giovedì, 21 novembre, 2019
Sei qui: Home / H - I - J - K / KING KONG THÉORIE - regia Vanessa Larre

KING KONG THÉORIE - regia Vanessa Larre

Barbara Schulz in “King Kong Théorie”. Foto Francois-Berthier Barbara Schulz in “King Kong Théorie”. Foto Francois-Berthier


di Virginie Despentes
adattamento Valérie De Dietrich, Vanessa Larre
regia Vanessa Larre
con Anne Azoulay, Valérie De Dietrich, Barbara Schulz
Parigi, La Pépinière Théâtre, dal 2 ottobre 2014

www.Sipario.it, 25 ottobre 2014

Riadattato dall'omonimo testo di Virginie Despentes, King Kong Théorie ci offre uno spaccato della condizione femminile nei suoi aspetti più intimi e inconsueti. Ormai lontani dalle conquiste del femminismo qual è la condizione della donna oggi?
Attraverso la testimonianza in prima persona di tre donne di fronte ad una telecamera, come un documentario fittizio, si parla di stupro, di prostituzione. Con forza senza vittimismi. Passando nei territori nascosti della sofferenza della donna è possibile rivelare il legame esistente tra uno stupro e l'immagine iper sessuata veicolata dai media e dall'educazione perbenista. Non si tratta di una rivalsa sul piano uomo-donna, ma di una donna a cui lo status quo non piace. L'individuo può pretendere la libertà, ma non sarà facilmente libero dai modelli che vengono tramandati da generazioni. Il nostro sistema di credenze è costruito su un'organizzazione binaria difficile da sradicare.
La prima parte dello spettacolo è molto intensa, quasi brutale. Successivamente i toni si stemperano, il registro si fa più scherzoso e attraverso il gioco vengono derisi i codici sessuali della pornografia, l'educazione delle ragazze modello, la mito della maternità. Ottime le prestazioni delle attrici Anne Azoulay, Valerie de Dietrich e Barbara Schulz, ognuna con il proprio registro aggiunge un tocco personale, si sente la convinzione.
I costumi sono d'ispirazione feticista con calze a rete e completi in latex, abbinati a vestiti consumati del vestiario maschile, la combinazione ha un effetto grottesco. Una parodia della mercificazione spudorata del corpo della donna.
Il pubblico entusiasta. Un messaggio libertario coraggioso, finalmente una campana fuori dal coro, da diffondere!

Federica Sivieri

Ultima modifica il Domenica, 26 Ottobre 2014 09:39

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.