domenica, 08 dicembre, 2019
Sei qui: Home / Recensioni / Rassegna Festival / FESTIVAL IN UNA NOTTE D'ESTATE DEL TEATRO LUNARIA 2019 - "LA SIGNORINA FELICITA OVVERO LA FELICITA'", regia Massimo Betti Merlin. -di Gabriele Benelli

FESTIVAL IN UNA NOTTE D'ESTATE DEL TEATRO LUNARIA 2019 - "LA SIGNORINA FELICITA OVVERO LA FELICITA'", regia Massimo Betti Merlin. -di Gabriele Benelli

Lorena Senestro in "La signorina Felicita ovvero la felicità", regia Massimo Betti Merlin Lorena Senestro in "La signorina Felicita ovvero la felicità", regia Massimo Betti Merlin

LA SIGNORINA FELICITA OVVERO LA FELICITA'
di Lorena Senestro da Guido Gozzano
Regia: Massimo Betti Merlin
Interpreti: Lorena Senestro e Andrea Gattico (pianoforte)
Musiche originali: Andrea Gattico
Produzione: Teatro La Caduta Torino
Lunaria Teatro, Piazza di San Matteo, Genova, 12 luglio 2019

Lunaria Teatro, nel corso della XXII edizione del Festival in una notte d'estate ha ospitato La signorina Felicita ovvero la felicità, interessante ed originale rilettura della poesia di Guido Gozzano attraverso le emozioni di quello che è uno dei suoi simboli più riconoscibili. A portare in scena lo spettacolo è, nell'evocativa piazza genovese di San Matteo, il Teatro della Caduta, giovane ma affermata realtà teatrale torinese. Lorena Senestro e Andrea Gattico, con la regia di Massimo Betti Merlin, realizzano quello che è uno spettacolo singolare e molto godibile. I costumi e gli elementi scenografici si conformano alle atmosfere gozzaniane ma ricordano anche, screziate di malinconia, le dolci atmosfere del gioco eterno dei sentimenti. Lorena Senestro impersona con genialità il personaggio della signorina Felicita, emblematica della poetica gozzaziana, offrendo una interpretazione inedita e geniale. L'autrice e interprete principale del testo rilegge il suo personaggio sorprendendo grazie a tratti inaspettati e appassionanti. La signorina Felicita, che Gozzano definisce quasi brutta e priva di lusinga si mostra in scena bella, appariscente di una sua personale poetica ironica e sensuale. Andrea Gattico esegue dal vivo le musiche originali e a lui sono affidate anche le divertenti battute del buon padre di Felicita. Le musiche suonate da Gattico sono valide ed eloquenti nell'accompagnare la recitazione e tradurre nel linguaggio della musica i sentimenti e la sorte di Felicita, alterna tra ironia e delusione. In questo modo la musica crea un quadro ottocentesco di una ossimorica struggente dolcezza. Molte sono le citazioni riconoscibili della poesia di Guido Gozzano da La signorina Felicita ovvero la felicità e L'amica di nonna Speranza, ma a Lorena Senestro va riconosciuta l'intuizione di aver espresso nuovi registri che sono alterni ma omogenei e rendono il personaggio di Felicita sospeso tra una leggerezza maliarda ed una spiritualità poetica e malinconica. Il pubblico vede e sente una Felicita nuova e con una insospettabile personalità capace di pungente sarcasmo. L'attrice torinese rilegge il personaggio mostrandone un carattere forte e moderno, affrancandolo dai clichés nei quali la poesia di Gozzano sembrava costringerla. In scena Lorena Senestro avvince in ogni fase della narrazione e si dimostra capace di vivere e trasmettere momenti di crescente intensità. A lei si riconosce così un doppio valore nella scrittura e nella recitazione, sempre in grado come è di impersonare il suo personaggio giocando con dimensioni artistiche diverse ma armoniche tra di loro. La scommessa del cambio di prospettiva dagli occhi della stessa Felicita, che in scena può raccontare se stessa, è vinta. Notevole e fortunata è la regia di Massimo Betti Merlin, che conferisce allo spettacolo un ritmo che non ha mai flessioni e concorre alla definizione di una nuova e apprezzabile opera d'arte.

Gabriele Benelli

Ultima modifica il Lunedì, 15 Luglio 2019 07:57

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.