domenica, 05 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Sociale / La pesca subacquea: una vera passione

La pesca subacquea: una vera passione
redatto da Sergio Lombardo
Classe IV^AG, Ipc Cosentino
Docente referente del progetto:

Già da qualche anno è nata in me una passione particolare: quella per le immersioni in mare.

Ogni volta che ci si immerge sembra che non si potrebbe restare sott'acqua più di qualche minuto, ma quando si inizia a esplorare il fondale si è spinti a scendere sempre di più per scoprire cosa ci potrebbe essere sotto le rocce enormi, dentro qualche grotta, dentro le masse d'alghe che fluttuando, coprono la superficie, per cui alla fine si rimane immersi pure per ore. Questo sport/hobby, non solo rilassa e dà soddisfazioni, ma a volte, dà anche delle delusioni. L'adrenalina che si prova quando si riesce a prendere qualche bel pesce, o qualche altro "frutto"che il mare ci offre è indescrivibile. Capita ,tuttavia, di vedere tratti di fondale che sono stati distrutti a causa di una pesca effettuata in modo sconsiderato, che ha arrecato danni alle creature marine, spazzando via rocce e alghe. L'incuria dell'uomo si evidenzia anche nell'inquinamento dei fondali. Molte volte, infatti, tra le rocce si trovano bottiglie, vetro, plastica, sacchetti di nylon, tubi, sostanze che impiegano decine di anni per degradarsi. Ma l'inquinamento si è sviluppato anche a causa delle barche a motore, le grandi petroliere, le navi da crociera, alimentate a benzina o diesel. Non di rado, soprattutto durante l'estate, si possono vedere sulla superficie del mare delle chiazze oleose che arrivano fino alla spiaggia, accompagnate da rifiuti di ogni genere. La mia passione è nata per caso, ascoltando mio cugino, anche lui amante del mare: ho visto con quanto entusiasmo raccontava di aver preso due polpi enormi, allora anche io ho voluto provare questa esperienza. Da quel giorno tutti i miei risparmi, tutti i soldi che ho ricavato facendo qualche lavoretto li ho messi da parte per comprarmi l'attrezzatura da sub. Il primo giorno che sono andato al mare per immergermi mi sembrava di essere ritornato come un bambino che si emoziona per qualche cosa che per gli altri non ha importanza, ma per lui rappresenta una cosa fantastica. Andando a pesca ho notato delle tane che non erano più abitate, perché molti giovani, pur di prendere un polpo, utilizzano sostanze come il solfato di rame che danno fastidio agli animali, che non possono più rifugiarsi in quella tana.
La tecnica di pesca che adopero richiede tanti anni di pratica ed è rispettosa dell'habitat marino perchè richiede una selezione delle prede, cosa che non accade, invece, con altri sistemi di pesca : con la rete o a strascico dove rimangono impigliati anche pesci di piccola dimensione.

Ultima modifica il Giovedì, 29 Dicembre 2016 08:58
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.