mercoledì, 12 giugno, 2024
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / PREMIO FRANCESCO NUTI - Emozione in due serate dedicate all’artista e alla cultura

PREMIO FRANCESCO NUTI - Emozione in due serate dedicate all’artista e alla cultura

Premio Francesco Nuti Premio Francesco Nuti

Il 10 ed il 23 aprile è stato come varcare una soglia magica, carica di emozione, eccitazione, anticipazione e attesa.
Il foyer del teatro che piano piano si anima, il brusio in sala delle voci, che magicamente si quietano quando appare sul palco il presentatore, Carlo Nicoletti e si crea un’atmosfera in cui  sentire l’energia dell’interazione tra palco e pubblico, con commozione, risate, applausi o silenzi carichi di intime emozioni.
Questo è ciò che è accaduto al cinema/teatro La Compagnia di Firenze, luogo scelto per la prima edizione del Premio Francesco Nuti, ideato da Ginevra Nuti, figlia dell'artista; il cui obiettivo principale è quello di commemorare l’eclettica figura del padre, uno dei registi e attori più amati del cinema italiano e di riportare l’essenza poetica del suo lavoro anche alle nuove generazioni. Tutto questo con il supporto della madre Annamaria Malipiero che insieme all'organizzazione generale di Silvia Groppa ne hanno curato la direzione artistica.
Promosso e patrocinato dal Consiglio della Regione Toscana, nella persona del presidente Antonio Mazzeo e dalla Regione Toscana e dal presidente Eugenio Giani.
Con un premio che è un manufatto artistico unico realizzato dalla storica bottega di gioielleria artigiana fiorentina Paolo Penko, anche per mano della stessa Ginevra Nuti, e ispirato a un’opera pittorica del regista.
Francesco Nuti è stato uno dei talenti più eclettici del panorama culturale italiano, ha lasciato un'impronta indelebile nel mondo dello spettacolo come attore, regista, sceneggiatore e cantante.
La sua carriera artistica è stata caratterizzata da una profonda sensibilità nei confronti della cultura, dalla commedia all'arte, dalla musica al cinema. Nuti ha dimostrato una grande capacità di affrontare temi complessi ma anche controversi con profondità ma al tempo stesso leggerezza rendendoli spontanei.
Il suo stile è stato spesso definito "umorismo intelligente", poiché Nuti ha saputo mescolare sapientemente la comicità con riflessioni sulla società e sulla condizione umana. Attraverso i suoi film, spesso caratterizzati da dialoghi brillanti e situazioni esilaranti, Nuti è riuscito a tratteggiare un ritratto vivido e ironico dell'Italia degli anni 80/90/2000, sorprendentemente ancora oggi contemporanei.

 DSC9592
Claudio Bisio

Nel corso della sua carriera, Nuti ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi del cinema italiano, contribuendo così ad arricchire il panorama culturale del paese. La sua capacità di fondere elementi di tradizione e modernità, di riflettere sul passato e sul presente, lo rende un vero e proprio punto di riferimento per la cultura del nostro paese e soprattutto per la commedia italiana d'autore.
Oltre al cinema, Nuti ha dimostrato un grande interesse per la musica, dedicandosi anche alla carriera di cantante e compositore. Le sue canzoni, spesso ironiche e malinconiche allo stesso tempo, sono diventate colonna sonora di molte generazioni di italiani.
Francesco Nuti rimane un'icona della cultura italiana, un artista poliedrico e originale che ha lasciato un'impronta indelebile nel cuore degli spettatori. La sua capacità di trasmettere emozioni attraverso l'arte, la sua sensibilità verso i grandi temi della vita e la sua straordinaria versatilità lo rendono unico ed ancora oggi inimitabile.
Attraverso l'assegnazione del premio, si incoraggia la creatività e si sostengono progetti che riflettono l'anima poetica e la sensibilità umana che caratterizzavano il lavoro di Nuti. In questo modo, si spera di mantenere viva la sua eredità nel panorama culturale italiano e internazionale.
È stato interessante vedere riconosciuti il talento e l'impegno nel mondo del cinema, soprattutto quando si tratta di celebrare figure iconiche come Francesco Nuti.
Claudio Bisio è stato senza dubbio un degno vincitore del Premio Francesco Nuti, con la sua capacità di portare allegria e leggerezza sul grande schermo - e non solo - in linea con lo spirito autentico di Nuti.
Emozionante anche vedere il Premio Giovane Rivelazione 2024 andare a Damiano Gavino, che si impegna a portare l'eredità cinematografica di Nuti anche alle nuove generazioni, riflettendo quello che è il desiderio di Ginevra Nuti che lo ha premiato sul palco.
La testimonianza di Sabrina Ferilli aggiunge un tocco di autenticità e importanza all'evento, sottolineando quanto l'idea di cinema di Nuti continui a essere rilevante e significativa nel panorama cinematografico contemporaneo.
E l’importanza di assegnare il premio a Giuliana De Sio, consegnata al cinema proprio da Francesco Nuti.
La commozione di ascoltare i musicisti Stefano (cocco) Cantini e Riccardo Galardini che hanno suonato dal vivo il motivo musicale della colonna sonora del film, scritta dal fratello Giovanni Nuti, vincitrice del Nastro d’Argento nel 1986.
Le serate del Premio Francesco Nuti hanno fornito un'opportunità unica per esplorare e comprendere meglio la vita e l'opera dell'omonimo regista e attore. Rivivere i momenti salienti della sua carriera e conoscere l'intimità della sua persona è stata un'esperienza davvero arricchente per gli appassionati di cinema.
Affascinate ascoltare Giovanni Veronesi, regista e sceneggiatore italiano, raccontare aneddoti sulla vita del suo amico Francesco. Ha offerto un'interessante prospettiva su Nuti, avendo avuto modo di condividere esperienze lavorative o personali con lui per oltre 10 anni. I racconti di Veronesi hanno acceso luce non solo sul lato artistico di Nuti, ma anche sulla sua personalità e sulle sfide che ha affrontato durante la sua carriera.
Dei momenti indimenticabili di celebrazione dell'arte e della creatività, un'emozione che sicuramente tutti porteremo con noi per sempre.
Un viaggio gratificante e indimenticabile.
La Fondazione Ginevra Olivetti Rason presente nelle due serate con una postazione di volontari, nel foyer del Cinema La Compagnia. I partners della 1° ed. del Premio Francesco Nuti:
Iniziativa promossa dall’Associazione Culturale Visione con il patrocinio ed il contributo del Consiglio della Regione Toscana e della Regione Toscana, con il patrocinio del Premio Globo d’Oro della stampa estera in Italia e del Centro Sperimentale di Cinematografia, il supporto di Unicoop Firenze e Italiana Assicurazioni, per l’organizzazione generale di Filmarea e la partecipazione di numerosi partner che a diverso titolo hanno contribuito per la sua riuscita: Paolo Penko Firenze, Bremstar Eventi, Trattoria Zazà Firenze, Palazzo Castri 1874 Hotel, Titanus, Scaramuzzi Team, Studio Calonaci, Cinema La Compagnia.

 Monica Bremstar

Ultima modifica il Venerdì, 26 Aprile 2024 18:03
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.