Stampa questa pagina

GEORGE DANDIN: VITTIMA DI UNA FARSA DELL'AMORE


GEORGE DANDIN: VITTIMA DI UNA FARSA DELL'AMORE

Marta Bottaro, III B Liceo D'Oria Genova

Al Teatro Della Corte di Genova, dal 24 novembre al 6 dicembre, è stata presentata un'opera di Molière, "George Dandin", 

per la regia di Massimo Mesciulam e interpretazione di Tullio Solenghi, Barbara Moselli, Massimo Cagnina, Maria Basile Scarpetta, Alex Sassatelli, Angela Ciaburri, Gennaro Apicella e Daniele Madeddu. La commedia, che racconta di una giovane moglie, Angelica, di sangue nobile, che riesce ad ingannare il marito, George Dandin, un semplice contadino, e ad impedire così che i suoi genitori scoprano il suo amore per un altro uomo, risulta vivace e riesce a strappare sorrisi al pubblico, mostrando con maestria tematiche su cui riflettere: la differenza tra classi sociali, il valore che si dà al denaro e la ribellione di una giovane che non accetta  un matrimonio combinato.Il ritmo è incalzante,  sostenuto da azioni che si ripetono allo stesso modo: la scoperta dell'adulterio da parte del coniuge, la convocazione dei suoceri come testimoni, la negazione del tradimento da parte della sposa, la punizione esemplare del marito cornuto.Tra il marito disperato e confuso, la moglie furba e crudele, il giovane ignorante, la cameriera scontrosa e i due genitori snob la comicità è assicurata.Le diverse scene che movimentano una trama abbastanza semplice sono incorniciate da una eccellente scenografia: una fila di casette spoglie via via sempre più piccole che danno un senso di  profondità e fanno sembrare gli attori che si trovano sullo sfondo dei veri e propri giganti.Tutto questo, unito alla comicità piacevole che un po' è venuta a mancare negli ultimi tempi e ad un'atmosfera movimentata e ricca di dialoghi brillanti, porta il pubblico a godersi pienamente l'opera, a ridere di gusto e a riflettere. A dimostrazione che il teatro di Molière puà ancora insegnare come gli esseri umani sappiano farci ridere sino alle lacrime.

Ultima modifica il Venerdì, 06 Maggio 2016 07:50
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Ultimi da La Redazione

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.