mercoledì, 18 maggio, 2022
Sei qui: Home / Attualità / Comunicati Stampa / Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo 2022 - XXXVIII edizione 10 marzo - 3 aprile 2022

Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo 2022 - XXXVIII edizione 10 marzo - 3 aprile 2022

Compagnie Hallet Eghayan. Foto Victoria Philippe Compagnie Hallet Eghayan. Foto Victoria Philippe

Festival Printemps des Arts di Monte-Carlo 2022
XXXVIII edizione 10 marzo - 3 aprile 2022

“Una promessa di esplosione di creatività e di condivisione”, con queste parole la Direttrice degli Affari Culturali del Principato di Monaco e Monte-Carlo Françoise Gamerdinger annuncia la prossima edizione del Festival Printemps des Arts, in programma dal 10 marzo al 3 aprile 2022.
“Sarà un festival da ascoltare ma anche da vedere - sottolinea il nuovo direttore artistico Bruno Mantovani, successore di Marc Monnet – Per la grafica, abbiamo puntato su un’immagine dell’arte armena, un collage artistico che ricorda i colori della diversità, il modo creativo di concepire la composizione e la bellezza. Penso che oggi un festival debba essere radicato nel presente con uno sguardo rivolto al passato”. L’Armenia sarà tra i protagonisti di questa prossima edizione che ne omaggerà la storia antichissima con concerti, una proiezione cinematografica e una mostra dedicata al regista e artista Sergei Parajanov.
“Ma fin est mon commencement” (la fine è il mio inizio) è il titolo emblematico e suggestivo di un rondeau di Guillaume de Machaut, in programma per il concerto inaugurale, ma è anche la frase scelta dal direttore Mantovani per questa sua prima edizione del festival, a suggerire una domanda che sottende tutta la programmazione: la fine coincide con l’inizio, lo stile appare fin da subito o si costruisce nel tempo? E in effetti i continui rimandi e gli accostamenti tra presente e passato, che scandiscono questo mese di musica, danza, film, arti grafiche, esplorando la produzione di uno stesso autore o accostando opere di autori differenti, diventano spunti per interrogarci sullo stile e sull’evoluzione.
La prossima edizione spazia dalla musica del XIV secolo proposta dall’Ensemble Gilles Binchois, alla riscoperta di Haydn e Debussy con il grande pianista Jean Efflam Bavouzet, da Bach con l’organista Éric Lebrun, a Mozart, Debussy, Ravel e Sciostakovic interpretati dal quartetto d’archi Quatuor Voce. Non mancheranno le prime assolute commissionate dal Printemps des Arts a Yan Maresz (“Tendances”, 17 marzo), Bastien David (“L’Ombre d’un doute, double concerto pour violoncelles et orchestre à cordes”, 24 marzo), Bruno Mantovani (“Allegro barbaro, concerto pour percussions et orchestre”, il 31 marzo) e ai compositori di origini armene Aram Hovhannisyan e Michel Petrossian (per la coreografia “Sept, les anges de Sinjar”, 27 marzo) , il jazz della Amazing Keystone Big Band e le formazioni di rilievo quali la Filarmonica di Strasburgo, di Monte-Carlo, di Radio France, il Collectif Xenakis, Les Folies Françoises e l’Orchestra nazionale d’Auvergne. Per il concerto di chiusura del 3 aprile l’Orchestra Philharmonique di Monte-Carlo con il solista Renaud Capuçon al violino, diretta da Andris Poga, interpreterà musiche di Beethoven, Dutilleux e Sciostacovic.
Del festival verrà messo in evidenza anche il complesso e affascinante lavoro dietro le quinte con un ciclo di interviste ad artisti inserite sul sito.
Sale da concerto e luoghi non convenzionali ospiteranno gli appuntamenti dell’edizione 2022, dall’Auditorium Rainier III all’Opera, dall’Église Saint-Charles al Tunnel Riva, dal Museo Oceanografico al One - Monte-Carlo, dal Lycée Technique et Hôtelier al Théâtre des Variétés e allo Yacht Club.
A scandire la prossima edizione, tavole rotonde, masterclass e chiacchierate con gli artisti (queste ultime nella magnifica cornice dell’Hotel Hermitage di Monaco).

DOMENICA 27 MARZO
Ore 15.00 – BALLETTO
Aram Hovhannisyan e Michel Petrossian
“Sept, les anges de Sinjar” (création mondiale, commande du Printemps des Arts de Monte-Carlo)

Compagnie Hallet Eghayan
Michel Hallet Eghayan coreografia
Ensemble Orchestral Contemporain
Léo Margue direction
Conservatoire à Rayonnement Régional de Nice

L’argomento del balletto ha come quadro la creazione angelica di Xwede (Dio) che si svolge nell’arco di una settimana (da qui il titolo “Sette”). Un angelo viene creato ogni giorno, a cominciare dalla figura principale: Malek Tawus, l’Ange paon.
Per raggiungere una sorta di drammatico culmine durante la nascita di questo angelo principale, il filo narrativo viene invertito: comincia dall’ultimo angelo, Nouraïl, creato il sabato, passando da Chemnaïl (venerdì), Anzazil (giovedì), Machaël (mercoledì), Israfil (martedì) e Dardaïl (lunedì) pour arrivare a Malek Tawus.
Il coreografo lionese Michel Hallet Eghayan, nato nel 1946, è pioniere nella danza contemporanea francese e co-fondatore della Maison de la Danse. Egli sviluppa un importante percorso autorale attorno alla diffusione della danza in città come collante della vita sociale. Michel Hallet Eghayan orienta tutti i progetti della Compagnia attorno a 3 assi: Creazione, Formazone ed educazione artistica. Egli esplora da 40 anni un altro spazio della danza, quello della composizione istantanea: l’Art du danseur ou Composition Vivante©.

Modalità di prenotazione e di acquisto dei biglietti:
Il prezzo dei biglietti varia dai 20 ai 40 euro; biglietti di 10 euro per giovani fino ai 25 anni, entrata gratuita per i bambini fino ai 12 anni. Per gruppi biglietti ridotti.

FESTIVAL PRINTEMPS DES ARTS DE MONTE-CARLO
12 avenue d’Ostende MC 98000 Monaco, tel +377 98062828 ; printempsdesarts.com

Ultima modifica il Martedì, 18 Gennaio 2022 12:44
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.