giovedì, 23 gennaio, 2020
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / C - D / Tonino Conte

Tonino Conte

Tonino Conte Tonino Conte

E' nato a Napoli nel 1935. All'età di tre anni si è trasferito con la sua famiglia a Genova, dove tuttora vive.
Fino a trent'anni per sopravvivere ha fatto i più svariati e pittoreschi mestieri.
Nel 1966 ha scritto il primo testo teatrale: GARGANTUA OPERA, tratto da Rabelais, per l'allora Collettivo di Parma, presentato in seguito a Parigi.
Nel 1968 la prima regia: Ubu re di Alfred Jarry, premiato a vari festival internazionali.
Per alcuni anni si è occupato soprattutto di teatro per ragazzi come autore e regista, collaborando con Teatri Stabili e Compagnie private, tra cui il Piccolo di Milano, il Teatro Stabile di Genova, il Teatro Stabile di Torino, il Maggio Musicale Fiorentino, la Cooperativa Teatro Insieme...
Come autore ha scritto con Aldo Trionfo i testi di tre spettacoli: Sandokan, Margherita Gautier (prodotti dal Teatro Stabile di Trieste, il secondo presentato alla Biennale di Venezia e al Festival di Gerusalemme), Ettore Fieramosca (prodotto dal Teatro Stabile di Torino).
Nel 1975 ha fondato a Genova con Emanuele Luzzati, Giannino Galloni, Aldo Trionfo, Rita Cirio e un gruppo di attori il TEATRO DELLA TOSSE, di cui è ancora oggi Direttore Artistico insieme a Emanuele Luzzati.
Nel corso della sua carriera ha firmato oltre cento regie e scritto un numero imprecisato di testi, tutti rappresentati. Una decina di suoi spettacoli teatrali sono stati ripresi integralmente e trasmessi dalla RAI TV.
Ha pubblicato racconti e poesie. E' da segnalare il "vademecum teatrale" FACCIAMO INSIEME TEATRO, scritto con Emanuele Luzzati per Einaudi Editore nel 1976 e ristampato da Laterza nel 1998. Sempre per Laterza, ha pubblicato nel 1996 GENOVA, UNA CITTA' IN 20 STORIE illustrato da Emanuele Luzzati, ristampato nel 1999.
Intenso il rapporto con la musica e l'opera lirica. Per le colonne musicali dei suoi spettacoli, ha collaborato con Ivano Fossati, Oscar Prudente, Giampiero Alloisio, Bruno Coli, Andrea Ceccon. Ha realizzato regie d'opera con il Teatro dell'Opera di Genova, con il Teatro Regio di Torino, con l'Arena di Verona, con il Maggio Musicale Fiorentino e con l'Accademia Filarmonica Romana.
Da segnalare la creazione di alcuni spettacoli teatrali di ispirazione musicale, tra cui RECITARCANTANDO prodotto in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Genova che, in oltre 400 repliche, ha visitato i principali paesi europei, tra cui due volte l'Unione Sovietica. Lo spettacolo è stato ripreso nella stagione 1994/95 con il titolo UNA NOTTE ALL'OPERA e un nuovo allestimento. Sono poi seguiti IL TROVATOR... IO FREMO!, su musiche di Verdi; OPERA BUFFA da Rossini, con una prima edizione al Maggio Musicale Fiorentino e una seconda per il Teatro della Tosse; IL RE APPLAUDE sulla storia del Teatro San Carlo a Napoli e da quel Teatro commissionato.
A partire dal 1988 ha inventato con la Compagnia della Tosse eventi teatrali estivi fuori dal palcoscenico, in spazi insoliti. Sulla scia dell'esperienza di PINOCCHIO BAZAAR IN CIELO E IN TERRA (Pescia e Collodi 1981) sono poi stati realizzati E' ARRIVATO UN BASTIMENTO (Golfo del Tigullio 1982), TRISTAN di Alessandro Fo a puntate nel Finalese, MOLO MAGICO, kermesse nel Porto Antico di Genova per i festeggiamenti colombiani (1988), SE UNA NOTTE D'ESTATE UN PELLEGRINO per i Chiostri dell'Umanitaria a Milano. Dal 1989, sino al 1998, questi eventi teatrali hanno trovato una collocazione stabile al Forte Sperone di Genova e ad Apricale. Ricordiamo alcuni titoli: IL VENTRE DELLA BASTIGLIA, IL MISTERO DEI TAROCCHI (rappresentato anche a Roma, nell'estate 1993), L'ALBERO DEL CACAO, LA FORTEZZA DEGLI AMANTI, LA NOTTE DELLE FAVOLE, SOGNI IN UNA NOTTE D'ESTATE...
Nel 1993 con l'inaugurazione della sala Aldo Trionfo festeggia il completamento della struttura multisala in cui è stato trasformato l'antico teatro di Sant'Agostino, ora sede stabile del Teatro della Tosse, nel cuore del centro storico di Genova.
Negli spazi del Teatro Sant'Agostino (soprattutto Sala Agorà) realizza diversi spettacoli al di fuori del tradizionale palcoscenico : I sentieri della notte, Historie Bizantine, La Classe III B, l'Opera completa di William Shakespeare riscritta con la collaborazione di Franco Cardini, Vincenzo Cerami, Guido Almansi, Maurizio Maggiani, Alessandro Serpieri e altri, Bambini Cattivi.
Per le sale Dino Campana e per la sala Aldo Trionfo del Teatro della Tosse cura le regie e i testi per I DIALOGHI DI LUCIANO, NEL CAMPO DEI MIRACOLI O IL SOGNO DI PINOCCHIO, UBU INCATENATO E RE, FAUST CIRCUS, PANTAGRUELE E PANURGO ALLA RICERCA DELL'ORACOLO DELLA BOTTIGLIA, alcuni dei quali sono stati poi presentati in tournée in diversi teatri italiani.
Nel giugno 1998 mette in scena I Persiani alla Fiumara, riscritto a partire dal testo di Eschilo nella traduzione di Giorgio Ieranò, nei capannoni ex nucleare dell'Ansaldo a Genova. Nel giugno 1999 mette in scena ULISSE ODISSEO O NESSUNO alla Diga Foranea del Porto di Genova, raggiungibile solo via mare, nel 2000, GLI UCCELLI DI ARISTOFANE ancora alla alla Diga Foranea.
Dal 2000 con la LEGGENDA AUREA di Jacopo da Varazze, gli spettacoli fuori dal teatro hanno trovato un punto di partenza stabile, la chiesa di sant’Agostino.
Nel 2002 esordisce nella narrativa con il romanzo L’AMATO BENE, edito da Einaudi, sui suoi avventurosi inizi teatrali con Carmelo Bene, premio Mondello-Città di Palermo per il teatro nel 2002. Nel 2001 viene pubblicato 10 MODI DI DIRE LUZZATI (Genova, Edizioni San Marco dei Giustiniani). Per Il Melangolo pubblica, nel dicembre 2002, …E SAN FRANCESCO INVENTO’ IL PRESEPIO, illustrato da Emanuele Luzzati.
Nel 2002 porta in scena INFERNO eLe 110 donne di ser Giovanni Boccaccio a Genova nel suggestivo spazio della Chiesa di Sant’Agostino, quest’ultimo spettacolo ha toccato Berlino e varie località in Italia nella tournée estiva 2003.
Nel 2003, in un’ambientazione particolarmente originale viene portato in scena Navigazioni, sulla nave traghetto Holger vengono coinvolti, oltre agli attori del Teatro della Tosse anche artisti e compagnie di diversi paesi d’Europa.
Laurea “Honoris causa” in Architettura assegnata dal Senato accademico dell’Università degli studi di Camerino-Ascoli Piceno in data 11 settembre 2003, consegnata con cerimonia solenne il 3 ottobre 2003.

Ultima modifica il Sabato, 22 Giugno 2013 16:08
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.