domenica, 05 aprile, 2020
Sei qui: Home / V / VEDOVA ALLEGRA (LA) - regia Federico Tiezzi

VEDOVA ALLEGRA (LA) - regia Federico Tiezzi

La Vedova Allegra La Vedova Allegra Regia Federico Tiezzi

di Franz Lehàr
Operetta in tre atti di Victor Léon e Leo Stein
Direttore: Chistopher Franklin, Regia: Federico Tiezzi, Scene: Edoardo Sanchi, Costumi: Giovanna Bunzi, Coreografia: Giovanni Di Cicco, Luci: Gianni Pollini
Allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giusepe Verdi di Trieste in coproduzione con la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, la Fondazione Teatro San Carlo di Napoli e la Fondazione Arena di Verona
Interpreti principali: Andrea Portas, Davinia Rodriguez, Gezim Myshketa, Silvia Dalla Benetta, Davide Cicchetti, Giovanni Arcoleo, Alberto Profeta
Orchestra e Coro del Teatro Carlo Felice di Genova, Direttore del Coro: Ciro Visco, Corpo di ballo: I Giovani del Balletto di Milano
Genova, Teatro Carlo Felice 2009

www.Sipario.it, 13 dicembre 2009

Sembra che il tempo non sia passato per la celebre operetta rappresentata la prima volta a Vienna nel 1905 e da allora più che mai nel favore del pubblico; un successo anche per lo spettacolo andato in scena al Teatro Carlo Felice, diretto da Chistopher Franklin, per la regia di Federico Tiezzi. Senza indulgere ad effetti comici scontati o a facili ammiccamenti, questa Vedova Allegra riesce a coinvolgere e divertire, dal palco arriva in platea un’onda di bella musica e stuzzicanti battute con un ritmo cha a volte rimanda al musical. Gli interventi coreografici, diretti da Giovanni Di Cicco, fanno parte del tessuto della rappresentazione, con movimenti che spaziano dal valzer alla danza slava. Ma alla riuscita dello spettacolo giova particolarmente l’interpretazione degli attori, impe-gnati nei dialoghi, nella danza e nel canto. Silvia Dalla Benetta è una Hanna di sicuro spicco e pre-senza scenica, capace di modulare la voce nel canto, come nella deliziosa canzone della Fata Vil-jia. Gezim Myshketa, Danilo, ritrae i vari stati d’animo del suo cuore innamorato e nello stesso tempo la giocosità della sua vita di gaudente, molto applaudito nel celebre canto: “E’ scabroso le donne studiar…” Davinia Rodriguez offre a Vivienne una civettuola e maliziosa sfumatura di carat-tere. Andrea Porta è un ben raffigurato barone, preoccupato capo di stato e marito geloso.

Etta Cascini

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 10:14
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.