domenica, 22 luglio, 2018
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Visualizza articoli per tag: Giancarlo Giannini
Lunedì, 16 Maggio 2011
Pubblicato in Attori G - H
Lunedì, 16 Maggio 2011
Pubblicato in Attori A - B

Gli ultimi impegni riguardano il cinema con l'attesissimo sequel MILANO PALERMO IL RITORNO ed il Kolossal Televisivo Internazionale THE COMPANY per la regia di Mikael Salomon prodotto da Ridely Scott.

Ultimate le riprese della Fiction tv "Nassiriya" in uscita stagione televisiva 2007/2008

Per il cinema ha ultimato le riprese del film "Io, l'altro" opera prima del regista Mohsen Melliti, dove Raoul ricopre il duplice ruolo di attore e produttore.

Gli impegni lavorativi più recenti riguardano la fiction Tv "Attacco allo Stato" mentre su quelli americani La serie tv "What about Brian" prodotta dalla ABC, ideata da Dana Stevens.

Under the Tuscan Sun rappresenta un momento particolarmente importante per la sua carriera, uno sguardo oltre oceano ricco di preziosi spunti ed insegnamenti come l'interpretazione di un ruolo non usuale nella sua carriera artistica, un'esperienza costellata da una serie di "alchimie" accanto ad una delle più stimate attrici del panorama cinematografico americano Diane Lane.

In seguito al successo americano del film Under the Tuscan Sun la Twenty Century Fox lo coinvolge, fra gli attori protagonisti, nel "prequel" "Alien vs Predator" della celeberrima saga Alien e di seguito interpreta "La Fiamma sul Ghiaccio" per la regia di Umberto Marino.

La Finestra Di Fronte (2003) per la regia di Ferzan Ozpetek raccoglie un incredibile favore di pubblico e critica divenendo il campione di incassi italiano del 2003 nelle sale cinematografiche conquistando 5 David di Donatello (l'oscar italiano) tra cui miglior film e miglior attore.

Esordisce con Una storia italiana (1991) raccogliendo un forte riscontro di pubblico e si fa notare agli occhi della critica con Cominciò tutto per caso (1993) accanto a Margherita Buy.

Raggiunge la notorietà grazie alla pellicola Piccolo grande amore a fianco di Susannah York, Burt Young, Paul Freeman e si consacra al grande pubblico con il celeberrimo film La Piovra.

Le sue qualità artistiche unite ad un raro talento nelle scelte professionali lo portano a lavorare con i più importanti nomi del cinema mondiale.

Nelle fortunate pellicole de' La Lupa e Palermo Milano solo andata (1995) lavora con Giancarlo Giannini e Michele Placido e si aggiudica la nomination quale miglior attore nei David di Donatello.

Lavora ne' Il sindaco del rione sanità con Anthony Quinn e proseguendo lo vediamo accanto a Carole Bouquet nel film Madame D' (2000) prodotto in Francia e remake del celeberrimo Madame de di Max Ophuls .

Con I cavalieri che fecero l'impresa (2001) distribuito in Europa e negli States per la regia di Pupi Avati lavora con F. Murray Abraham e si conquista il favore della critica cinematografica più esigente conservando l'appoggio del grande pubblico con una serie di film come Ultimo (1998) ed il Il Testimone.

Lo vediamo poi in Francesca e Nunziata (2001) per la regia di Lina Wertmuller accanto a Sophia Loren.

Avenging Angelo (2001) è la prima produzione americana a cui partecipa accanto a Sylvester Stallone e Maddleine Stowe.

Interpreta poi Francesco (2000) ispirato alla vita del santo raccogliendo il favore sia della critica che del pubblico.

Lunedì, 16 Maggio 2011
Pubblicato in Attori A - B

Monica Bellucci nasce il 30 settembre 1964 in Umbria a Città di Castello (PG). Dopo la maturità classica si iscrive a giurisprudenza con l'intenzione di diventare avvocato, ma il suo ingresso nel mondo della moda, attività cominciata con l'intento di pagarsi gli studi, la assorbe fin da subito in una molteplicità di impegni. Nel giro di un paio di anni, insomma, è costretta a lasciare l'università per dedicarsi a tempo pieno alla sua carriera, che prende il volo nel 1988 quando Monica si trasferisce a Milano per essere arruolata nella famosa agenzia "Elite", conquistando in breve tempo le copertine delle maggiori riviste di moda.

A Parigi la rivista "Elle" le dedica diverse copertine e la consacra al mondo internazionale delle top model. Un anno dopo la Bellucci debutta a New York, fotografata da Richard Avedon per la campagna della Revlon "Most Beautiful Women" e diventa la protagonista di una serie di campagne per Dolce e Gabbana, i quali la eleggono a vera e propria icona della donna medioterranea.

Ma a Monica Bellucci il ruolo di modella, malgrado il successo, va stretto, tanto che nel 1990 tenta la strada della recitazione. All'apice della carriera di modella, incontra Enrico e Carlo Vanzina che, colpito dall'espressione intensa del suo sguardo e dal suo fisico mozzafiato la presentata a Dino Risi, autentico mostro sacro del cinema italiano. Ed è proprio col celebre maestro della commedia all'italiana che nel 1991 gira il film TV "Vita coi figli", assieme ad uno straordinario (come sempre), Giancarlo Giannini. Quell'esperienza, malgrado sia legata alla sola televisione, le apre comunque molte porte e la Bellucci comincia a capire che il cinema può diventare davvero un'aspirazione realizzabile. Ecco dunque che, sempre nel 1991, è protagonista de "La riffa" di Francesco Laudadio e interprete in "Ostinato destino" di Gianfranco Albano. Nel 1992, invece, il gran salto internazionale che la proietta direttamente ad Hollywood: ottiene infatti una parte nel "Dracula" di Francis Ford Coppola.

Sempre nel 1992 gira "Briganti" di Marco Modugno con Claudio Amendola e "La Bibbia" di Robert Young con Ben Kingsley, una produzione TV Rai/USA. Nel 1994 gira "Palla di Neve" di Maurizio Nichetti, con Paolo Villaggio, Leo Gullotta e Anna Falchi. Nel 1995 approda nuovamente al cinema internazionale con un ruolo di protagonista nel film "L'appartement" di Gilles Mimouni in cui conosce l'attore Vincent Cassel, suo futuro sposo e compagno di numerosi film, come ad esempio "Méditerranées" e "Come mi vuoi". Nel 1996 un importante riconoscimento le viene dalla Francia: riceve un "Cesar" come miglior giovane attrice promessa per il suo ruolo nel film "L'appartamento".

Nel 1996 è co-protagonista in "Le doberman" di Jan Kounen. Nel 1997 è la volta di "L'ultimo capodanno" per la regia di Marco Risi per il quale nel 1998 riceve il Golden Globe, premio della critica straniera per l'Italia come miglior attrice italiana. Nel 1998 gira la commedia noir "Comme un poisson hors de l'eau" di Hervé Hadmar. In Spagna Monica ottiene grande successo di pubblico con il film spagnolo "A los que aman" di Isabel Coixet. Sempre nel 1998 Monica gira come protagonista femminile il film noir "Frank Spadone" di Richard Bean con Stanislas Mehrar e a Londra gira un cortometraggio dal titolo "That certain something" di Malcom Venville recitando in inglese.

Tra il 1999 e il 2000 l'abbiamo vista in "Under Suspicion", accanto a Gene Hackman e infine come protagonista nell'ultimo lavoro di Giuseppe Tornatore, "Malena", oltre che protagonista del violentissimo thriller francese. Attrice ormai ampiamente riconosciuta e affermata, si è definitivamente scrollata di dosso il riduttivo ruolo di modella.

Nel 2003 è tornata alla ribalta a livello mondiale per la sua -seppur marginale- interpretazione del personaggio di Persefone in "Matrix Reloaded", secondo capitolo della saga fantascientifica dei fratelli Wachowski.

Dopo la "Passione di Cristo", di Mel Gibson, in cui interpretava Maria Maddalena, Monica Bellucci ha dedicato il 2004 alla sua maternità, conclusasi il 12 settembre con la nascita di Deva, nome di origine sanscrita che significa "divina".

Monica Bellucci risiede a Parigi con il marito Vincent Cassel.

Un sondaggio francese nel mese di marzo 2007 l'ha eletta Donna più sexy del mondo, precedendo nomi quali Paris Hilton, Beyonce, Shakira, Mathilde Seigner, Sharon Stone, Sophia Loren, Madonna, Penelope Cruz.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.