sabato, 02 marzo, 2024
Sei qui: Home / H - I - J - K / HOLLYWOOD VAMPIRES Tour 2023

HOLLYWOOD VAMPIRES Tour 2023

HOLLYWOOD VAMPIRES Tour 2023. Foto Marco Pettenuzzo HOLLYWOOD VAMPIRES Tour 2023. Foto Marco Pettenuzzo

con Alice Cooper, Johnny Depp, Joe Perry, Tommy Henriksen
e con Chris Wise, basso, Buck Johnson, tastiere, Glen Sobel, batteria
in apertura, Those Damn Crows
Marostica Summer Festival edizione 2023 
Marostica (Vicenza) Piazza Castello, 2 luglio 2023 – unica data italiana

www.Sipario.it, 4 luglio 2023

Vogliamo chiamarli ancora ragazzacci impenitenti dell’hard rock, del gotich rock duro e puro? Possiamo farlo, tranquillamente, perché gli Hollywood Vampires sono questo e anche ben altro pregni come sono di una grinta e di un’efficacia sul palco che mette soggezione. In grandissima forma, il supergruppo americano formato da delle vere leggende dello star system mondiale si palesa a Marostica (Vicenza), unica data italiana del tour 2023 che li sta portando in tutta Europa ( e poi in America) con uno show live che ha tutta l’aria dei grandi eventi (e lo è fino in fondo, per mille motivi). Anticipati sul palco del Marostica Summer Festival dalla formazione britannica dei Those Damn Crows, che iniziano a suonare quando la luce splende su Piazza Castello (sciorinando brani per poco più di mezz’ora di un hard rock che scalda il numeroso pubblico accorso, ben 6500 persone) il supergruppo americano delle superstelle (Alice Cooper da solo, per dire, vale più di cinquanta o cento artisti più o meno medi) inizia alle 21.30 spaccate esibendo da subito un’energia sferzante, gotich rock di grande, ottimo livello. Colpisce fin dai primi minuti la carica che il grande Alice Cooper dà alla propria band, forte di un carisma dallo shock rock eccezionale, che conquista comunque tutti e non solo gli appassionati del genere (che comunque in questo live sono presenti in forma massiccia, naturalmente). La band non si risparmia di certo, offre per quasi due ore un concerto tiratissimo, che vede appunto Cooper protagonista assoluto anche se col passare dei minuti lascia il palco ai suoi amici e colleghi, che ben sanno ognuno come mostrarsi, forti anch’essi di grande esperienza. Peru na buona metà del concerto, il bello e dannato Johnny Depp se ne sta sulla sinistra del palco, suona le sue chitarre con tranquillità per poi, lentamente, avvicinarsi al centro e avere la propria scena. Ma va detto che la forza del supergruppo delle superstelle hollywoodiane è quella di ritagliarsi per ognuno degli spazi adeguati, dando man forte all’esecuzione dell’album Rise, da I want my now e You cant’ put your arms alla straordinaria People who died, di carica e potenza, ricordando tanti artisti deceduti. Il concerto vira talvolta verso cover importanti, come Five to one e Bright light fright,  rispettivamente dei Doors e degli Aerosmith, e vengono eseguiti anche brani degli Who (Baba ‘O Riley),degli ACDC, (The Jack), con virtuosismi decisamente notevoli da parte dei musicisti. Non manca nemmeno Heroes, il famosissimo pezzo di David Bowie, cantato proprio da Johnny Depp che non può non emozionare proprio per il valore del brano stesso. E il pregio dell’attore americano in questo come in altri momenti è quello di non ammiccare troppo, ma piuttosto di rimanere un po’ in disparte (complice anche un problema a una gamba, mediato da un tutore). Il cielo ha sempre minacciato pioggia ma ha lasciato concludere il live senza intoppi, e questo è stato un valore aggiunto altrimenti la festa poteva essere ridotta. It’s only rock’n roll? Sicuramente si, ma con la consueta potenza che tutto ciò muove, soprattutto di fronte a dei mostri sacri, come Joe Perry e Tommy Henriksen, altrettanto in forma come i colleghi Cooper e Depp. Molto, molto curate la scenografia e le luci, un altro vero portento di questo show, che dopo aver ricordato con un brano musicale il chitarrista Jeff Beck (da parte di Depp, grande amico suo, omaggiandolo con la chitarra originale mostrata al cielo), chiude in bellezza con School’s out di Alice Cooper (sempre d’effetto col suo cilindro e giacca bianca) e un omaggio ai Pink Floyd, con un’inusuale versione di Another brick in the wall. Pubblico scatenatissimo, concerto andato E il Festival continua…

Francesco Bettin

Ultima modifica il Giovedì, 13 Luglio 2023 08:55

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.