lunedì, 09 dicembre, 2019
Sei qui: Home / BALLERINI-COREOGRAFI / S - T / Robert Tewsley

Robert Tewsley

Robert Tewsley Robert Tewsley

Nato a Leicester, in Inghilterra, ha studiato alla Royal Ballet School di Londra. Dopo essersi diplomato nel 1990, è entrato al National Ballet of Canada dove è diventato solista nel 1993 e principal dancer nel 1994.

Robert Tewsley

Due anni dopo, nel 1996, si è unito allo Stuttgart Ballett sempre come principal dancer. Nell’autunno del 2002, sempre come principal dancer, è passato al Royal Ballet, e nel novembre dello stesso anno al New York City Ballet.

Robert Tewsley
Robert Tewsley e Viviana Durante

Il suo repertorio classico comprende i ruoli di Romeo in Romeo e Giulietta (John Cranko, Kenneth MacMillan), Onegin e Lenskij in Onegin (Cranko), Principe Sigfrido in Il lago dei cigni (Erik Bruhn, Cranko), Franz in Coppélia, James in La Sylphide (Bruhn), Principe Florimondo in La Bella addormentata (Rudolf Nureyev, Marcia Haydée), Albrecht in Giselle (Peter Wright), Des Grieux in Manon (MacMillan), Oberon in The Dream, Beliaev in A Month in the Country (entrambi di Frederick Ashton), Armand Duval in La Dama delle camelie (John Neumeier), il Poeta in Les Sylphides (Michel Fokine), il Principe in Cenerentola (Ben Stevenson) e Lo schiaccianoci (James Kudelka) e Camille in La vedova allegra (Ronald Hynd).

Robert Tewsley

Il suo repertorio a firma George Balanchine comprende: Apollo, I quattro temperamenti, Stravinsky Violin Concerto, Piano Concerto n. 2, Tema e variazioni, Divertimento n. 15, Serenade, Tchaikovsky Pas de deux e Symphony in C; il suo repertorio a firma Jerome Robbins comprende; Afternoon of a Faun e In the Night. Il suo repertorio contemporaneo include: Herman Schmerman, Love Songs, The Vertiginous Thrill of Exactitude e The Second Details (William Forsythe), La sagra della primavera, La ronde e Oracle (Glen Tetley), Five Tangos (Hans Van Manen), Forgotten Land (Jiri Kylian).
Sono stati creati ruoli per lui in Kazimir’s Colours di Mauro Bigonzetti, Landscape and Memory di David Bintley, Exilium di Jean Grand-Maître, Carlotta’s Portrait di Christian Spuck, Curtain of Hands e Siren Sounding di Douglas Lee e Dreamdeepdown di Kevin O’Day.
È stato ospite di varie compagnie: New York City Ballet, English National Ballet, Wiener Staatsoper Ballett, Balletto del Teatro San Carlo di Napoli, Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, Balletto del Teatro Comunale di Firenze, Balletto dell’Opera di Nizza e Balletto del Théâtre du Capitole (Toulouse); ha partecipato a numerosi galà nel mondo.
Nella stagione estiva 1999-2000 è stato guest artist del New York City Ballet di cui, abbandonando il Royal Ballet, è diventato principal dancer.

Nella stagione 2001-02 ha debuttato al Royal Ballet in Onegin di Cranko danzando il ruolo protagonista.

È stato il Principe nella produzione Raymonda del Teatro dell’Opera e nel 2010 di Giselle e Aminta in Sylvia di Frederick Ashton.

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Agosto 2013 08:48
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.