lunedì, 19 novembre, 2018
Sei qui: Home / S / SCHIACCIANOCI (LO) - coreografia Valerij Kovtun da Marius Petipa

SCHIACCIANOCI (LO) - coreografia Valerij Kovtun da Marius Petipa

Lo Schiaccianoci Lo Schiaccianoci Coreografia Valerij Kovtun da Marius Petipa

coreografia: Valerij Kovtun da Marius Petipa
musica: Piotr Ilic Ciaikovskij
scene e costumi: Maria Levitzkaia
luci: Igor Samarets, Alexander Lazebnikov
Balletto dell'Opera di Kiev
Modena, Teatro Comunale, 18 e 19 dicembre 2008

www.Sipario.it, 15 dicembre 2008
La Stampa, 27 dicembre 2008
Il celebre balletto di Hoffmann con musica di Cajkovskij rivive al Carlo Felice nella affascinante esecuzione del Balletto dell’Opera di Kiev. La fiaba, ambientata nella notte di Natale, invade il palcoscenico, messa in risalto dalla coreografia e dalle esibizioni di ballerini che interpretano gesti e passi infantili. Ma l’atmosfera magica si sviluppa al meglio nel secondo atto e regala una indimenticabile emozione nel pas de deux dei due innamorati, eseguito splendidamente da Leonid Sarafanov e Olesia Novikova, solisti del Balletto Kirov del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Tutti i ballerini dimostrano buona professionalità e danno prova di valente coesione nei movimenti di insieme. Leggerezza e grazia, abilità e virtuosismo, manifestate anche nelle danze pittoresche in costume, sono le attrattive del Balletto dell’Opera di Kiev cui Victor Yaremenko, direttore artistico dal 2000, ha dato fama internazionale. La musica diretta da Allin Vlasenko offre ritmo ed espressività allo spettacolo. Suggestive le scene e i costumi di Maria Levitzkaia.

Etta Cascini

Non è davvero Natale senza "Schiaccianoci"

Schiaccianoci è un balletto Biedermeier. Affonda le radici nel romanticismo tedesco del primo Ottocento. Non ha molto senso ambientarlo a fine Settecento con abiti a panier e parrucche incipriate come fa il Balletto dell'Opera di Kiev visto al Comunale di Modena. Ma resta comunque il balletto natalizio per eccellenza. Una bella favola. Non aspettatevi allora letture psicanalitiche alla Nureyev in questo Schiaccianoci ucraino. Nessuna riflessione sulla pubertà della giovane Clara, niente genitori che si trasformano freudianamente in pipistrelli e tantomeno lo schiaccianoci giocattolo fallico. Qui si balla Ciajkovskij, grondante di musiche zuccherose, e si racconta una favola natalizia ai bambini.

Ma è ottimamente danzato da una compagnia che ha il pregio di una bella uniformità stilistica, buona scuola, omogeneità, interpretazione corretta. Con un bel corpo di ballo femminile nel valzer dei fiocchi di neve, ottimi solisti nei diversi passi a due delle bambole (spagnole, turche, cinesi, russe, i mirlitons) nel divertissement in onore di Clara e del suo principe Schiaccianoci. I due giovani nella notte di Natale, finita la festa in casa Stahlbaum e sconfitti in battaglia i topi, sono approdati in sogno a Konfiturenburg dove regna Fata Confetto. Eleganti e radiosi Olga Golytsia e Sergii Sidorskyi, gli interpreti, risplendono nei loro costumi bianco e argento nel passo a due finale, introdotto dalle languide note dei violoncelli. Un adagio ricolmo di lift, portée e poissons; poi variazioni cesellate in filigrana.

Certo, si esagera con le parrucche incipriate. Con questa ambientazione settecentesca salta la gag comica dei due nonnetti imparruccati (perché vestiti alla moda di un tempo) impegnati nella danza Grossvater. Anche Drosselmeyer, l'orologiaio con le sue bambole meccaniche, dovrebbe essere un personaggio sulfureo, più frutto del romanticismo noir che un cicisbeo in marsina e parrucca argentata.

La coreografia di Valeri Kovtun, infine, è alquanto pasticciata e spesso, per esempio nelle danze in casa Stahlbaum, un po' banale.

Sergio Trombetta

Ultima modifica il Martedì, 16 Luglio 2013 08:21
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.