venerdì, 29 maggio, 2020
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / Dublino, recitano gli italiani.

Dublino, recitano gli italiani.

Mentre al tradizionale importante Abbey Theatre, una vera istituzione, fondato dal poeta W. B. Yeats, Edward Martyn e da Lady Gregory, si recita da più di un mese un dramma moderno "Our few and evil days" di Mark O'Rowe, che racconta una storia profondamente umana, una storia disturbante, che parla dei limiti della devozione alla famiglia, il vero palcoscenico di Dublino, dove gente e artisti si ritrovano per creare improvvisati eventi a larga partecipazione, è Grafton Street e la zona del Temple Bar: un dedalo di strade acciottolate, strette tra Dame Street e il fiume. Zona ricca di pub, ma anche di angoli colorati, vicoli, musei, gallerie, negozi alla moda e piazzette che alla sera vedono migliaia di turisti, così come nel tardo pomeriggio si trovano veri protagonisti in azione: chi suona un'arpa, simbolo degli irlandesi, chi su barattoli di plastica, chi in coppia armati di chitarra amplificata alla bene e meglio, e anche complessini che offrono musica d'altri tempi da gustare, da vivere. Ci sono anche artisti che sorreggono cartelli di réclame, chi seduto e legge per i passanti, chi appoggiato ad una colonnina, chi al muro, mentre altri in piedi su una cassa arringano alla folla, chi in nome di Gesù cerca proseliti, chi "di tutto giallo vestito" porge la mano alla gente per un colloquio. Una lotta per stare insieme, superare la solitudine quotidiana.

Abbey Theatre

Artisti che si agitano e un pubblico che passeggia, chi in cerca di un soldino, chi invece lo vuole spendere per ristoranti, manufatti etnici, e chi aspetta il passaggio del bus.
Nei pressi si trova il "Dublin's Viking Adventure", dove si arriva dopo un viaggio simulato a bordo di una nave vichinga.
Alcuni attori impersonano gli abitanti del villaggio e raccontano ai visitatori il proprio stile di vita. Non capita spesso di poter parlare agli oggetti esposti in un museo.
Dublino, prima regno dei Celti e poi alla fine del X secolo piccolo regno dei Vichinghi, ora, incredibile, è la città invasa e amata da giovani italiani: tanti sono quelli che s'incontrano, ai semafori, davanti ad una vetrina, al banco di un caffè, al tavolo dove si mangia. Dicono: "È la città che offre molte possibilità di lavoro, una società in crescita, è la città che consente di raffinare o apprendere la lingua inglese, e poi c'è il metadone offerto per curarsi".

Dublino

Una città ricca d'immagini che sembrano scenografie teatrali: dalle facciate ai portoni di stile georgiano, viali alberati con foglie che cangiano colore, un cielo amletico tanto è pallido e mutevole in pioggia, pianto del tempo. Ma è anche la città che offre molto teatro come il Dublin Theatre Festival, che si svolge in estate e che noi di Sipario seguiamo da anni.
Il teatro è molto amato in tutto il paese ma Dublino è conosciuta per l'eccellenza dei suoi teatri e per il vasto e diversificato repertorio di spettacoli a disposizione del pubblico. Il Gaiety e l'Olimpia sono due teatri antichi, ma splendidamente conservati, sui cui palcoscenici vengono rappresentate commedie, pantomime, e spettacoli di vario genere; inoltre ci sono i tanti teatrini da scoprire camminando per la città. Ma il vero spettacolo è la musica che si fa al National Concert Hall, dove accorrono migliaia di appassionati e la musica la fa da padrona. Anche qui senti nell'aria parole italiane.

Ultima modifica il Mercoledì, 29 Ottobre 2014 12:39
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.