venerdì, 03 aprile, 2020
Sei qui: Home / S / SWAN LAKE - coreografia Matthew Bourne

SWAN LAKE - coreografia Matthew Bourne

Swan Lake Swan Lake Coreografia Matthew Bourne

Di: P. I. Tchaikovskij. Scene: Lez Brotherston, Costumi: Lez Brotherston, Musiche: P. I. Tchaikovskij,
Regia e coreografie di Matthew Bourne
Produzione: Back Row Productions UK Ltd & Poltronissima present A New Adventures Production, Interpreti: Jonathan Ollivier, Simon Williams, Dominic North, Nina Goldman, Madelaine Brennan, Shalby Williams, Ashley Bain, Steve Kirkham, Tim Bartlett, Tom Clark, Travis Clausen-Knight, Cindy Ciunfrini, James Cousins, Pia Driver, Tom Davies, Gavin Eden, Ross Fountain, Phil Jack Gardner, Scott Jennings, Jack Jones, Mari Kamata, Nicole Kabera, Simon Karaiskos, Daisy May Kemp, Franklyn Lee, Katy Lowenhoff, Katy Lusby, Jamie McDonald, Luke Murphy, Ashley Orvin, Gemma Payne, Samuel Plant, Alastair Postlethwaite, Danny Reubens, Anwar Russel, Chris Trenfield, Vince Virr, Lewis Wilkins, Shelby Williams.
Trieste, Politeama Rossetti 1 dicembre 2010

www.Sipario.it, 6 dicembre 2010

Il pubblico di tutto il mondo ne è rimasto estasiato e la sua fortuna dura sul palcoscenico già da quindici anni, vantando altresì una citazione nel film Billy Elliot del regista Sephen Daldry. Ci riferiamo allo “Swan Lake” di Matthew Bourne, coreografo e regista londinese di culto additato da tutti quale corifeo della danza del futuro. La sua rilettura singolarissima del Lago dei cigni, uno dei più famosi balletti del repertorio classico, non smette di suscitare ammirazione anche in Italia. Dispendiosa e complessa dal punto di vista spettacolare, presenta, infatti, una messinscena che ammicca al musical come complessità di codici coinvolti ma comunica e narra una storia, alla fine, solo e soprattutto con il linguaggio del corpo. Rispetto alla tradizione, lo spartito di Tchaikovsky viene esaltato e rivitalizzato oltre che nell’innovativa e travolgente coreografia (di contro a quella arcinota di fine ‘800 di Petipa e Ivanov) anche in una nuova rielaborazione del soggetto, nonostante rimanga l’idea di fondo della quête, della tensione verso qualcosa di assoluto e irraggiungibile. Nel plot Bourne sostituisce le fattezze da sempre muliebri e impalpabili dei cigni con quelle virili ed atletiche, proponendo così un ensemble di giovani uomini, più adatti, secondo lui, a suggerire la forza, l’aggressività degli animali alati. E la stessa Odette, inoltre, oggetto dell’attrazione del principe Sigfrido, si cangia in un misterioso e seducente cigno (capace di sedurre pure la Regina Madre), alludendo per taluni a una tendenza omosessuale, per altri al veemente anelito verso il proprio alter ego tipico di una persona che cerca di essere amata da tutti. La vita di corte poi qui rappresentata, algida nell’etichetta eppur dedita agli scandali, rimanda con ironia alle vicende della Royal Family inglese, accogliendo anche elementi di attualità, mentre l’apoteosi del finale si ispira palesemente all’aggressione subita da Tippi Hedren nel film di Hitchcook “Uccelli”.
La capacità interpretativa ed espressiva di tutti i ballerini risulta senza dubbio impeccabile: sanno coniugare momenti sublimi di romanticismo a humour dissacrante, delicatezza a fisicità, poesia a narrazione incalzante in un unicum difficile da dimenticare.

Elena Pousché

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 10:03
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.