sabato, 14 dicembre, 2019
Sei qui: Home / Cinema / Ingmar Bergman di Sergio Trasatti

Ingmar Bergman di Sergio Trasatti

Ingmar BergmanSergio Trasatti
INGMAR BERGMAN
Il Castoro, Milano, Euro 16.00, pp. 189

E' un'analisi a tutto campo quella che Sergio Trasatti ha fatto della multimediale creatività di Ingmar Bergman, cinema, teatro, tv, letteratura. Anzitutto, "cinema di idee", rovello di un "ateo cristiano" che dopo i primi film in cui possibile chiave di liberazione può intravedersi un sentimento d'amore come sutura di solidarietà al di là dell'angoscia, "da grande predicatore laico" vuol trovare una risposta, Dio o il niente, e continuando a pulire il proprio "specchio" da appannamenti e oscurità, riuscire a sapere se e quale sia il senso dell'esistenza, e indurre anche lo spettatore a "interrogarsi su se stesso, sul significato delle sue azioni, sulla sua sincerità".

Ma da La morte di Kaspar (1942) alle messinscene degli anni Novanta da testi di Mishima e di Ibsen, Bergman è anche teatro, "regno della parola", che ha sempre echi esoterici sul piano dell'arte e su quello dello spirito, con personaggi che recitano per se stessi e per ciò che significano e azioni che valgono per quello che sono ma anche per quello cui rimandano.

Se sin dagli inizi degli anni Sessanta, non manca di concentrare anche nei tv-movies riflessioni e inquietudini sull'inferno dell'uomo e il silenzio di Dio, e di contro sulla misura spirituale con cui resistere allo smarrimento e alla sfiducia, al di là di proprie sceneggiature lasciate interpretare da chi gli è vicino, Bergman specie negli anni più tardi ama anche traslitterarsi in libri autobiografici tra fiabe d'infanzia o somatizzazioni dolorose, fantasmi d'incubo e salvifici zatteroni di grazia. E sempre per farne bene diffusivo di se stesso, coerente con quel suo programma con cui anche Trasatti conclude il saggio: "La cosa peggiore è l'indifferenza, il peccato peggiore è l'omissione, il disimpegno".

Alberto Pesce

Ultima modifica il Sabato, 16 Marzo 2013 12:26
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.