giovedì, 01 dicembre, 2022
Sei qui: Home / S / #SOLOMONTEVERDI

#SOLOMONTEVERDI

"#SOLOMONTEVERDI". Foto Monteverdi Festival "#SOLOMONTEVERDI". Foto Monteverdi Festival

musiche C. Monteverdi, G.P. Cima, D. Castello
Danielle De Niese, soprano
RAFFAELE PE & LA LIRA DI ORFEO
Raffaele Pe, controtenore e direzione
Anais Chen, violino e viola tenore
Gawain Glenton, cornetto
André Lislevand, viola da gamba e lirone
Guisella Massa, violone
Simone Vallerotonda, tiorba e chitarra spagnola
Chiara Granata, arpa tripla
Davide Pozzi, clavicembalo
Teatro A. Ponchielli 26 giugno 2022

www.Sipario.it, 28 giugno 2022

La chiusura del Monteverdi Festival è stata affidata a due artisti del canto lirico che ormai si stanno sempre più indirizzando nell’ambito del teatro musicale Barocco: il soprano Danielle De Niese assieme al controtenore Raffaele Pe e al suo gruppo di cui è direttore La Lira di Orfeo. #solomonteverdi# è stato il principale percorso degli eventi del Festival e come tale chiude la rassegna, nello spazio del teatro Ponchielli. Poteva raccogliere più pubblico una tale situazione visto anche la fama dei due interpreti, con il soprano statunitense che si sta posizionando sempre di più sul versante interpretativo Barocco tra Häendel, Gluck e Monteverdi stesso. Assieme al gruppo strumentale La Lira di Orfeo, progetto di Raffaele Pe, i due interpreti hanno dato voce agli estratti di arie d'opera da Orfeo e Incoronazine di Poppea alternandosi a canzoni profane e a laudi sacre. Non tantissimo il pubblico in sala, in un evento che avrebbe meritato di più proprio per la stessa presenza di due elementi di novità dell'esecuzione barocca internazionale, che avrebbe dovuto richiamare appassionati, mancando inoltre quell'elemento giovanile che invece aveva contribuito al concerto di Jordi Savall. I due interpreti hanno saputo ammaliare gli ascoltatori sapendo trasformare la musica del Divin Claudio in canto di stile drammatico, sia con le cantate estratte da varie raccolte profane come Si dolce è tormento che riassume il gioco delle parti tra i due artisti o il conclusivo Pur ti miro dall'Incoronazione di Poppea. Certamente la voce d'impostazione lirica del soprano ha giocato sull'effetto di ammodernamento della linea di canto monteverdiano, usando la parola per recuperare la musicalità del verso, sorvolando sul recitar cantando e puntando sull'espressività vocale, creando un disaccordo con i filologi presenti. Mentre Raffaele Pe negli interventi di impronta sacra Laudate Dominun e Pulcha es, si manteneva nelle linee del canto Barocco definito dalla sua voce di esperto controtenore: un progetto per rinnovare l'ascolto nei confronti canto monteverdiano, un gioco tra le parti abilmente sostenuto da chi pratica la musica Barocca come modalità di avvicinare alla conoscenza del canto lirico, di creare altri contesti musicali. La parte strumentale era gestita dall'ensemble definita da strumenti ad arco con la presenza di Simone Vallerotonda alla tiorba che assieme al cembalo di Davide Pozzi dava sostegno alla linea del continuum. Applausi all'assolo della strumentista Anais Chen, violino e viola tenore per l'esecuzione della Sonata seconda a soprano solo di Dario Castello (1602-1613). Il tutto in attesa della prossima edizione, di una rassegna che colloca Cremona nell'ambito delle città internazionali dei festival musicali mettendo a disposizione quelle che sono le sue competenze storiche e istituzionali.

Federica Fanizza

Ultima modifica il Mercoledì, 29 Giugno 2022 12:46

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.