sabato, 25 maggio, 2024
Sei qui: Home / M / MM CONTEMPORARY DANCE COMPANY – LOVE POEMS

MM CONTEMPORARY DANCE COMPANY – LOVE POEMS

"Gershwin Suite" coreografia Michele Merola. Foto Riccardo Panozzo "Gershwin Suite" coreografia Michele Merola. Foto Riccardo Panozzo

Love Poems, MM Contemporary Dance Company:
DUETTO INOFFENSIVO 
estratto da Rossini Cards
coreografia Mauro Bigonzetti
musica Gioacchino Rossini
assistente alla coreografia Roberto Zamorano
luci Carlo Cerri
costumi Helena De Medeiros
danzatori Lorenzo Fiorito, Mario Genovese
GERSHWIN SUITE_Estratti
coreografia Michele Merola
musica George Gershwin, Stefano Corria
disegno luci Cristina Spelti
assistente alla coreografia Paolo Lauri
danzatori Filippo Begnozzi, Nicola Stasi, Giuseppe Villarosa, Leonardo Zannella
VIVALDI UMANE PASSIONI 
coreografia Michele Merola
musica Antonio Vivaldi
disegno luci Gessica Germini
assistente alla coreografia Paolo Lauri
costumi Carlotta Montanari 
danzatori Emiliana Campo, Lorenzo Fiorito, Mario Genovese, Matilde Gherardi, Fabiana Lonardo, Nicola Stasi, Giuseppe Villarosa
produzione MM Contenporary Dance Company
con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto, Teatro Asioli di Correggio, Centro Permanente Danza/Reggio Emilia
Teatro Comunale di Russi,  (RA) 12 gennaio 2024

www.Sipario.it, 19 gennaio 2024

Col titolo Love Poems la MM Contemporary Dance Company ha presentato tre coreografie unite dal comune denominatore di una spiccata musicalità, caratterizzate da un forte impatto interpretativo e da una tecnica sempre rigorosa. Queste peculiarità mettono in luce la versatilità stilistica degli otto danzatori della compagnia, che con estrema maestria fondono la danza con la musica, sottolineando la ricchezza di entrambe le arti. 

Nella prima coreografia, Duetto Inoffensivo, Mauro Bigonzetti raccontava con passione ed intensità il rapporto tra due donne. Michele Merola traspone questo duetto al maschile e tra i due danzatori in scena, Lorenzo Fiorito e Mario Genovese, c’è condivisione e disaccordo, attrazione ed indifferenza, complicità e conflitto. La loro interpretazione trasmette un condensato di sentimenti ed emozioni veicolati da un potente scambio di energia.

Il trittico prosegue sulle note antologiche dell’opera del musicista statunitense George Gershwin, tra i più rappresentativi artisti dello spirito degli Anni Ruggenti del Novecento americano. Sulle note di brani da Summertime, che ricorre in più momenti e in diverse versioni, e Rhapsody in blue, armonizzati dal tappeto musicale di Stefano Corrias, che dà unità al ricco mosaico di evocazioni, ora dinamiche, ora liriche, ora malinconiche, poi lussureggianti e vivaci, quindi romantiche ed intime, o euforiche e brillanti, il coreografo sceglie una rappresentazione poetica ed evocativa di quel momento iconico del secolo breve. Ispirati direttamente da queste suggestioni, Filippo Begnozzi, Nicola Stasi, Giuseppe Villarosa, Leonardo Zannella sfilano nell’intimità dei passi a due e degli assoli, seguiti dai momenti corali. L’interpretazione fresca, coinvolgente e rigorosa induce suggestioni che rimandano alla voglia di vivere e di riscattare il quotidiano, espressi da una varietà di riferimenti evocativi, sorprendenti e magistralmente armonizzati, tanto da riempire il nudo palco con una potente illusione scenica. 

Antonio Vivaldi, considerato tra i più importanti, influenti e originali musicisti italiani della sua epoca, offre infiniti spunti di ispirazione a Michele Merola, come mostra la coreografia conclusiva della serata, Vivaldi Umane Passioni, creato dal coreografo nel 2019. Con un equilibrio perfettamente integrato alla musica di Vivaldi i danzatori Emiliana Campo, Lorenzo Fiorito, Mario Genovese, Matilde Gherardi, Fabiana Lonardo, Nicola Stasi, Giuseppe Villarosa ricreano nella danza le prospettive, le simmetrie, le assonanze con la musica barocca. In questa coreografia il puro disegno coreografico, rigorosamente rispettato, traduce in gesto le emozioni evocate dalla musica, e così gioia, tenerezza, rabbia, attesa, tormento pervadono tutto il teatro, senza mai mancare di eleganza. Bellezza ed eleganza, infatti, sottendono ad ogni singolo movimento tersicoreo disegnato per questa coreografia neoclassica, che raggiunge un altissimo livello di intensità dinamica, parallela alla grazia suprema ed al furore della musica. I temi musicali vengono scolpiti dai danzatori con la stessa intensità dettata dalle note e il contrappunto che ne risulta è intenso ma equilibrato.

Questo trittico coreografico propone all’immaginario dello spettatore un bilanciamento tra rigore, plasticità, e l’importanza del singolo gesto nel dialogo intenso che crea con la musica.

Giulia Clai

Ultima modifica il Sabato, 27 Gennaio 2024 15:31

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.