domenica, 05 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Sociale / Rapporti genitori/figli

Rapporti genitori/figli
redatto da Giulia Torre & Ilaria Montalto
Classe:3 B Turismo
ITET " G. Garibaldi" di Marsala
Docente referente:prof.ssa Teresa Titone

Spesso si parla del rapporto genitori-figli ma non sempre ci soffermiamo a riflettere sui cambiamenti subiti negli ultimi anni.

La società ha avuto notevoli cambiamenti e con essa anche i rapporti umani. I rapporti tra genitori e figli hanno subito una evoluzione che si manifestano nei comportamenti. Una volta i figli si comportavano diversamente rispetto ad oggi, le regole erano severe, oggi noi ragazzi assumiamo dei comportamenti a volte poco corretti ed educati nei confronti dei nostri genitori. Il problema nasce probabilmente dal fatto che anche i nostri genitori non sono quelli di una volta, anche loro sono cambiati, sono diventati più permissivi e tolleranti regalandoci più libertà in tutto. Fino a qualche decennio fa la famiglia era composta da più figli, il padre era il capo-famiglia e aveva il ruolo più importante, mentre la madre aveva il compito di accudire i figli. Quest'ultimi spesso temevano i genitori a causa dei loro comportamenti rigorosi e dall'imposizione di regole severe. Oltre ad essere rispettate le regole, venivano anche rispettati i valori che un tempo erano considerati fondamentali.
Fra tutti c'era l'educazione che i genitori trasmettevano ai figli per farli crescere nel miglior modo possibile. Anche la libertà un tempo era limitata, ciò non significa che i figli erano costretti a non avere una vita sociale ma semplicemente uscivano di rado e con degli orari stabiliti che dovevano categoricamente osservare. Le regole si ripercuotevano anche in campo scolastico la situazione era alquanto rigida nel senso che, quando un alunno veniva rimproverato dal professore, il genitore puniva il figlio facendogli ricadere tutta la colpa.
Oggi la situazione si è completamente ribaltata, a volte succede che se un ragazzo viene richiamato dal professore per aver combinato qualche marachella, la situazione è sconvolgente. il genitore piuttosto che sostenere l'attività educativa del professore prende le difese del figlio ritenendo che l'errore è dell'educatore. Ci rendiamo conto che in questa maniera i ragazzi perdono il significato dell'educazione, tutto viene accettato e tollerato, bisogna dare il giusto peso alle cose e anche alle punizioni.
Bisogna capire che ogni azione avrà la sua reazione, il fare capire questo è fondamentale per evitare che i ragazzi una volta cresciuti non si vadano a cacciare in brutti guai.
Molto spesso anche a causa di qualcuno,i ragazzi oggi sono considerati ineducati, non perché non ricevano una giusta educazione, ma perché non obbediscono ai propri genitori; si dice che i figli siano lo specchio dei genitori, ma molte volte non è così. Ma mentre in passato quando un ragazzo si cacciava in brutte situazioni, era difficile parlarne ai genitori perché mancava il dialogo e si temeva la reazioni.
Oggi, invece, il dialogo è presente ci si rivolge con molta spontaneità e si parla dei problemi sia all'interno della famiglia che all'esterno. Questo è sicuramente un cambiamento positivo che ci dà la sicurezza di avere sempre a fianco qualcuno che ci sostiene e aiuta nei momenti difficili e non. E nonostante la perdita di autorità dei nostri genitori rispetto al passato, il loro ruolo continua ad essere fondamentale per la crescita e lo sviluppo di noi ragazzi e nei casi in cui mancano, diventa più difficile proiettarci nel futuro senza nessun punto di riferimento. Il genitore di oggi non può più essere il padre padrone di una volta,è anacronistico. Di certo non è facile oggi educare in un mondo in cui la società tende a non avere le regole ben precise ed uguali per tutti.
La famiglia e la scuola hanno un compito molto più complesso rispetto al passato, quando un no era categorico e senza discussione. Crescere degli individui quali noi siamo non è semplice, i nostri genitori sono stati educati in maniera diversa dobbiamo allora cercare di trovare sempre un punto di incontro può capitare che in famiglia vi siano problemi ed incomprensioni ma se si è uniti si può risolvere qualsiasi cosa e ritornare più uniti di prima.

Ultima modifica il Venerdì, 20 Gennaio 2017 21:48
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Altro in questa categoria: « Cos'è l'amore? Il fumo »

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.