lunedì, 06 aprile, 2020
Sei qui: Home / D / DON QUIJOTE - coreografia Aleksej Fadeeĉev

DON QUIJOTE - coreografia Aleksej Fadeeĉev

Maria Kochetkova e Daniil Simkin in "Don Quijote", coreografia Aleksej Fadeeĉev Maria Kochetkova e Daniil Simkin in "Don Quijote", coreografia Aleksej Fadeeĉev

Di Miguel de Cervantes
Balletto in tre atti
Coreografia Aleksej Fadeeĉev (dall’originale di Marius Petipa)
Musica Ludwig Minkus
Direttore d’orchestra David Garforth
Scene e costumi Viaĉeslav Okunev
Luci Amiran Ananashvili
Maître de Ballet Andrei Fedotov
Interpreti principali: Don Quijote Marcello Pepe, Sancho Panza Marco Spizzica,
Kitri/Dulcinea Maria Kochetkova/Claudia D’Antonio (29/02, 3/03),
Basilio Daniil Simkin/Alessandro Staiano (29/02, 3/03)

Allestimento del Teatro Statale di Opera e Balletto di Tbilisi
Al Teatro San Carlo di Napoli, dal 28 febbraio al 3 marzo 2020

www.Sipario.it, 29 febbraio 2020

Un classico della letteratura può essere raccontato anche tramite la nobile arte della danza, quando le note vivaci e virtuose, accompagnate dalla grazia dei movimenti e dalla sapienza tecnica dei grandi ballerini, si uniscono a costumi di pregevole fattura e scene di straordinaria bellezza e verosimiglianza. Si apre così il Don Chisciotte al Teatro San Carlo, su di uno scenario della meraviglia e del colore, che ci regala la versione delle coreografie originali del coreografo Petipa, che come tanti nell’Ottocento era emigrato in Russia per lavorare per i Teatri Imperiali, nella stagione più fervida della creazione russa e dei balletti di repertorio. Di sicuro un balletto poi dimenticato, questo, perché sopraffatto dalle storie più quotidiane e più aderenti alla realtà, che, seppur ancora narranti favole e sogni, si rifacevano ad aspetti meno fantastici e meno bizzarri rispetto a quelli costitutivi dell’eroe negativo Don Chisciotte della Mancia, ultimo di un mondo di cavalleria e duelli ormai inesistente ed abbondantemente superato. Un po’ come la Madame Bovary eroina di tante donne, che si perde nella letteratura e nei sogni romantici del vivere avventure assolutamente fuori dalla normalità e ben lontane dalla noia di un ripetitivo e banale quotidiano, anche il cavaliere errante desidera una vita ricca e avventurosa, ma al contrario della fervida lettrice di Flaubert, l’impossibile non tiene Don Chisciotte prima ancorato ai libri e poi nel dolore di scoprire l’amara realtà, ma, accompagnato dal suo fido scudiero Sancho Panza, il paladino della giustizia comico e idealista cerca per il mondo la sua bella Dulcinea, combatte giganti e ormai famosi mulini a vento e tenta di portare ovunque giustizia e pace, sfidando a duello cavalieri che in realtà vede soltanto lui. Nel profondo però, la vera missione dell’erede del mondo delle corti medievali di dame e cavalleria, è quella di riportare l’amore e di fare del bene, come ben presto succede anche nel balletto del Don Quijote. Il passo a due finale e le variazioni di Kitri e Basilio sono tra i più alti punti d’arrivo per esperti danzatori e rappresentano la vera eredità di questo balletto, quei pezzi di storia della danza che, per il loro altissimo virtuosismo e la difficoltà tecnica ed espressiva, hanno continuato ad essere portati in scena anche quando il Don Chisciotte non era più tra i balletti in programmazione. In questa versione, che è appunto quella con le coreografie riprese dall’originale, vediamo al centro in particolar modo Kitri e Basilio, con il loro amore e le loro danze, a cui contribuiranno anche i due forestieri Don Chisciotte e lo scudiero. La musica di Minkus è stata a volte definita esclusivamente di consumo, perché creata appositamente per le composizioni di balletti e con poco spazio per la creatività, ma in realtà il suo gusto preciso e ben allestito ha permesso ad ogni coreografo di esprimere gli argomenti allora più in voga con eleganza e sicurezza. La vivacità della sua partitura, anche se non ne fa uno dei nomi più famosi e ricordati, valorizza pienamente il racconto per immagini e movimento di una perfetta armonia scenica che proprio come i cavalieri a cui tanto aspirava il suo protagonista, è realizzata da una moderna compagnia “valorosa”: quella di esperti ballerini professionisti.

Francesca Myriam Chiatto

Ultima modifica il Sabato, 29 Febbraio 2020 19:46

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.