lunedì, 17 febbraio, 2020
Sei qui: Home / N / NIDO DI LUCE - coreografia Virgilio Sieni

NIDO DI LUCE - coreografia Virgilio Sieni

"Nido di luce", coreografia Virgilio Sieni "Nido di luce", coreografia Virgilio Sieni

Esodo in forma di gesto_primo episodio
coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
interpreti: Bettina Bernardi, Noemi Biancotti, Melissa Braccini, Virginia Iacopini,
Linda Pierucci, Jari Boldrini, Davide Valrosso
produzione Butterfly Corner Compagnia Virgilio Sieni/ Accademia sull'arte del gesto
al Ponchielli di Cremona 16 aprile 2015

www.Sipario.it, 17 aprile 2015

La danza si propaga per contagio: sembra essere questa l'idea che muove Virgilio Sieni nel suo disegno di intendere l'arte coreografica come un viatico alla conoscenza di sé, del proprio corpo e dello stare nello spazio. Il coreografo toscano e direttore di Biennale Danza ha deciso di osare e di investire nel futuro, usando la danza come strumento maieutico senza per questo rinunciare al lato estetico dell'azione coreografica. Nido di luce risplende di questo pensiero e lo fa attraverso una prassi cristallizzata nell'Accademia dell'arte del gesto e del progetto Cerbiatti del nostro futuro. I cerbiatti del nostro presente – a giudicare da quello che si è visto con Nido di Luce – sono Bettina Bernardi, Noemi Biancotti, Melissa Braccini, Virginia Iacopini, Linda Pierucci, giovanissime danzatrici fra i 13 e 16 anni, corpi di forte presenza fisica che Virgilio Sieni allena e cura dal 2013. Cerbiatti del nostro futuro è proprio questo: la possibilità in incontri, stage, audizioni democratiche – come le chiama Sieni – di venire in contatto con chi fa danza, con le scuole disseminate sui territori e far crescere non solo la conoscenza e prassi del contemporaneo, ma anche trovare giovani interpreti in nuce che aspettano solo di spiccare il volo. Le giovanissime danzatrici di Nido di Luce sono questo: farfalle che hanno lasciato il bozzolo e sono prossime a lanciarsi, a spiccare il volo. Virgilio Sieni ha affidato a Nido di Luce la realizzazione e la dimostrazione di questo lavoro di formazione in itinere e si rimane stupiti per la forza espressiva di queste giovanissime, affiancate da Jari Boldrini, Davide Valrosso. Nelle danzatrici c'è una centratura del gesto, una presenza scenica che scottano, che urgono e se si avverte una naturale acerbità sembra questa dovuta all'anagrafe, magari ai corpi in crescita, ma non certo alla volontà di essere e fortemente essere in un disegno coreografico a tratti abbacinante e commovente per la sua bellezza. Due confini bianchi segnati sul tappeto nero, uno sfondo grigio antracite e i corpi dei danzatori che 'zampettano', che cercano un loro equilibrio posturale, che escono dal nido e tentano di spiccare il volo. Esodo in forma di gesto_primo episodio recita il sottotitolo di Nido di Luce e quell'esodo è un muoversi verso un altrove, è muoversi per cercare di sé, è compiuto disegno coreografico, ma anche un lavoro emozionante sulle variazioni coreutiche. I due danzatori fanno a tratti da punto di riferimento e a loro guardano con energica autonomia le danzatrici intessendo un dialogo di movimenti, di spigolosi abbracci e ritrovamenti che si compie in festoso finale, in una danza corale che libera energia e bellezza. Come spesso accade nel miglior Virgilio Sieni quando il pensiero del coreografo si traduce in libertà coreutica, Sieni raggiunge un'armonia e una capacità di emozionare che non sono così scontate per il coreografo toscano. Questo accade in Nido di Luce: il segno stilistico di Sieni c'è e lo si ritrova, l'eredità di certo Merce Cunningham pure, ma in tutto questo potenti sono quei corpi di Lolita/Cerbiatti che sanno di futuro, di luce di un'alba promettente.

Nicola Arrigoni

Ultima modifica il Domenica, 19 Aprile 2015 10:20

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088