Isabelle Caro, una modella francese morta anche lei per anoressia e il suo peso era poco superiore ai 30 kg. Ma queste imposizioni sociali non le troviamo solamente nel campo della moda. Purtroppo, sin da piccole, le bambine vengono abituate ad "adorare" immagini perfette come quelle delle Barbie. Inoltre, la visione continua di show girls e attrici dal fisico perfetto, porta l'adolescente ad essere sempre insicura e ovviamente a mirare a quel tipo di bellezza che vede in televisione. Ed è così che l'insicurezza porta il/la ragazzo/a a voler migliorare sempre più, per evitare di essere giudicato, pensando che sottoporsi ad una dieta potrà migliorare la situazione e che verrà in seguito amato da tutti. E il problema è che sarà proprio questo il risultato finale. Inoltre, per rendere tutto più perfetto, ricordiamo l'uso di Photoshop soprattutto da parte dei vip, per apparire nelle riviste di qualsiasi tipo e tutto ciò fa credere alla gente che essi non abbiano alcuna imperfezione, ma è ovvio che non è assolutamente così. Molta gente, inoltre, si sottopone ad interventi di chirurgia plastica per "migliorare" alcune parti del corpo ritenuti da essa poco conformi rispetto a come dovrebbero essere. Soprattutto le persone famose si sottopongono a questi tipi di interventi, ma molta gente comune vuole mirare a questo tipo di bellezza vista in tv e allora anch'essa fa la stessa identica cosa. Il risultato di tutto ciò sono donne siliconate e innaturali. Una riflessione importante da fare è che questi canoni di bellezza assurdi non sono nati dai bisogni delle donne stesse, bensì dal mercato che ne approfitta, sfruttando le loro insicurezze per scopi commerciali. E, quindi, mentre le donne si autodistruggono pur di avere un minimo di successo nella loro vita, le aziende si arricchiscono. Tutto ciò è assurdo. Inoltre, ultimamente, si vedono apparire in tv delle modelle "curvy" e quindi ragazze che lavorano per agenzie di moda che prevedono diversi canoni di bellezza assolutamente in opposizione a quelli di cui abbiamo parlato precedentemente. In questo caso, quindi, vediamo sfilare ragazze sovrappeso e mentre molti di noi pensiamo sia una cosa positiva, in realtà dobbiamo renderci conto che non è assolutamente così. Essere magre o addirittura anoressiche è un grave problema, ma anche il sovrappeso non è una cosa positiva, né tanto meno un obiettivo che ognuno di noi dovrebbe porsi. Entrambi gli aspetti non hanno nulla di positivo. Ognuno di noi dovrebbe sapere come meglio gestire il proprio corpo e quello che dovremmo fare tutti sarebbe praticare sport, avere un'adeguata alimentazione e non fare abuso di droghe o alcol. Solamente in questo modo potremmo dire di essere delle persone responsabili, anche se non "perfette".

Ultima modifica il Martedì, 23 Gennaio 2018 09:01
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.