domenica, 03 marzo, 2024
Sei qui: Home / H - I - J - K / INSIDE NEW YORK – regia Matilde Perissinotti Bisoni

INSIDE NEW YORK – regia Matilde Perissinotti Bisoni

da sin Rita Natoli, Sabrina Sciabà, Enrico Saglimbeni, Valentina Sicari, Nino Santamaria in "Inside New York", regia Matilde Perissinotti Bisoni da sin Rita Natoli, Sabrina Sciabà, Enrico Saglimbeni, Valentina Sicari, Nino Santamaria in "Inside New York", regia Matilde Perissinotti Bisoni

da Central Park di Woody Allen
regia di Matilde Perissinotti Bisoni
Interpreti Sabrina Sciabà (Grace), Rita Natoli (Gwenda), Nino Santamaria (Lucas), Enrico Saglinbeni (Oliver), Valentina Sicari (Emily)
Manager di produzione: Piero Pino
Service audio e luci: Sound’s colors di Giovanni Rando
Produzione Sceluq Ensemble Teatrale di Messina
Chiesa Santa Maria Alemanna di Messina 12 febbraio 2023

www.Sipario.it, 13 febbraio 2023

Questa volta ci occupiamo del Gruppo Teatrale Sceluq Ensemble nato a Messina una quindicina d’anni fa, artefice di vari lavori brillanti di Neil Simon, Marriot e Foot, Dario Fo, pure di autori siciliani quali Martoglio e Pirandello senza trascurare Shakespeare. Adesso l’ensemble guidato da Piero Pino e da Sabrina Sciabà alla direzione artistica, mette in scena la pièce Inside NewYork, liberamente tratta dalla commedia Central Park West di Woody Allen, utilizzando come location la  Chiesa Santa Maria Alemanna di Messina, esemplare unico dell’architettura gotica siciliana, non più officiante riti religiosi. Poco congeniale invero la struttura ai pruriti sessuali d’un gruppo di intellettuali cinquantenni che coniugano il verbo “scopare” in tutti i tempi e modi, che si dipana su un palco di legno creato a contatto dell’abside della navata centrale, tutta occupata, questa, da spettatori che sfiorano le gelide colonne-a-fascio su cui scaricano arcature ogivali. Siamo dentro New York ma non c’è alcun elemento scenico che richiami la Grande Mela. Solo tre sedie rosse a forma di divanetto e un tavolino con una sfilza di bottiglie vuote di alcoolici, cui attingono in modo nevrotico i protagonisti, mimando di riempire i loro bicchieri senza poi bere niente. Almeno per il Tanqueray la regista Matilde Perissinotti Bisoni poteva pensare di metterci dell’acqua visto che ha lo stesso colore del gin. Una sorta di salotto dove si muove la loquace padrona di casa Grace dai capelli rossi (la stessa Sabrina Sciabà) in compagnia dell’eccentrica amica Gwenda di Rita Natoli dai capelli verdi e dall’ampia mise gialla a fiori, entrambe colte a discutere animatamente di… uomini, scappando di bocca a quest’ultima d’essere l’amante di suo marito Lucas (Nino Santamaria) da almeno un paio d’anni. Alle prime Grace vorrebbe mangiarsela, ma poi preferisce sapere tutto della tresca, sorbendosi pure la lista  degli altri amanti avuti dall’amica. Giunge adesso Oliver, il marito di Gwenda, cui Enrico Saglimbeni con quel suo aplomb dinoccolato sembra il più newyorkese del gruppo, redarguito più volte dalla moglie per la sua impotenza, alla quale lui pare non dia alcuna importanza. Col sopraggiungere di Lucas (Santamaria) la scena si anima ancora di più, non solo perché Oliver, un po’ cornuto, vorrebbe sparagli un colpo di pistola senza che venga fuori la pallottola, ma anche perché Lucas dice che non è stato mai innamorato di Gwenda - con lei solo qualche “sveltina” - ma d’essersi invaghito d’una giovane professoressa d’arte di nome Emily (Valentina Sicari), che arriva trafelata subito dopo, tutta glamour nei suoi abiti rosa con cuffia d’identico colore in testa. Lucas sembra pazzo di questa ventenne che vorrebbe addirittura sposare all’istante, nonostante faccia gli occhi dolci a Oliver che a sua volta non disdegna sguardi languidi e toccamenti. Finisce con Emily che si trova in mano quella pistola di prima, questa volta il colpo parte davvero ferendo il sedere di Lucas e con le due coppie apparentemente riappacificate. Uno spettacolo divertente, ben accolto dal pubblico con caldi applausi alla fine, ben recitato da tutto il quintetto, cui andrebbe limata la prima parte, soprattutto per dare l’idea con manifesti, calde musiche jazz e quant’altro di trovarsi a Manhattan. 

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Domenica, 19 Febbraio 2023 18:37

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.