lunedì, 22 aprile, 2024
Sei qui: Home / V / VERSO B - regia Danila Barone e Dario Garofalo

VERSO B - regia Danila Barone e Dario Garofalo

"Verso B", regia Danila Barone e Dario Garofalo "Verso B", regia Danila Barone e Dario Garofalo

ispirato ai testi e alle immagini di "Una Bibbia" di Philippe Lechermeier e Rebecca Dautremer
di e con: Dario Garofalo e Paolo Piano
drammaturgia: Flavia Gallo
scene: Simona Panella, Danila Barone, Valentina Albino
costumi: Monica Mancini
disegno luci: Tea Primiterra
regia: Danila Barone e Dario Garofalo
produzione: Teatro del Piccione
Visto a Parma, al Teatro al Parco di Briciole Solares, il 26 febbraio 2024

www.Sipario.it, 29 febbraio 2024

Divertimento e grandi emozioni con il Teatro del Piccione in “Verso B”
Il legame di padre e figlio ricordando assai laicamente alcune storie della Bibbia

Uno spettacolo di estrema sensibilità, accurato in ogni passaggio, storie che s’inseguono, si mescolano, ma che conservano al centro, perno essenziale di tutto, il rapporto tra padre e figlio, che, insieme, in "VersoB", creazione del Teatro del Piccione, stanno viaggiando fianco a fianco, migranti che rievocano narrando, quasi rivivendoli sia pure in forma sfumata e laica, con leggerezza, alcuni episodi della Bibbia. Molto bravi Dario Garofalo e Paolo Piano, autori e interpreti, capaci di creare atmosfere di attesa e sorpresa, ma anche di far nascere belle risate piene tra il pubblico dei bambini. 

Efficaci anche quei dialoghi che sembrano improvvisati: forse non tutti diventano genitori, ma, sì, tutti siamo figli - e le generazioni precedenti hanno depositato saperi e racconti, giunti fino a noi. Anche da un mondo antichissimo come quello della Bibbia: dunque del tutto diverso? C’erano guerre e povertà, migrazioni ed epidemie…Ora non più? Si tolgono le scarpe i due protagonisti e si cambiano in scena. Dove dirigersi? Sembra che un vento li travolga: chi spinge da una parte, chi dall’altra. Non potevamo stare a casa?, domanda il figlio. No: lì ormai non era rimasto più nulla. Ma poi si scoprirà che anche Abramo era stato costretto ad abbandonare la sua terra: ordini superiori! Tornano queste affinità, che sono però distanti, creando solo vaghi richiami. Appare un carretto pieno di tantissime cose, che appariranno via via, secondo le necessità della situazione. C’è un cavalluccio a dondolo. E ci sono elementi di un costume da capro: espiatorio? Ma: dov’è il coltello? L’abito è sacro, rituale: chi deve morire? Ogni volta si riparte. Grande è la fame. E’ tempo di visioni. O post-visioni? Si gioca ma si avverte anche una strana inquietudine. Il padre ripete più volte che le cose accadono “misteriosamente”. Viene anche montata una tenda - ma quella notte, dopo aver ricordato la storia di Abramo, si vedrà in ombra un sogno terribile, sospeso, alto, lo strumento del sacrificio…Molto belle anche le musiche, di terre lontane, e le luci, che creano atmosfere o svelano pensieri, ansie, come per quel riflesso luminoso dalla lama del coltello. Ma Il figlio avrà una rivelazione: devono andare verso una particolare città. Unico indizio: inizia con la lettera B. Tante le ipotesi, tutte sbagliate. Apparirà anche un albero secco, che però poi, si scoprirà, nascondeva un bel frutto maturo: ecco un buon uso del coltello, metà per uno! Anche Sara aveva avuto un figlio quando era molto, molto vecchia, quando sembrava non potesse dare nuovi frutti. E’ vero: le cose accadono misteriosamente. Ma: ecco Babele! Quella la città che andavano cercando. Sparirà il padre nel crollo dell’immensa torre. Una bambina si avvicina al figlio guidata da una luce, lo prende per mano: da allora le lingue si erano moltiplicate più difficile riuscire a comprendersi, un compito ancora importante ora, “comprenderci gli uni con gli altri”. Tanti, tanti applausi, divertimento ed emozioni insieme.

Valeria Ottolenghi 

Ultima modifica il Domenica, 03 Marzo 2024 01:38

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.