lunedì, 18 ottobre, 2021
Sei qui: Home / Recensioni / Rassegna Festival / FESTIVAL DELLE VILLE TUSCOLANE 2021 - "Piano Variations on Jesus Christ Superstar", con Stefano Bollani. -di Pierluigi Pietricola

FESTIVAL DELLE VILLE TUSCOLANE 2021 - "Piano Variations on Jesus Christ Superstar", con Stefano Bollani. -di Pierluigi Pietricola

 

PIANO VARIATIONS ON JESUS CHRIST SUPERSTAR
con Stefano Bollani

Festival delle Ville Tuscolane 2021
Villa Aldobrandini, 5 Luglio 2021

 

Stefano Bollani non è un musicista, ma un uomo concerto. Se al mio posto ci fosse stato Alberto Savinio a scriverne, non ho dubbi che ne avrebbe parlato in termini fantasiosi ma più veri della realtà, immaginando il pianoforte suonato da questo artista straordinario come una sua diretta emanazione e non come semplice strumento.
Ed effettivamente è così. Perché contrariamente a quanto avviene nei concerti jazz, in cui lo strumento è fatto oggetto di virtuosismo nel brio dell’improvvisazione, con Bollani tutto questo c’è ma passa in secondo piano. Sprezzatura l’avrebbe chiamata Castiglione. Ma quanto lavoro, quanta precisione, quanto studio – tanto, infinito! –, quanta acribia si celano dietro la leggerezza di Stefano Bollani. Tecnica e libertà: un connubio difficile da ottenere ma che, se raggiunto, crea una magia ineguagliabile.
Variations on Jesus Christ Superstar, concerto andato in scena al Festival delle Ville Tuscolane nell’affascinante parco di Villa Aldobrandini, ha sottolineato maggiormente, e meglio che in altre occasioni, la virtuosità di Bollani. Quando entra in scena e ringrazia il pubblico, egli lo fa senza apparire appesantito dalle indefinite ore di studio trascorse a preparare il concerto. Non appena, poi, si siede ed è pronto a cominciare, eccolo divenire tutt’uno con lo strumento.
Man mano che le mani iniziano ad arpeggiare riproducendo note seguendo sia lo spartito che ciò che l’estro detta in quegli istanti, Bollani fa qualcosa in più: diviene lui stesso, in prima persona, strumento. Egli suona con tutto il suo fisico.
Le mani volano di scala in scala, di virtuosismo in virtuosismo. Il resto del corpo non riesce a stare fermo. In qualche modo serve a Bollani per dare maggior peso, un ulteriore sostegno, ai suoni che – si badi bene – non riproduce ma ricrea per il pubblico durante l’interpretazione dei brani del celeberrimo musical.
Di primo acchito verrebbe da diffidare: come pensare, con solo un pianoforte, di rievocare lo scintillio e la vivacità di un’opera corale quale Jesus Christ Superstar? Eppure, sentendo Bollani, sul palco non sembrava esserci uno strumento, ma un’orchestra intera, con tanto di cantanti e ballerini.
Come ottenere questo risultato? Semplicemente dilatando le diverse sonorità che la linea melodica principale lascia intravedere. Non si tratta, nel caso specifico, di variazione come il titolo dello spettacolo vorrebbe far credere. In un certo senso, Bollani ha ampliato la scrittura di Jesus Christ Superstar, lasciando intravedere quali e quante possibilità avrebbe potuto prendere. Sarebbe allora più appropriato parlare di moltiplicazione dell’opera di Tim Rice e A. L. Webber, non chiudendola in interpretazioni univoche ma in un novero di possibilità compositive così ampie da evocare la presenza di un’orchestra intera.
Pulito, intenso, rotondo il suono di Bollani. Nessuna incertezza o perdita di ritmo. Un Jesus Christ Superstar, il suo, ironico, intimo, leggero; pieno di quel dilettantismo così caro a Savinio.

Pierluigi Pietricola

Ultima modifica il Giovedì, 08 Luglio 2021 06:39

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.