mercoledì, 12 giugno, 2024
Sei qui: Home / S / SHOTS - regia Francesco Bernava e Alice Sgroi

SHOTS - regia Francesco Bernava e Alice Sgroi

Francesco Bernava e Alice Sgroi in "Shots" Francesco Bernava e Alice Sgroi in "Shots"

dai racconti di Charles Bukowski
Interpretato e diretto da Francesco Bernava e Alice Sgroi
Assistente alla regia: Giada Caponetti
Disegno luci: Carmelo Lombardo
Organizzazione: Filippo Trepepi
Produzione MezzARIA di Catania
XI Cortile Teatro Festival. Cortile Calapaj-D’Alcontres 11 luglio 2022

www.Sipario.it, 12 luglio 2022

L’undicesimo Cortile Teatro Festival diretto da Roberto Bonaventura, in collaborazione con Peppe Giamboi e il suo mitico ristorante ‘A Cucchiara, si apre nel nome di Charles Bukowski, poeta e scrittore statunitense scomparso nel 1994, autore d’una miriade di poesie, romanzi e tantissimi racconti, ruotanti tutti intorno alla sua vita spericolata, caratterizzata da un rapporto morboso con l'alcol, da estreme esperienze sessuali descritte in maniera realistica senza metafore e metonimie e da rapporti litigiosi con le persone. I personaggi bukowskiani escono fuori dall’America malata degli anni ’30 al tempo in cui la terribile crisi economica del ’29 metteva ogni individuo a risollevarsi in tutti i modi e tentare di raggiungere il successo tout court. Dalla vita di Bukowski e dalle sue storie Marco Ferreri ha tratto nel 1981 il film Storie di ordinaria follia, con Ben Gazzara e Ornella Muti, mentre in Teatro era in auge negli anni ’70 quando il nome di Bukowski girava nelle cosiddette “cantine romane”. Era da molto che il suo nome non figurava nei cartelloni teatrali. Ci hanno pensato adesso Francesco Bernava e Alice Sgroi interpreti e registi d’una terna di racconti sotto la voce di Shots, spettacolo che ha inaugurato questo piccolo ma sorprendente Festival di Messina. Il titolo in inglese ha vari significati, ma qui vuole richiamarsi a quei bicchierini colmi di whisky, gin o vodka bevuti tutti d’un fiato. Come appunto le storie dei protagonisti agghindati di nero vestito lui con farfalla rossa, d’un mini-abito lei altrettanto nero cui fanno bella mostra assieme a tacchi a spillo rossi un numero non precisato di tatuaggi distribuiti sul suo corpo. Sono bravi, pure corretti i due interpreti, anche quando nel finale lei appare in shorts neri e si taglia la gola con un rossetto, o quando nella seconda storia, lui con toupet biondiccio lei con lunga parrucca biondastra mimano un amplesso al suono di quella macabra nenia dell’inglese Jocelyn Pook titolata Masked bal che accompagnava quei festini sado-maso di Eyes wide shut di Stanley Kubrick, o quando all’inizio al suono di quella canzoncina Ma cos’hai messo nel caffè giocano a far l’amore come due ragazzini. Si appunto sono bravi i due ma ciò che manca è lo spirito bukowskiano, le cisti e i forunculi sui loro visi, la putredine delle location, il sangue lo sperma e il sudore che copre i loro corpi, le parole smozzicate o strascicate che fuoriesco dalle loro bocche. Manca in concreto tutto ciò che prima Stanislavskij e poi l’Actors Studio di Lee Strasberg a New York hanno reso grandi Dustin Hoffman di Un uomo da marciapiedi di Schlesinger, Robert De Niro di Toro scatenato e Taxi driver di Scorsese, Marylin Monroe di Misfits di Huston e potrei continuare con Marlon Brando, Al Pacino, Robiin Williams etc..-

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Lunedì, 18 Luglio 2022 10:28

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.