martedì, 19 novembre, 2019
Sei qui: Home / P / PENE D'AMOR PERDUTE - regia Alvaro Piccardi

PENE D'AMOR PERDUTE - regia Alvaro Piccardi

"Pene d'amor perdute" - regia Alvaro Piccardi "Pene d'amor perdute" - regia Alvaro Piccardi

regia di Alvaro Piccardi
traduzione e adattamento di Alvaro Piccardi
Con (in ordine alfabetico) Lara Balbo, Daniele Battimo, Valentina Bernardini, Mariangela Caruso,
Ruggero Cecchi, Michele Ferlito, Stefano Flamia, Martina Giordano, Giulia Grandinetti, Leidys Rojas Martinez,
Fabrizio Milano, Stefano Patti, Paolo Emanuele Quaranta, Dino Lopardo, Tommaso Setaro, Francesco Silella
Disegno luci – Giovanni Venzi, Progetto Fonico – Franco Patimo,
Costumi - Giovanna Arena, Scene - Fabiana Di Marco,
Musiche originali - Giovanni Picardi, Coreografie Giuditta Cambieri,
Prodotto da Politeama Srl
Roma, Globe Theatre, Dall'11 al 18 settembre 2014

www.Sipario.it, 20 settembre 2014

Globe Theatre, amato da molti giovani
per conoscere e vivere Shakespeare.

Cominciamo dal Teatro, o meglio dal "Globe Theatre", costruito undici anni fa in seno a Villa Borghese di Roma, per volontà politica di Walter Veltroni, allora ministro del Turismo e Spettacolo e per il contributo sostanziale di Silvano Toti, il quale, invaghitosi del vero "Globe Theatre" di Londra, in cui a suo tempo ha agito, creato gli spettacoli Shakespeare, ha fatto ricostruire fedelmente sulla stessa planimetria, con la stessa struttura lignea, per consentire di avere in Roma un analogo spazio da dedicare alle produzioni scespiriane.
Idea audace, progetto a rischio, ma poi si è dimostrato efficace e lungimirante, visto che è diventato "polo" di attività produttiva continuata nel periodo estivo e pre autunnale per Roma Capitale, grazie al fattivo contributo, sia per disponibilità, sia per capacità di scelte, di Gigi Proietti, da lunga pezza direttore artistico del Globe Theatre.
Polo, si è detto, di attività che affascina soprattutto i giovani, poiché consente loro un rapporto non convenzionale, ma libero con l'ambiente, la sua architettura e collocazione.
Abbiamo voluto assistere ad uno spettacolo giovane, ironico, sagace, divertente, dai contenuti alti sia di pensiero e sia di vita, quale è "Pene d'amore perdute", che il regista Alvaro Piccardi ha tradotto, adattato e messo in scena, prima come saggio di studio per la scuola dove insegnava e poi, vista l'accoglienza del pubblico, trasformato in spettacolo vero e proprio con gli stessi attori diplomati; e da quattro anni c'è l'hanno in repertorio; e il gruppo si è costituito in compagnia di associati. Il percorso è stato lungo, ma ora i risultati si vedono in scena, con una regia snella, carica di humor, di giochi teatrali ludici, di canti e balli, che fanno appello allo spirito della Commedia dell'Arte, di una impostazione che gioca sui contrasti dei linguaggi alti e dialettali, sui piani vocali, senza perdere di vista il messaggio dell'autore. Ma il merito va anche ai 16 attori, (bel numero in un tempo in cui il teatro italiano vede produzioni monologanti) che affiatati dalle repliche, motivati dal piacere di recitare, sono consapevoli che il teatro passa quando si sta in scena con energia, armonia d'intenti, responsabilità condivisa. E bene ha fatto Proietti ad offrire questa possibilità, poiché si tratta di uno spettacolo, pur non avendo nomi di richiamo, che vede la partecipazione numerosa di giovani e giovani disposti a sedersi sul pavimento freddo e umido per poi esplodere in calorosi e sentiti applausi, a tutta l'equipe che senza fare distinzione di aggettivi, merita di essere in toto menzionata per i risultati recitativi, pantomimici, corali raggiunti. Per i loro nomi, si consiglia di leggere attentamente la sopracitata locandina, e metterseli bene in mente.
Avviso ai direttori dei festival. Ecco uno spettacolo da ospitare poiché offre due risultati utili al pubblico: divertimento intelligente e dimostrazione che un gruppo di giovani può organizzarsi in maniera autonoma e vivere professionalmente, a costo di sacrifici, la propria scelta di vita e di arte.

Mario Mattia Giorgetti

Ultima modifica il Sabato, 20 Settembre 2014 17:43

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.