venerdì, 03 febbraio, 2023
Sei qui: Home / Guide / Commedia dell'Arte / Maschere della Commedia dell'Arte: Pierrot

Maschere della Commedia dell'Arte: Pierrot

 Pierrot

La maschera di Pierrot nasce in Italia verso la fine del Cinquecento, ad opera di Giovanni Pellesini, attore della Compagnia dei Gelosi. Il suo personaggio di nome Pedrolino era una variazione sul tema dello Zanni, il servo, di cui indossava l'abito bianco e ampio. Servo accorto e fidato, pronto a intessere imbrogli che poi districava con grande abilità, per trarre d'impaccio il proprio padrone, Pedrolino era un personaggio forte, di primaria importanza nell'economia della commedia. Il personaggio seguì i Gelosi in Francia, dove ebbe immediato successo, entrando a far parte degli scenari delle Compagnie francesi con il nome di Pierrot. Nella versione francese Pierrot perde gran parte della sua astuzia, conservando solo l'onestà e l'amore per la verità, spinto a volte fino all'eccesso. Dopo un periodo di declino il personaggio tornò in primo piano grazie all'interpretazione del mimo Jean-Gaspard Debureau (1796-1846), che gli infuse nuova energia, impersonandolo dal 1826 al Théâtre des Funanbules. Debureau definì il costume che dopo di lui fu tipico di Pierrot: un ampio abito bianco formato da casacca e pantaloni, ornato da bottoni neri, una piccola coppolina nera sul capo e il viso imbiancato. Con Debureau Pierrot assunse un carattere molto più forte e vitale, che il mimo trasmetteva attraverso le sue capacità espressive, le sue doti acrobatiche e interpretative straordinarie, a detta dei testimoni dell'epoca.


The Pierrot mask originated in Italy at the end of the 16th century thanks to Giovanni Pellesini, an actor with the Company of Gelosi. His character known as Pedrolino is one of the many Zanni types, a servant immediately identifiable by his baggy white costume. Pedrolino is a reliable, astute servant, with a knack for setting people up but also helping get his master out of scrapes. He is an important figure, fundamental to the play’s overall structure. Pellesini followed the Gelosis to France, where he was immediately successful, becoming a regular part of the French company’s scenarios, under the name of Pierrot. In his French guise he grew less intelligent, keeping only his honesty and love of truth, which is sometimes rather exaggerated. Following a period of decline, the mask was revived by French mime artist Jean Gaspare Debureau (1796-1846), who brought great energy to the role that he played at the Theatre des Funabules in 1826. It was Debureau who invented the Pierrot costume that was to become famous: a flowing white suit with jacket and trousers, black buttons and a tiny black cap, in sharp contrast to a white face. Thanks to Debureau, Pierrot became a stronger and more vital character that the actor animated thanks to his excellent mimicry, gestures, acrobatics and extraordinary stage business which spectators and critics have praised.

 

Mostra della Commedia dell'Arte
40 poster a colori (formato cm 50#70) corredati di scheda storica in italiano: Noleggio: € 300,00 a settimana - In vendita: € 1000,00 Info: + 39 02 653270

Ultima modifica il Giovedì, 30 Maggio 2013 00:07
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.