giovedì, 20 giugno, 2024
Sei qui: Home / F / FORMICHE - regia Saverio Tavano

FORMICHE - regia Saverio Tavano

Luca Massaro e Gerri Cucinotta in "Formiche", regia Saverio Tavano. Foto Angelo Maggio Luca Massaro e Gerri Cucinotta in "Formiche", regia Saverio Tavano. Foto Angelo Maggio

di Saverio Tavano
Regia di Saverio Tavano
Interpreti: Luca Massaro, Gerri Cucinotta
Foto di scena: Angelo Maggio
Produzione Nastro di Mobius, coproduzione ilcielosuMilano.it Con il patrocinio di Centro per la Drammaturgia Siciliana PREMIO LINGUAGGI AL PRESENTE- Linguaggi Creativi – Milano
Centro Camelot ex Mandalari Giostra, 14 dicembre 2023

www.Sipario.it, 14 dicembre 2023

Qualche anno fa le blatte avevano invaso la vita privata di Gerri Cucinotta dirigendo-interpretando poi un suo testo titolato Il dio delle blatte.  Adesso lo stesso Cucinotta è protagonista assieme a Luca Massaro di Formiche, un copione rispolverato da Saverio Tavano, (drammaturgo dello Stretto molto attivo in Calabria, autore e regista di alcuni lavori come Patres e Semper Fidelis, recensiti già su questo giornale) messo in scena da lui stesso in un salone dell’ex-manicomio Mandalari di Messina, adesso Centro Camelot, nell’ambito di Nutrimentiinperiferia in seno al progetto “Teatralmente” diretto da Maurizio Puglisi. E sempre in tema di insetti mi piace ricordare La cimice (1929) di Majakovskji, messa in scena da Mejerchol’d a Mosca dodici anni dopo la Rivoluzione di Ottobre in Unione Sovietica.  Qui le Formiche di Tavano non sono solo una metafora testarda di quegli insettini che non riesci a debellare con nulla. Se ne accorgono i due individui senza nome che chiameremo con A Cucinotta e con B Massaro, quest’ultimo più dell’altro volto a fare fuori questi esserini innocui, ma particolarmente prolifici e infestanti, con insetticidi vari, in forma liquida, solida e gassosa. Addirittura A suggerisce a B di calafatare il parquet ligneo in modo da renderlo stagneo come si fa per le barche. Ma perché questi due nipotini di Vladimiro e Estragone di memoria beckettianaa si trovano in questo posto? Perché hanno deciso di isolarsi dal resto del mondo? Domande alle quali non si ha alcuna risposta. Si capisce solo che nonostante una precarietà e una solitudine esistenziale, entrambi rimangono uniti mentre le formiche invadono quello spazio coprendolo per intero.  All’inizio, quando si entra in sala, A è seduto su un cesso di ceramica mentre fa i suoi bisogni e B se ne sta seduto a terra a giocare ad un videogioco visibile su un piccolo televisore acceso, informandosi di che consistenza è il prodotto defecato e se non sia opportuno che A faccia una colonscopia, una biopsia per essere certo che non si tratti di celiachia. Ad un tratto A esce per fare la spesa al supermercato, ritornando dopo un po’ mentre suona una sirena, forse a segnare il tempo che è stato fuori, ingurgitando poi famelicamente pezzetti di salmone da una scatoletta, mentre B rimane a bocca asciutta. I due litigano per qualunque quisquilia, anche quando B vorrebbe dipingere color mogano il parterre di legno, sia quando A nomina la madre di B facendolo gridare come un ossesso. Litigi vocali senza mai venire alle mani e che finiscono per dissolversi in un nulla di fatto. Vorrebbero andar via da quel posto infame, ma come per incanto o chissà perché non ci riescono. Aspettano Godot, la morte o soltanto rinnovare alcuni stilemi del “Teatro dell’Assurdo”. 

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Domenica, 17 Dicembre 2023 09:41

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.