sabato, 04 febbraio, 2023
Sei qui: Home / M / MARIA MADDALENA O DELLA SALVEZZA - regia Lina Sastri

MARIA MADDALENA O DELLA SALVEZZA - regia Lina Sastri

Lina Sastri in "Maria Maddalena o della salvezza" Lina Sastri in "Maria Maddalena o della salvezza"

Regia e drammaturgia Lina Sastri
collaborazione allo spettacolo, installazioni sceniche e disegno luci di Bruno Garofalo
ideazione costumi Lina Sastri
produzione esecutiva Costantino Petrone
coproduzione Tradizione Turismo Centro di Produzione Teatrale e Salina
Napoli, teatro Sannazaro dal 18 febbraio 2022

www.Sipario.it, 19 febbraio 2022

La  fiamma viva di una candela accompagna l'ingresso di Lina Sastri al teatro Sannazaro per il suo Maria Maddalena o della salvezza spettacolo tratto da Fuochi di Marguerite Yourcenar.
Sul volto dell'artista si proiettano ombre presagio del racconto crudele che si sviluppa in un’ ora di spettacolo.
 Sul palco una distesa di candele che rendono l’ambiente avvolgente. Le sfumature della voce sono perfette, il racconto sempre più avvolgente ma anche respingente, umano e divino da un tempo.

È un canto poetico in cui prende forma una storia d’amore dolorosa e appassionata. La storia di una mancanza che segna la vita di Maria Maddalena e la condanna a un destino di solitudine e infelicità, perché segnata da un’eterna ferita d’amore.
L’amore di Maria Maddalena, così passionale, per Cristo e la sua risposta così spirituale schiantano il cuore della donna che va in brandelli. E quei brandelli di amore sono restituiti dalla voce della Sastri che è uno strumento perfetto.
Nel cerchio delle candele si sviluppa il racconto che cattura l’attenzione perché è forte, è crudele.
Sul palco contrappunti di musica dal vivo eseguiti da Filippo D’Allio alla chitarra e Gianluca Mirra alle percussioni  accompagnano e sottolineano i momenti salienti.
Il pubblico è stregato dalla forza della Sastri, artista dalla forza straordinaria, capace di evocare la forza nell’immobilismo totale. Il vestito di scena è perfetto, nel movimento della stoffa le sofferenze delle tante donne rese carne dalla penna della Yourcenar.

Non solo una prova di attrice eccelsa ma anche un disegno registico studiato alla perfezione. Le luci cambiano colore e sottolineano le emozioni e in quei passaggi anche le variazioni di umore. Esiste in questo lavoro una forza evocativa del verbo molto forte che non è affatto facile rendere azione teatrale e nessuno come la Sastri poteva riuscirci così bene.
 Sempre giusta, ma anche passionale, spietata l’artista regala una perla al suo pubblico ed è meraviglioso carpire la sua emozione nel saluto finale al pubblico: “grazie a voi di essere tornati in teatro e a noi che facciamo teatro”.
Un regalo per l’artista e per il pubblico che si è detta felice ed emozionata di tornare a calcare le tavole di un palco dopo tanto tempo di sospensione.
Se tornare in teatro vuol dire assistere ad un lavoro come questo, spero di farlo il più possibile.

Roberta D’Agostino

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Febbraio 2022 16:12

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.