sabato, 08 ottobre, 2022
Sei qui: Home / M / MEDIUM (LA) - regia Cesare Scarton (IN STREAMING)

MEDIUM (LA) - regia Cesare Scarton (IN STREAMING)

"La Medium", regia Cesare Scarton. Foto Afossi, Trapani "La Medium", regia Cesare Scarton. Foto Afossi, Trapani

(in streaming su OnTheatre)
Parole e musica di Giancarlo Menotti
Monica | Sabrina Sanza
Toby | Andrea Sorrentino
Madama Flora | Manuela Custer
Signora Gobineau | Lucia Filaci
Signor Gobineau | Stefano Marchisio
Signora Nolan | Angela Schisano
Direttore d’orchestra Cesare Della Sciucca
Orchestra del Luglio Musicale Trapanese
Regia Cesare Scarton
Scene Michele Della Cioppa
Costumi Anna Biagiotti
Luci Andrea Tocchio
Assistente alla regia Silvia Alù
In coproduzione con il Teatro dell’Opera Giocosa di Savona e la Fondazione Flavio Vespasiano - Reate Festival

www.Sipario.it, 23 novembre  2021

Continuano a rimanere attive le piattaforme on line di streaming di spettacolo che, nel corso della primavera del 2020 in piena pandemia, hanno tenuto in vita lo spettacolo dal vivo. OnTheatre, prima piattaforma di streaming on demand interamente dedicata al teatro, ideata e realizzata nel marzo 2020 da due artisti dello spettacolo italiani, mantiene aggiornata la propria offerta culturale con produzioni di associazioni e compagnie minori nazionali non inserite nella piattaforma nazionale ministeriale ItsArt. Con un costo minimo di accesso si riesce a visionare danza contemporanea, teatro per ragazzi, concerti di giovani gruppi di musica da camera. Meritevole quindi che l'Ente Musicale Trapanese sia approdato su questa piattaforma con un una propria produzione lirica quale La Medium di Giancarlo Menotti prodotta in questa fase di autunno, in collaborazione con il Teatro dell’Opera Giocosa di Savona e la Fondazione Flavio Vespasiano - Reate Festival, con anteprima a Roma per iniziativa del direttore artistico dell’ente Matteo Beltrami. Composizione ormai divenuta di rara esecuzione come il complesso del repertorio lirico e musicale degli anni'50. Commissionata dalla Columbia University, la sua prima venne data l'8 maggio 1946. La prima vera rappresentazione, a livello professionale, avvenne in unione all'altra opera del compositore, The Telephone al Heckscher Theater, New York, nel febbraio 1947 messa in scena dalla Ballet Society. Una trasmissione televisiva dal vivo con Marie Powers ebbe luogo il 12 dicembre 1948 per la serie TV Studio One visibile su Youtube https://www.youtube.com/watch?v=Ni6Ugouya0o
Dopo aver assistito nel 1936 a una seduta spiritica insieme al compositore Samuel Barber, negli anni seguenti Giancarlo Menotti pensò di far rivivere questa esperienza in un’opera: il progetto si realizzò nel 1946, The Medium, ispirata dalla forte impressione che il compositore italiano ebbe dall’incontro con una nobildonna inglese che praticava lo spiritismo. Il libretto, dello stesso Menotti, racconta la storia di Madame Flora che organizza false sedute spiritiche a fini di lucro. Sua figlia Monica, una sognatrice a occhi aperti e Toby, il ragazzo orfano e muto che vive con loro, la aiutano nelle sue messinscene. Il business funziona e i clienti di Flora sono fermamente convinti di poter entrare in contatto con i parenti defunti. Madame Flora invece pensa poco al soprannaturale e molto agli affari, fino al giorno in cui durante una seduta avverte una mano fredda sul collo. Da lì si scatena la china discendente verso l'alcolismo che la condurrà alla progressiva paranoia e all'omicidio per errore del giovane Toby. La musica della Medium rievoca un'atmosfera allucinata, dove si avvertono annidate angosce esistenziali e disperazioni dell'uomo moderno sostenute da una musica che rimane tonale, ma supportata da melodie rarefatte con forti dissonanze, che servono ad introdurre alle atmosfere arcane, misteriose, stravolte, violente di questa vicenda. Ma lascia spazio a momenti ariosi e di ampia melodia. La regia di Cesare Scarton, costumi di Anna Biagiotti, scene di Michele Della Cioppa e luci di Andrea Tocchio, si è mantenuta in una essenziale e astratta ambientazione in stile anni '50, (il riferimento cronologico lo segnano gli abiti dei protagonisti) costituita dagli elementi essenziali del dramma, un tavolo, sedie, paraventi trasparenti che coprono il fondale e lasciano intravedere i giochi teatrali del giovane Toby. Ha puntato sulla gestione della recitazione dei personaggi del cast con un punto di forza nell'esperienza del mezzosoprano Manuela Custer, nella parte di Madame Flora, che ha saputo ricostruire il clima di allucinazione che pervade il personaggio della finta medium che da commediante cade in un vortice di allucinazione, possedendo una sua voce ben strutturata capace anche di estensione nel suo finale di scena. A fianco a lei, il soprano Sabrina Sanza, Monica figlia di Flora, complice della messinscena, in dialogo asciutto con la madre, ma capace di rendere struggente la Ballata del Cigno nero, una ballata che riesce a vivere di vita propria anche a di fuori del contesto dell'opera, come un nostalgico desiderio di amore, pervaso da un senso di tragedia celata, che costituisce il momento più lirico dell’opera. Interessante questa metafora collegata al Cigno Nero che descrive un evento non previsto, improbabile, ma giudicato prevedibile con il senno di poi. Personaggio muto ma centro dell'azione drammatica il Toby di Andrea Sorrentino in perfetta relazione con i personaggi fino all'atto conclusivo che chiude l'opera. Accanto le parti secondarie ma fondamentali per il gioco di inganno, l'efficace e caricaturale terzetto di gabbati che non si vogliono arrendersi neanche all’evidenza della truffa (Signora Gobineau, Lucia Filaci, Signor Gobineau, Stefano Marchisio, Signora Nolan Angela Schisano) che Madama Flora disvela. La registrazione ci restituisce una buona e accurata resa musicale sotto la direzione di Cesare Della Sciucca con Orchestra del Luglio Musicale Trapanese, permettendoci di rivisitare una particolarità compositiva tanto recente, quanto ormai negletta.

Federica Fanizza

Ultima modifica il Sabato, 27 Novembre 2021 10:13

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.