martedì, 10 dicembre, 2019
Sei qui: Home / Cinema / Il Cinema di Giorgio Pastina - a cura di Vito Attolini

Il Cinema di Giorgio Pastina - a cura di Vito Attolini

pastinaVito Attolini (a cura di)
IL CINEMA DI GIORGIO PASTINA
Edizioni dal Sud, indau, Bari, euro 15.00, pp.191

(CINEMA - Alberto Pesce)

Curato da Vito Attolini, il quindicesimo volume della collana Percorsi di "Teca" che trae da oblìo intellettuali di Puglia, inquadra il cinema dell'andriese Giorgio Pàstina (1905-1956), lauree in giurisprudenza e lettere, dopo esperienza docente nei primi anni 40 a Roma, Direzione dello Spettacolo, cosceneggiatore prima di esordire regista, in 12 anni dal 1943 del pirandelliano Enrico IV al 1955 del musicarello Una sera di maggio ben 16 film d'accurato taglio formale tra ascendenze letterarie, scansioni melò, cadenze teatraldialettali.
Nel volume collettaneo, dopo che in premessa Attolini con esaustiva acribìa critica ne ha percorso filmografia a successivi gradienti, origine letteraria, storico, melò, commedia, Riccardo Cannone ne precisa arcatura biofilmografica. Francesco Maselli intervistato da Alessandra Nenna elogia di "zio Giorgio" l'anticonformistico Enrico IV e quel Vanità "unico tentativo di far interpretare a Walter Chiari un ruolo drammatico". Anton Giulio Mancino ritiene "più ambiguo che anonimo il suo passatismo" arrivando ad equiparare "gli stereotipi del neorealismo a quelli dell'umile musicarello", ritrovando sin nel suo primo cinesoggetto Scrollina (mai realizzato) "i tratti salienti della sua filmografia". Raffaele Cavalluzzi tra "fede" e "maniera" sonda tra componenti "veristiche" e loro elaborazione. Francesco Cacucci analizza nei pregi e rischi "Il Cardinale Lambertini" (1951) nel contesto del cinema dell'epoca. Se Vincenzo Velati illustra quanto resta di manifesti e locandine e Pierfranco Moliterni zooma sui quattro film "musicali", Nino Genovese indugia sulla "fisionomia particolare" che l'ambientazione siciliana assume in alcuni film e Silvana Silvestri ne ricorda il "bilico nei passaggi tra un'epoca e un'altra", docenza e cineburocrazia, cinema e regia, respiro sud da pugliese a siciliano e napoletano.

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Settembre 2015 09:11

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.