mercoledì, 01 aprile, 2020
Sei qui: Home / S / SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - coreografia George Balanchine

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - coreografia George Balanchine

Sogno di una notte di mezza estate Sogno di una notte di mezza estate Coreografia George Balanchine

musica: Felix Mendelssohn-Bartholdy
coreografia: George Balanchine
direttore: David Garforth
scene e costumi: Luisa Spinatelli
con Polina Semionova, Roberto Bolle, Massimo Murru
Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala
Milano, Teatro alla Scala, dal 5 al 18 settembre 2009

Corriere della Sera, 10 settembre 2009
La Semionova fa rivivere il «Sogno» di Balanchine

È lo spettacolo-bandiera della Scala, il «Sogno di una notte di mezza estate» di Balanchine-Mendelssohn, riproposto ad apertura della stagione d' autunno con un caldo successo. La musica di Mendelssohn, con la celebre Marcia nuziale, veste di piacevoli note la complessa trama della favola scespiriana, la coreografia è veloce e ricca di idee, l' allestimento di Luisa Spinatelli di alta qualità nei costumi; aggiungiamo che il Maestro David Garforth guida con grande bravura i giovani dell' Accademia scaligera e che i protagonisti, giustamente famosi, trascinano su buoni sentieri esecutivi il Corpo di ballo e gli allievi della scuola. Balanchine, in questa sua creazione, ha come sempre privilegiato la prima ballerina, lasciando un pò in ombra i partner maschili: così abbiamo potuto apprezzare in primo luogo la grazia e il rigore della russa Polina Semionova, una Titania giovane e seducente, davvero una étoile. Massimo Murru e Roberto Bolle hanno naturalmente messo in evidenza quelle doti di precisione e potenza che li hanno resi cari al nostro pubblico. Il balletto ha due volti: nella prima parte Balanchine ha compiuto il prodigio di riassumere la complessa opera fantastica di Shakespeare; nella seconda, un divertissement classico, il coreografo torna alle sue originali preferenze classiche con ottimi risultati di armonia e sobrietà. È questo il Balanchine eterno che ha saputo fare vivere felicemente anche nel XX secolo i temi del balletto romantico fine 800, nel solco del suo adorato Ciaikovskij della «Bella addormentata». Repliche fino al 18.

Mario Pasi

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 10:06
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.