mercoledì, 29 gennaio, 2020
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / Spazio Teatro NO'HMA Teresa Pomodoro - Lo sposalizio del mare dal 26 al 27 marzo

Spazio Teatro NO'HMA Teresa Pomodoro - Lo sposalizio del mare dal 26 al 27 marzo

Lo sposalizio del mare Lo sposalizio del mare

Spazio Teatro NO'HMA Teresa Pomodoro
Polivalente officina di eventi

Ecco un fatto. Da conoscere. Apprezzare. Lo Spazio Teatro NO'HMA Teresa Pomodoro, ex Palazzina dell'Acqua Potabile in Via Orcagna 2, a Milano, fondato negli anni Novanta, da Teresa Pomodoro, e ora diretto da Livia Pomodoro, giurista italiana, attualmente presidente del Tribunale di Milano, merita di essere conosciuto e frequentato per la sua varietà di proposte; ma, soprattutto, per le sue finalità culturali, sociali, umane. Opera senza fini di lucro, offrendo la possibilità di assistere al calendario degli eventi, a titolo gratuito. Basta prenotare via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o per telefono 0245485085.
Si tratta di uno spazio polivalente, non è un vero teatro, ma una sala rettangolare, ben tenuta, accogliente, con capacità di non oltre 150 posti, con sul fondo una pedana, da adattarsi all'uopo.
Qualcuno può chiedersi, visto che si accede gratuitamente, chi copre le spese vive di ogni evento? Semplice. Allo spettatore, all'ingresso, accolto da giovani hostess, viene consegnato un volantino che informa che l'Associazione NO'HMA, no-profit, poiché di associazione si tratta, riceve volentieri versamenti del 5 per mille sul proprio codice, oppure versamenti volontari da parte di chi apprezza l'iniziativa. In sostanza, sopravvive perché opera bene. Ha un significato per la città.
L'evento a cui abbiamo assistito era una miscellanea di linguaggi che avevano per tema: il mare, inteso come anima da vivere, come madre di tutte le Cose, da conoscere, indagare, rapportarsi, come hanno fatto da sempre scrittori, poeti, musicisti, cantautori ecc.
Sulla pedana, organizzata per luoghi deputati, arricchita da alcuni elementi scenografici, ma, soprattutto, con la presenza dell'acqua in primo piano, raccolta in una vaschetta trasparente, atta ad essere utilizzata nei momenti opportuni per spruzzare schizzi di acqua al pubblico.
Da una parte, una orchestrina di cinque elementi (un piano, due chitarre, una batteria, un violino), per le azioni di musica e canto; sul fondo una terrazzina stile marinaro con tavolino e sedie per i momenti di attesa dei due personaggi che interpretano padre e figlio in vena di ristabilire, ricucire, un rapporto fatto di assenze per il troppo amore da parte del padre per la vita in mare; al centro un area libera per le azioni coregrafiche di una coppia di ballerini, un lui e una lei, che agiscono ispirandosi sempre al tema dell'acqua del mare.
L'evento procede in maniera rapsodica: un momento musicale con canzoni di autori ben noti, Dalla, Battiato, e altri; poi succede una sequenza di un assolo del danzatore, sensuale, partecipante, convinto nelle sue contorsioni fisiche: poi un frammento di lettura tra padre e figlio; e poi un altro stacco musicale, poi un assolo al femminile, e poi ancora una lettura e così via. Sulla parte di fondo, uno schermo che accoglie immagini suggestive sul tema trattato. L'evento non ha la pretesa di essere uno spettacolo rispondente a tutti canoni per essere tale, bensì una proposta poetica, culturale, sincera, complice. I protagonisti erano Vincenzo Onorato e Alessandro Onorato, musiche dal vivo Le Battista & Le Ombre, idea e regia di Charlie Owens.
Il pubblico, presente in ogni ordine di posti, non ha lesinato gli applausi. E ciò che è bello, le persone si intrattengono in sala a dialogare l'uno con l'altro, come amici, a dimostrazione di un momento di comunione condiviso.

D.G

Ultima modifica il Giovedì, 27 Marzo 2014 20:41

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.