sabato, 22 gennaio, 2022
Sei qui: Home / A / ATLANTE LINGUISTICO DELLA PANGEA - concept e regia Sotterraneo

ATLANTE LINGUISTICO DELLA PANGEA - concept e regia Sotterraneo

"Atlante linguistico della Pangea", concept e regia Sotterraneo. Foto Gabriele Acerboni "Atlante linguistico della Pangea", concept e regia Sotterraneo. Foto Gabriele Acerboni

concept e regia Sotterraneo
in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Lorenza Guerrini, Daniele Pennati, Giulio Santolini
scrittura di Daniele Villa, luci di Marco Santambrogio
costumi Eleonora Terzi, Laura Dondoli

sound design Mattia Tuliozi
elementi scenici a cura del Laboratorio di Emilia Romagna Teatro Fondazione
produzione Sotterraneo, con il contributo di ERT – Emilia Romagna Teatro, Fondazione CR Firenze, sostegno Regione Toscana, Mibac, residenze artistiche Centrale Fies_art work space, La Corte Ospitale, Elsinor/Teatro Cantiere Florida, Laboratorio Nove, Associazione Teatrale Pistoiese, Teatro dei Filodrammatici, Piacenza, Festival L’altra scena, 1 ottobre 2021

www.Sipario.it, 4 dicembre 2021

Parole intraducibili, parole che sono specchio di una civiltà e che non trovano corrispondenza verbale in una cultura diversa da quella da cui germogliano. È il caso di tukka in finlandese: branco di renne. Ubuntu nella lingua bantu è la consapevolezza che una persona è tale solo negli occhi dell’altro. O ancora in olandese gezzeling è il senso di benessere che si prova stando con le persone care… Sono queste alcune delle parole che compongono l’Atlante linguistico della Pangea dei Sotterraneo.
Quello che ora è uno spettacolo nasce durante il lockdown, nasce dal desiderio di continuare a viaggiare, nasce dalla voglia di andare in cerca di quelle parole che sono esclusive, che rispecchiano una cultura, un mondo. Tale bisogno è scattato nel momento in cui l’intero pianeta si trovava a vivere una condizione di condiviso e comune isolamento. È come se i ragazzi di Sotterraneo nel momento in cui la pandemia costringeva tutti a vivere la medesima condizione siano voluti andare in cerca delle parole che ci rendono diversi, dei lemmi che raccontano di un’unicità e che abbisognano di una frase per essere tradotte in un’altra lingua. Per questo i Sotterraneo si sono messi alla ricerca delle parole intraducibili e hanno interpellato persone che potessero spiegare il senso e l’uso di quei lemmi unici in tedesco, piuttosto che indi o nella lingua bantu. Ne è fuoriuscito un racconto video che ha documentato la condizione di lockdown da Covid, senza per questo parlare di Covid.
Tutto ciò è poi diventato uno spettacolo, un viaggio ironico e spiazzante, in cui gli attori/performer di Sotterraneo danno corpo e leggerezza alle parole, con zaini da viaggio chiedono allo spettatore di fare un giro intorno al mondo non in 80 giorni, ma inseguendo quei vocaboli intraducibili che raccontano di una condizione, che dicono di un groviglio di fili elettrici indistricabile come il tedesco kabelsalat, oppure di pile di libri che aspettano di essere letti, tsundoku in giapponese. Daniele Villa insieme a Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Lorenza Guerrini, Daniele Pennati, Giulio Santolini danno vita a un lavoro graffiante, comico, ironico, capace di far sorridere e immalinconire, in grado di avere una grande leggerezza e al tempo stesso non temere la profondità del ragionamento. Atlante linguistico della Pangea è un esercizio di intelligenza, è un appello alla complessità, alla tutela delle diversità, alla conservazione del linguaggio e delle parole in tutte le loro sfaccettature con lo stupore che danno solo il desiderio vero di conoscere e la vertigine del mettersi in discussione. Questo i ragazzi (ci scuseranno… ma sono sempre ragazzi per la freschezza dei loro volti e sguardi) lo sanno fare bene, lo incarnano con allegria e un po’ di irriverente sarcasmo su ciò che diamo per assodato: possedere un linguaggio. E come sempre l’applauso non è che un ringraziamento all’intelligenza di un gruppo di artisti che sa lavorare di cervello e di cuore. Bravi!

Nicola Arrigoni

Ultima modifica il Domenica, 12 Dicembre 2021 13:06

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.