sabato, 13 aprile, 2024
Sei qui: Home / P / PENTOLA MAGICA (LA) - regia Mario Mascitelli

PENTOLA MAGICA (LA) - regia Mario Mascitelli

"La pentola magica", regia Mario Mascitelli "La pentola magica", regia Mario Mascitelli

testo e regia: Mario Mascitelli
con: Mario Aroldi e Mario Mascitelli
scene: Antonella Mascitelli
produzione: Teatro del Cerchio
Visto a Parma, al Teatro del Cerchio, l’11 febbraio 2024

www.Sipario.it, 15 febbraio 2024

Rielaborata dal Cerchio la fiaba di Fratelli Grimm, testo e regia di Mario Mascitelli
In scena anche Mario Aroldi, molti applausi di grandi e bambini

Quando si dice, per gli spettacoli dei pomeriggi festivi, “per famiglie” spesso si sottintende “per bambini accompagnati”, dai genitori, o nonni o chi sa, comunque adulti. Ma al Teatro del Cerchio si è creata una tale sintonia con il pubblico, piccoli e grandi, che si può dire “per tutti” senza sbagliare, fresche risate d’ogni età, per esempio con “La pentola magica”, specie per i travestimenti di Mario Mascitelli che, con pochi elementi ed esilaranti cambi d’accento, era il padre sarto (e povero), il pentolaio, il mugnaio, lo speziale, ma anche il gestore della taverna, l’oste pronto a impadronirsi di ogni oggetto magico che il figlio si era meritato con il lavoro e che non vedeva l’ora di mostrare a chi lo aveva cacciato malamente. Voleva fare il fannullone? Che provasse a mantenersi da solo, cercando lavoro altrove! 
Sempre fondamentale l’affiatamento in scena tra i due amati Mario del Cerchio, il Mascitelli, autore di testo e regia, e l’Aroldi che il pubblico ha saputo apprezzare spesso, per la recitazione ma anche per i suoi numeri clowneschi. La scenografia è essenziale: una parete con finestra a cui tutti i personaggi, che il figlio andrà incontrando lungo il suo viaggio, si affacceranno, due panchetti, dei sacchi di iuta, una scopa…un ambiente di sapore antico, da vecchio libro di lettura. Una scelta precisa, motivata anche dalla disponibilità del Cerchio a portare le proprie produzioni nelle scuole, in spazi adattabili, un carattere proprio delle origini del Teatro Ragazzi, che però ha poi sperimentato un’infinità di altri percorsi, alcuni caratterizzati anche da una tecnologia sofisticata. 
“La pentola magica” deriva dai Fratelli Grimm, fiaba qui del tutto rielaborata, rimanendo però al centro l’immagine del dono straordinario capace di offrire cibo al solo desiderio, nominandolo: non è difficile credere che, in un mondo dove la fame era cruda realtà per tanti, questa narrazione si sia tanto diffusa, come per la lampada di Aladino. Si può sperare, tentare di rifugiarsi in un sogno stimolato dalle parole, dalla voce che racconta: un pasto abbondante - e la ricchezza!. Perché nello spettacolo del Cerchio appare anche il sacchetto magico che moltiplica le monete! E c’è il “cammina cammina” di tante favole - e l’incontro sia con chi vuole aiutare quel ragazzo un po’ sprovveduto, sia con chi vuole approfittare della sua ingenuità. 
Non è così che si diventa grandi, attraverso le molte esperienze della vita, ma anche ascoltando storie - o vivendole a teatro?! Ma qui c’è anche il desiderio di condividere i benefici conquistati: il figlio aveva dovuto promettere che, una volta raggiunto il benessere, avrebbe donato ad altri quegli oggetti magici. E come consuetudine lontana, come una volta “la morale”, prima degli applausi scroscianti, forte davvero il legame del Cerchio con il suo pubblico, ecco la poesiola in rima: “E’ questa la storia del sarto e suo figlio/ di una capra, una pentola e di un bastone di tiglio/ di un mago, d’un oste e d’una promessa: /ciò che vi serve per voi tenete/ e a chi se lo merita il resto darete”. 

Valeria Ottolenghi

Ultima modifica il Lunedì, 19 Febbraio 2024 04:42

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.