sabato, 17 novembre, 2018
Sei qui: Home / Recensioni / Rassegna Festival / 20esimo SUQ FESTIVAL, GENOVA 2018 - “KANU” - Lo spettacolo simbolo delle sue finalità. - di Mario Mattia Giorgetti

20esimo SUQ FESTIVAL, GENOVA 2018 - “KANU” - Lo spettacolo simbolo delle sue finalità. - di Mario Mattia Giorgetti

“Kanu”, di e con Bintou Ouattara “Kanu”, di e con Bintou Ouattara

Kanu
Teatro, musica, danza della tradizione dei griot, i cantastorie d'Africa
liberamente ispirato a un racconto africano
di e con Bintou Ouattara
musiche dal vivo. Kady Coulibaly voce, bara, calebasse
Dauda Diabate, voce, kora, gangan
regia Bintou Ouattara
produzione Associazione Piccoli Idilli

Il Festival Suq di Genova trova in "Kanu"
lo spettacolo simbolo delle sue finalità.

Nello spettacolo Kanu, degli artisti africani Bintou Ouattara, Kady Coulibaly e Dauda Diabate, bravissimi, energici, coinvolgenti, visto al tendone posto in Piazza delle Feste di Genova, in questo caldo e afoso, possiamo trovare concentrati tutti i valori e le finalità che il Festival Suq porta avanti in questi 20 anni di intensa attività di integrazione, fusione di culture diverse, di conoscenze e saperi appartenenti all'umanità tutta, senza distinzione di razze. Uno spettacolo che può assurgere ad esempio e simbolo per il Festival Suq, in quanto racchiude in sé tutti i segni che la direttrice artistica Carla Peirolero cerca di profondere nel suo progetto interculturale.
Tre artisti africani, di cui una, Bintou Ouattara, anche regista dell'evento, integrata già da tempo in Italia, che in lingua italiana, che ha fatto propria, racconta una storia, una favola emblematica nei suoi contenuti sociali, affidando il suo evento ad una gestualità ammaliatrice, a movimenti sinuosi, a ritmi incalzanti, alla creatività fantastica di trasformarsi nei diversi personaggi del racconto, al canto, alla danza tipica della cultura africana, per offrirsi, rapportarsi ad un folto pubblico variegato, in cui erano presenti diverse etnie, persone che vanno da fanciulli ad adulti, con una massiccia presenza femminile.
Una rappresentazione di un teatro narrato in uno spazio teatrale incastonato in un insieme di attività che vanno dal commercio di prodotti artigianali del popolo del Mediterraneo, a cibi, a bevande, un brusio di vita, che gli artisti africani di Kanu hanno integrato e fatto proprio, dando alto e altro significato alla parola teatro.
Un Festival che dovrebbe trovare altri artisti, organizzatori, enti pubblici, capaci di emularlo, ed esportare questa festa, questo Festival Suq, in altre aree poiché genera amore e convivenza.
Suq come vita, come teatro non elitario, ma per tutti.

Mario Mattia Giorgetti 

Ultima modifica il Venerdì, 22 Giugno 2018 08:20

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.