lunedì, 24 giugno, 2024
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Non categorizzato
Non categorizzato

Non categorizzato (347)

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Piero Conti, il Coro del Maggio

La rassegna di musica sacra O flos colende, che da anni si tiene nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore, sta divenendo una delle più importanti manifestazioni dedicate alla musica religiosa a livello nazionale ed europeo. Non poteva mancare all’appuntamento il Coro del Maggio, guidato dal suo direttore Piero Monti, a riconferma dell’attenzione che il Maggio Musicale ha nei confronti delle altre istituzioni culturali e musicali fiorentine. A dimostrazione dell’eccellenza e della duttilità che lo contraddistinguono, il Coro del Maggio presenta un programma di grande impegno, dedicato alle musiche di Giovanni Gabrieli, l’autore delle Sacrae Symphoniae (1597), esponente sommo della fastosa polifonia veneziana, nel 400° anniversario della morte, e di Marco da Gagliano, grande polifonista fiorentino.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

La quarta parte della terra

Ancora un omaggio esplicito, fin dal titolo La quarta parte della terra, ad Amerigo Vespucci a 500 anni dalla morte, nel concerto che due giovani e validissimi interpreti, il violoncellista Francesco Dillon ed il pianista Emanuele Torquati presentano al Maggio. Un raffinato e originale viaggio nella musica sudamericana, dalle composizioni dei mostri sacri Villa-Lobos, Ginastera e Guastavino a quelle di musicisti delle nuove generazioni come Maria Cecilia Villanueva e Martin Bauer, impegnati ad esplorare l’affascinante mondo del tango, fino al finale con Astor Piazzolla, che della straordinaria danza argentina è l’interprete per eccellenza ed il più universalmente apprezzato.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

I Quartetti di Bartok

Nel mondo musicale del periodo classico-romantico, la composizione di quartetti d’archi era considerata una sorta di consacrazione delle qualità di un musicista. Una consacrazione che Béla Bartók, un autore a cui il Maggio 2012 dedica particolare attenzione, merita in pieno con i suoi 6 quartetti per archi, composti in uno spazio temporale che va dal 1908 al 1939: un corpus cameristico che s’impone come una delle esperienze artistiche di maggior rilievo nel panorama novecentesco. La riproposta integrale dei quartetti bartókiani rappresenta un’occasione rara per accostarsi ad opere di non frequente ascolto e per cogliere il progressivo affinarsi del linguaggio del grande compositore. Ad affrontare queste affascinanti ed impervie composizioni sarà il Quartetto Bennewitz, che fin dalla sua fondazione, avvenuta presso l’Academy of Performing Arts di Praga nel 1998, si è affermato come uno dei più famosi ensemble da camera della Repubblica Ceca.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Maratona Debussy

Il corpus pianistico è forse la chiave migliore per penetrare nel mondo sonoro di Debussy, uno degli artisti che hanno indicato nuove vie alla musica fra fine Ottocento e primo Novecento. Autore raffinatissimo, Debussy, di cui ricorr il 150° anniversario della nascita, e ha affidato infatti al pianoforte, prima che ad ogni altro strumento espressivo, la rivelazione della sua creatività musicale, fatta di atmosfere sospese, sottilmente evocative, e di delicate nuances, fra impressionismo e simbolismo, capaci di restituire tutto un clima culturale di cui fu insieme creatore ed interprete di ineguagliata genialità. Ad guidarci in questa maratona pianistica in due giornate i giovani, agguerritissimi pianisti provenienti da tre illustri istituzioni muiscali: il Conservatorio Lugi Cehrubini di Firenze, la Scuola di Musica di Fiesole e l’Accademia pianistica di Imola. Presenta questo itinerario debussyano Jacqueline Risset, poetessa e saggista di indiscusso valore.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Daniel Kawka - Orchestra Della Toscana

Nell’ottica di una collaborazione con le altre realtà musicali fiorentine e toscane, il Maggio ospita quest’anno l’Orchestra della Toscana, che negli anni si è andata affermando come una delle migliori orchestre italiane. Il programma prescelto è insieme affascinante e desueto, muovendosi fra un autore del ‘900 storico come Arnold Schönberg e uno dei più interessanti e universalmente apprezzati musicisti contemporanei come Wolfgang Rihm di cui viene eseguito Der Maler träumt, ispirato a un testo del pittore tedesco Max Beckmann e composto fra il 2008 e il 2009. Segue Pelleas und Melisande, vasto poema sinfonico per grande orchestra, composto fra il 1902 ed il 1903 da uno Schönberg non ancora approdato alla Dodecafonia, ma saldamente legato al mondo sonoro straussiano e wagneriano. Inoltre, il passaggio dal gigantismo orchestrale postwagneriano dell’originale alle prosciugate proporzioni di un’ensemble cameristico rappresenta senz’altro un elemento di novità intrigante e tale da destare la curiosità degli ascoltatori. Al suo debutto al Maggio, Daniel Kawka, giovane e brillante artista francese, sale sul podio dell’Orchestra della Toscana di cui è l’attuale Direttore principale.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Contempoartensemble

1992 - 2012 Concerto per i 20 anni del Contempoartensemble Contempoartensemble ha scelto il Maggio, in un appuntamento ormai tradizionale, per festeggiare i 20 anni di attività: un lungo percorso caratterizzato dall’ostinato rigore con cui il complesso fiorentino ha portato avanti la sua instancabile ricerca delle voci più intriganti della contemporaneità musicale, fino ad affermarsi, in Italia e all’estero, come un punto di riferimento interpretativo di assoluto rilievo, capace di integrare la musica con la visualità, grazie alla collaborazione con illustri artisti. Il programma che Contempoartensemble propone è emblematico della sua attività: si inizia con un brano di Henri Pousser, dal titolo benaugurante Auguri per i lustri futuri, dedicato al complesso fiorentino, seguono Concerti Grossi all’ara degli Ulivi n. 4 di Sylvano Bussotti, uno dei maestri della musica dei nostri anni, Curve with plateau per violoncello solo di Jonathan Harvey e due prime assolute, anch’esse dedicate a Contemportensemble, di Michele Dall’Ongaro, che presenterà la serata, e di Mauricio Sotelo, che sarà all’elettronica del suo brano. Un percorso intrigante nella realtà della musica d’oggi.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Die Lange Nacht

Concerto con voce recitante e Musik-Film La Notte ha sempre affascinato la cultura occidentale e dal Romanticismo ai nostri giorni ha ispirato poeti e musicisti, romanzieri e pittori. Mario Ruffini, compositore, direttore e musicologo ha costruito attorno al tema della notte un programma raffinato e desueto in cui musica, poesia e cinema si alternano, da Bach e Mozart ai contemporanei, da Leopardi a Mario Luzi a Pasolini, in un susseguirsi di capolavori.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Fabio Biondi

Fabio Biondi, violinista e direttore d’orchestra, fra i massimi specialisti odierni del repertorio barocco, sale per la prima volta sul podio dell’Orchestra e del Coro del Maggio, per interpretarvi Israel in Egypt, uno dei più straordinari oratori di Georg Friedrich Händel, che manca al Comunale dal 1985. Fondatore nel 1990 di Europa Galante, l’ensemble italiano specializzato in musica antica più celebre in campo internazionale, Fabio Biondi è invitato con i suoi musicisti nei più importanti Festivals e nelle sale da concerto più famose del mondo, dalla Scala di Milano all’Accademia di Santa Cecilia di Roma, dalla Suntory Hall di Tokio al Concertgebouw di Amsterdam, dalla Royal Albert Hall di Londra al Musikverein a Vienna, dal Lincoln Center di New York alla Sydney Opera House. Composto appena in un mese e senza un committente, Israel in Egypt è un’oratorio epico religioso magnifico per audacia di concezione, grandiosità ed eccezionale vigore drammatico. Desunto direttamente dai testi biblici, senza la mediazione di un librettista, più che alla caratterizzazione di singoli personaggi, l’oratorio si volge a sentimenti ed eventi collettivi, fra i quali acquistano splendido rilievo la prigionia degli ebrei in Egitto, le piaghe divine che essa provocò, il miracoloso passaggio del Mar Rosso e l’inno di ringraziamento di Mosè. Su tutto domina la presenza protagonistica del coro di cui Händel sfrutta magistralmente ogni risorsa tecnica ed espressiva. E dunque un impegno severo per l’Orchestra e il Coro del Maggio, chiamati a misurarsi con un grande capolavoro barocco di rarissima esecuzione in Italia e un evento imperdibile per gli ascoltatori.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Maggio Bimbi

Dopo il felicissimo esordio dello scorso anno, coronato da un numero di presenze superiore ad ogni più rosea aspettativa, torna Maggio Bimbi, il minifestival dedicato al pubblico dei giovanissimi, che hanno l’occasione di intraprendere un viaggio nel mondo del teatro, con spettacoli pensati per stimolare la loro curiosità e la loro fantasia, non come semplici spettatori, ma coinvolgendoli e spingendoli ad una partecipazione attiva. Quattro gli appuntamenti con altrettante realtà artistiche del Maggio, a cominciare da quello con i laboratori scenografici del teatro per scoprirne il mondo meraviglioso: L’universo dietro le quinte si intitola infatti lo spettacolo itinerante che la Compagnia Armonie migranti propone per far conoscere, ispirandosi al personaggio del Piccolo Principe, le professionalità di tutti coloro, che dietro le quinte appunto, rendono possibile la magia del teatro. Segue l’incontro con il Coro del Maggio, attraverso la fiaba musicale Paolofischio che dietro le correva, testo di Roberto Piumini e musica di Andrea Basevi: con dieci canzoni cantate dal Coro con un ritornello facile che anche i bambini potranno intonare, spaziando fra cori d’opera, canzone popolare, jazz, gospel. È la volta poi dell’Orchestra del Maggio, diretta da Carlo Goldstein, impegnata nel Sogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn, un viaggio attraverso le suggestioni che la musica del grande compositore tedesco suscita e che per Francesco Micheli, ideatore del progetto, rimandano al desiderio dei bambini, che abitano una città immaginaria, di fuggire verso “un mondo migliore”. Infine MaggioDanza, che ci condurrà nel mondo incantato de La fabbrica del cioccolato, su coreografia di Francesco Ventriglia: un musical che vedrà impegnati, accanto ai ballerini di MaggioDanza, tanti piccoli protagonisti. E poi, giochi, sorprese, visite ad ambienti suggestivi... per piccoli e grandi.

Sabato, 05 Maggio 2012
Pubblicato in Non categorizzato
Scritto da

Viviani Varietà

Poesie, parole e musiche del Teatro di Varietà di Raffaele Viviani, messo in prova nel 1929 sul piroscafo Duilio in viaggio da Napoli a Buenos Aires Se potessimo, accanto a ricordi, nostalgie, rimpianti inevitabili nei confronti del “varietà”, cogliere anche quei fermenti, quelle sorprese, quelle vitalità che ne stanno facendo grande la storia ancora incompiuta, il risultato del nostro lavoro di palcoscenico sarebbe certo utile, forse anche felice, perché consentirebbe alcune riflessioni parallele al “divertimento”. Partendo anzitutto, e questo è naturale, dall’omaggio a chi questo teatro ha vissuto, scritto, recitato. Ed è anche per questo che abbiamo scelto, come grande testimone di questo mondo così ricco, Raffaele Viviani e il suo teatro, privilegiando così quella parte che nasceva o si sviluppava in quel vitalissimo giacimento culturale che per il Varietà era ed è Napoli, esplicito riferimento nell’esperienza come nella parodia al teatro di “prosa”, deformandola con affetto o per necessità salutare di irrisione. C’era in quegli anni, come c’è oggi, un forte desiderio di cambiamento, di mettere in discussione con ironia, con lo scherzo, con la sorpresa, con il distacco anche malinconico, talvolta con la satira, lo stesso fare teatro. Accenni, esempi, frammenti di una vasta, immensa storia che un solo spettacolo non potrà mai rappresentare compiutamente; segnalati comunque a chi li conosce, a chi li scopre, a chi vuole capire a fondo quell’ impasto teatrale e drammaturgico che passava nel primo ‘900 per i teatri di varietà, a Napoli, a Roma, in Italia e in Europa.

Pagina 21 di 25

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.