martedì, 25 febbraio, 2020
Sei qui: Home / A / AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA - regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA - regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini

“Aggiungi un posto a tavola”, ripresa teatrale di Gianluca Guidi “Aggiungi un posto a tavola”, ripresa teatrale di Gianluca Guidi

commedia musicale di Garinei e Giovannini

scritta con Jaja Fiastri 
liberamente ispirata a "After me the deluge" di David Forrest

regia originale di Pietro Garinei e Sandro Giovannini

ripresa teatrale di Gianluca Guidi

coreografie di Gino Landi

con Gianluca Guidi, Emy Bergamo, Marco Simeoli, Piero Di Blasio, Francesca Nunzi, Camilla Nigro

“LA VOCE DI LASSÚ” è di Enzo Garinei

con la partecipazione straordinaria di Lorenza Mario ensemble

Greta Arditi, Antonio Balsamo, Beatrice Berdini, Vincenza Brini, Francesco Caramia,
Silvia Contenti, Nicolas Esposto, Marta Giampaolino, Giampiero Giarri,
Simone Giovannini, Francesca Iannì, Francesco Lappano, Gianluca Pilla,
Arianna Proietti, Annamaria Russo, Alessandro Schiesaro

scenografie - progetto originale di Giulio Coltellacci

adattamento scenografico di Gabriele Moreschi

costumi - disegni originali di Giulio Coltellacci

adattamento di Francesca Grossi

musiche di Armando Trovajoli

direzione musicale Maurizio Abeni

disegno luci di Umile Vainieri
produzione di Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano

in collaborazione con Viola Produzioni

Trieste, Politeama Rossetti, 6 dicembre 2019

www.Sipario.it, 10 dicembre 2019

Un classico tra i più amati del teatro musicale italiano degli anni ’70, riproposto nel mitico allestimento originale con scenografie di legno. Firmato da Garinei & Giovanni, con le note di Armando Trovajoli, “Aggiungi un posto a tavola” miete sempre un grande successo di pubblico tanto da proseguire per il terzo anno il tour in giro per l’Italia. Con i personaggi ingenui e macchiettistici, bacchettati a dovere dall’energico parroco, che sono chiamati a reagire davanti ad un’imminente fine del mondo, e le sognanti canzoni (oltre alla hit eponima, piace ricordare Peccato che sia peccato, Notte da non dormire, Una formica è solo una formica) richiama per ogni replica migliaia di spettatori entusiasti anche di giovane età. 
Ne cura la ripresa filologica della regia Gianluca Guidi, figlio talentuoso di Johnny Dorelli, il Don Silvestro inarrivabile della prima edizione. Anch’egli impegnato nei panni del sacerdote del paesino di montagna che si salverà dal secondo diluvio, risulta ormai perfettamente a suo agio nel ruolo ironico che fu un cavallo di battaglia del padre. Interprete suadente della partitura, appeal da vendere anche quando riceve una telefonata da Dio (cui dà parola la voce straordinaria di Enzo Garinei), Guidi sa far rivivere la magia del teatro brillante di una volta, come nell’edizione del 2009. Recitano, cantano e ballano (coreografie di Gino Landi) accanto a lui il sindaco polemico Crispino (Marco Simeoli), sua figlia Clementina (Camilla Nigro), innamorata invano del novello Noè, la moglie Ortensia (Francesca Nunzi), Toto (Piero Di Blasio), Consolazione (una versatile Lorenza Mario) e un ottimo cast d’insieme.
 “Aggiungi un posto a tavola” è una commedia musicale che funziona ancora, forte di un libretto in cui primeggiano i buoni sentimenti come la capacità di cogliere il lato positivo delle persone e degli accadimenti più impensati. Tratta dal testo inglese “After me the Deluge” di Forrest, la storia racconta di un Dio particolarmente deluso dal genere umano che decide di distruggerlo con una nuova inondazione. Don Silvestro, unico messo a parte della notizia, ha il compito arduo di convincere i propri concittadini a costruire un’arca per salvarsi, aspettare tre giorni dall’annuncio della catastrofe e poi scendere per ripopolare la terra. Ma, oltre all’intrigante macchina narrativa sostenuta da valenti interpreti, dà forza allo spettacolo una maestosa messinscena i cui elementi scenografici, montati su un palcoscenico girevole in legno, sanno rapidamente offrire ambienti e situazioni diversi, anche la costruzione verisimile della gigantesca arca. 
Piacevole divertimento, cullato da melodie senza tempo e salutato, nel finale, dall’arrivo inatteso  a tavola   di una colomba.

Elena Pousché

Ultima modifica il Domenica, 15 Dicembre 2019 10:40

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.