giovedì, 26 novembre, 2020
Sei qui: Home / Attualità / Racconta una Storia / (RACCONTA UNA STORIA) - "CLIVIA" di Antonella Esposito

(RACCONTA UNA STORIA) - "CLIVIA" di Antonella Esposito

CLIVIA

di Antonella Esposito

Ciao,
ti va di parlare?
Scusa non dico il nome, ho i miei motivi… Va bene?
Comunque credo di essere carina, tu come sei ?
Un tizio una volta ha detto che sono grassa, ma a me non sembra …no, non sono grassa!
Comunque io resto a casa.
Tu?
Si lo so che ora si puo’ uscire ma io no.
Tu?
No, io non mi ricordo, credo che sono a casa da 60 giorni..… si si forse di più…
Forse molto di piu’, forse non sono mai uscita, forse prima era un film. Va beh..
Tu?
..Come ero da piccola?
Mi piaceva giocare con l’acqua, e mi piaceva l’aria. Mi riempivo d’aria fino all’ultimo spazietto possibile e poi buttavo tutto fuori e mi veniva da ridere.
No! Lo smog non lo sopporto mi viene la tosse, divento grigia, tutta grigia.
Comunque io a casa faccio un sacco di cose.
Tu?
Ho la tv, il computer, il cellulare.. e li accendo tutti insieme.
Poi mi muovo, mi sposto vado in tutte le stanze.
Tu?
Io mi trovo meglio dove c’è il sole, anche se è filtrato dai vetri dico, anche se piove…
Se la finestra è aperta odoro tutto anche le stagioni, bello!
Lo sai che è quasi estate?
Mi senti?
..“Io non voglio uscire”.
“Io Non voglio uscire più!”.
Hai sentito?
In casa è tutto amplificato.. la gioia, la malinconia, il freddo, il caldo, fuori c’è troppo rumore.
Io ormai ho il mio equilibrio, mi sento tutt’uno con la casa…Io non voglio cambiare.
Se vado fuori, non lo so che succede… ....e se mi calpestano?

Tu che fai?
Stai a casa?!
Sai che ho scoperto? che senza le scarpe sto meglio!
Ho sentito dire che molti provano quello che provo io, tu no?
Se vuoi, ci confrontiamo ci facciamo una foto in casa e la postiamo….. va bene?
Lo sai come la chiamano?
La sindrome del prigioniero.
A me fa ridere, prima dicono che dobbiamo stare a casa e poi.. che dobbiamo uscire, è strano…
Dicono che questa cosa la provano quelli ansiosi, insomma quelli fragili che non vogliono cambiare.
Si forse è vero, hanno ragione sono un po’ ansiosa.
Hanno ragione loro, evidentemente se hanno studiato .. e se dicono che poi mi passa e che poi voglio uscire …mi fido.
Solo che io…
... mi senti?
Io non sono più sicura di niente!
Io credo di essere una pianta .. ma non lo so.
Prima di questo virus in casa stavo ferma solo io… poi non lo so, sono stati fermi tutti e non ho capito più niente.. se loro sono piante e io una persona… non lo so.
Io?
Io mi sento una pianta, una pianta da appartamento.
Tu?
Io sono una clivia!
..e comunque avevo ragione io non sono grassa…sono semi grassa, una pianta semigrassa!
Tu? Chi sei?
Senti.. ma secondo te anche se sono una pianta devo uscire…
No? Dici di no….
Meno male!
Allora sono una pianta, ne sono certa!
Sono una clivia ho i fiori arancioni, diglielo tu a quelli della televisione, e pure a quelli a casa mia.
Diglielo tu: Io sono una pianta parlo attraverso i fiori, ho i fiori arancioni.
Diglielo tu…
Va bene?
Grazie!
Ciao.

Ultima modifica il Martedì, 30 Giugno 2020 19:17

Video

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.