mercoledì, 30 novembre, 2022
Sei qui: Home / D / DANSE MACABRE - coreografia Martin Zimmermann

DANSE MACABRE - coreografia Martin Zimmermann

"Danse macabre", coreografia Martin Zimmermann "Danse macabre", coreografia Martin Zimmermann

Ideazione, direzione, coreografia Martin Zimmermann
creato con e interpretato da Tarek Halaby, Dimitri Jourde, Methinee Wongtrakoon, Martin Zimmermann
creazione musicale Colin Vallon
drammaturgia Sabine Geistlich scena Simeon Meier, Martin Zimmermann costumi Susanne Boner, Martin Zimmermann
disegno luci Sarah Büchel sound design Andy Neresheimer
Reggio Emilia Teatro Cavallerizza, 23 ottobre 2022

www.Sipario.it, 25 ottobre 2022

Martin Zimmermann è un clown, un ballerino, uno scenografo, un attore e un regista. Nello spettacolo Danse Macabre pone diverse domande: sulla lotta degli individui all’interno della famiglia, sull’amore e la violenza che le animano, su quale sia la più grande preoccupazione di ogni individuo, sé stesso, gli altri o entrambi? Sul palco Martin Zimmermann con quest’opera porta una sorta di famiglia piena di angoscia. Il palcoscenico è popolato da tre personaggi che ondeggiano tra il mostruoso e il tragicomico, costantemente in squilibrio tra la loro parte umana e la decadenza irrisa, animati da un'energia chiassosa e caotica. L’ambientazione non ha riferimenti precisi, sembra una di terra di nessuno in cui si accumula la sporcizia su sporcizia. Gli individui che vivono questo spazio sono tre emarginati sociali, interpretati da Tarek Halaby, Dimitri Jourde e Methinee Wongtrakoon, eccezionali artisti di circo, teatro e danza, sembrano alla deriva, alla ricerca di una propria strategia di sopravvivenza. Non ci sono norme per questa discarica in cui vive la feccia della società. Qui vengono abbandonati e scaricati senza pietà corpi e materiali. Gli interpreti formano famiglie di fronte alle avversità, fanno affari per sopravvivere, sono mobili, fantasiosi e leggeri contro la gravità. A volte si coccolano nel magma di detriti che li inghiotte. L'appartenenza al gruppo familiare è presentata come un'alleanza tra esclusi e rappresentativa della realtà politica e sociale odierna. Sono figure ai margini della società, amaramente allegre e fragili che si trovano nello stesso posto allo stesso tempo, immersi ognuno nella propria disperazione, non sanno se i pericoli e le sfide provengono dal mondo esterno o dal loro universo intimo e la loro sola via d'uscita è il loro umorismo che <<corrisponde al lato ridicolo della tragedia>>. Di questa sorta di discarica questo improbabile trio fa la sua dimora. Tra un susseguirsi di battute d’arresto i tre personaggi si rialzano sempre per trovare soluzioni insolite. Interviene su questa fragile e sgangherata comunità il dispettoso Mr. Skeleton, interpretato da Zimmermann, e tira le fila di questo macabro gioco, suscitando sorprese e introducendo follia: la morte interpretata da Martin Zimmermann aleggia sui personaggi, che combattono per la sopravvivenza e l'unica cosa che può salvarli è il loro <<umorismo, la forma ridicola della tristezza>>.
La fusione di umorismo tagliente e assurdità conferisce magia a questa opera di Martin Zimmermann che ha creato un mondo stravagante in cui ha messo in scena figure e oggetti bizzarri. Ha portato fuori dalla realtà la banalità facendola scivolare per un’ora in mondi paralleli, rompendo le convenzioni, sfidando il solito e scoprendo il nascosto e l’assurdo, in breve mostrando come plausibile l'improbabile. Le strutture sociali si stanno sempre più disintegrando, gli esseri umani, per soddisfare i propri bisogni sociali, si rivolgono sempre più a comunità basate su un pensiero comune, all'interno del quale scelgono liberamente di evolversi. Ma questo implica che l'essere umano sia libero nei suoi movimenti e nelle sue scelte. La musica di Colin Vallon che accompagna questo miscuglio di scene di corpi e materiali in una fusione di realtà, finzione e illusione, questa danza della morte, gioca un ruolo importante nel mantenere in movimento gli ingranaggi della grande ruota della vita in cui ci porta Martin Zimmermann con la sua Danse macabre.

Giulia Clai

Ultima modifica il Lunedì, 07 Novembre 2022 20:15

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.