domenica, 17 novembre, 2019
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / Q - R / Massimo Ranieri

Massimo Ranieri

Massimo Ranieri Massimo Ranieri

Nato a Napoli nel 1951, a soli 15 anni debutta in televisione partecipando al programma "Scala Reale" con la canzone L’amore è una cosa meravigliosa. Vince il "Cantagiro" nel 1967 con Pietà per chi ti ama e nel 1969 con Rose rosse, "Canzonissima" nel 1970 con Vent’anni e nel 1973 con Erba di casa mia .
Si cimenta poi in nuovi percorsi e l’occasione gli è offerta da Mauro Bolognini che lo vuole protagonista in tre suoi film: Metello con Lucia Bosè e Ottavia Piccolo, Bubù con Ottavia Piccolo e La Sciantosa, telefilm per la TV con Anna Magnani.
Seguono altre pellicole: Incontro di Piero Schivazappa con Florinda Bolkan, Imputazione d’ omicidio di Mauro Bolognini con Valentina Cortese e Turri Ferro, La cugina di Aldo Lado, Salvo D’Acquisto di Romolo Guerrieri.
Gli impegni cinematografici non lo distolgono però dall’attività canora: nel 1971 realizza dal vivo al Teatro Sistina un nuovo LP dal titolo ‘O surdato ‘nnamurato, nel 1974 un disco con un grande repertorio napoletano Napulammore e, nel 1975, l’ LP Meditazione.
Nello stesso anno scopre il teatro che diventerà la sua grande passione.

Debutta con Napoli chi resta e chi parte con la regia di Patroni Griffi. Seguono: La dodicesima notte, regia di Romolo Valli 1976/77, ", Il walzer dei cani, regia di Peppino Patroni Griffi 1977/78, Il malato immaginario, regia di Giorgio De Lullo 1979/80, L’anima buona di Sezuan, regia di Giorgio Strehler 1981/82, Barnum, regia di Buddy Schwaz 1983/84, Varietà, regia di Maurizio Scaparro 1984/85, Pulcinella, regia di Maurizio Scaparro 1985/86, Rinaldo in campo, regia di Pietro Garinei 1987/88/89, ripresa di Pulcinella 1990/91, Liolà regia di Maurizio Scaparro 1991/92/93, Teatro Excelzior regia di Maurizio Scaparro 1993/94, L’Isola degli Schiavi regia di Giorgio Strehler 1994/95, Le Mille e una Notte regia di Maurizio Scaparro 1996.
Interrompe la carriera teatrale; per partecipare a "Sanremo" nel 1988 e vince il primo premio con la canzone Perdere l’amore; nel 1992 arriva terzo con il brano Ti penso e nel 1995 con il brano La Vestaglia.
Nel 1990 gira e produce per Canale 5 un film in quattro puntate, Il ricatto, di cui viene prodotta la seconda serie nel 1991; nel 1995 gira come protagonista il film RAI Il prezzo del denaro con la regia di Maurizio Lucidi.
Nel ’96 si cimenta nel ruolo di doppiatore in due grandi successi cinematografici: il cartone animato di Walt Disney Il Gobbo di Notre Dame ed il film Piume di struzzo. Nello stesso anno gira per la televisione La casa dove abitava Corinne, regia di Maurizio Lucidi e il film Volare, regia di Vittorio De Sisti.
Nel 1997 torna al Festival di "Sanremo" con la canzone Ti parlerò d’amore di Gianni Togni; riprende nella stagione estiva lo spettacolo Le Mille e una Notte regia di Maurizio Scaparro che verrà rappresentato anche in Francia e Grecia con grande successo; gira il film per la televisione Angelo Nero e interpreta nel film Ama il tuo nemico il ruolo di un sacerdote, ruolo che ha sempre desiderato interpretare e che ha potuto realizzare grazie al regista Damiano Damiani.
Nel 1997/98 (ripreso nel 1999/2000) realizza il primo musical interamente italiano Hollywood ritratto di un divo di G. Togni e G.Morra con la regia di Peppino Patroni Griffi dove interpreta la parte di John Gilbert, il più grande divo del cinema muto dopo la morte di Valentino.
Nel 1998 gira i film Fondali notturni e Un bacio nel buio, nel 1999 Legami di famiglia, regia di P. Sagliocco; nel 2001 i film per la TV Sciuscà e Io ti salverò per la regia di Mario Caiano.
Nel 1999 e nel 2002 riprende Pulcinella in Francia, Spagna e Germania.
Nel 2000/2001 interpreta in Teatro il pugile Marcel Cerdan nel musical Il grande campione, regia di Peppino Patroni Griffi.
Negli ultimi anni escono due nuovi CD Oggi e dimane (2001) e Nun e’ acqua (2003) da cui nascono anche gli spettacoli portati in tournèe in Italia.
Nel 2001 porta in televisione su RAI 1 il suo spettacolo in due puntate Siete tutti invitati…citofonare Calone.
Nel 2003 e 2004 viene chiamato dal grande regista francese Claude Lelouch per girare il primo e secondo episodio della trilogia Les Parisiens.
Nel 2003 per la prima volta si cimenta nella regia d’opera e dirige con grande successo Pagliacci e Cavalleria rusticana all’Arena Sferisterio di Macerata;nel febbraio 2005 al Teatro San Carlo di Napoli firma la regia dell’ Elisir d'amore.
Nel 2005 riceve Le Grolle d'Or al Premio Saint-Vincent per il film Men and Women, di Claude Lelouch.

Ultima modifica il Domenica, 23 Giugno 2013 09:49
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.