martedì, 22 ottobre, 2019
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / O - P / Elisabetta Pozzi

Elisabetta Pozzi

Elisabetta Pozzi Elisabetta Pozzi

Debutta a diciassette anni accanto a Giorgio Albertazzi ne Il fu Mattia Pascal di Pirandello, regia di Luigi Squarzina. Negli anni seguenti alterna lavori teatrali, cinematografici e televisivi con ruoli da protagonista come, in teatro, Marina nel Pericle, principe di Tiro e Perdita nel Racconto d'inverno di Shakespeare, Solveyg nel Peer Gynt di Ibsen, Alma nel Re Nicolò di Wedekind, sempre con Albertazzi. Per la televisione è protagonista di Rosso veneziano, regia di Marco Leto, Che fare? con la regia di Serra e Bambole, regia di Giacomo Battiato. Per il cinema, Il Mistero di Oberwald con la regia di Michelangelo Antonioni.

E' ancora protagonista in La putta onorata e La buona moglie di Goldoni e in Arden of Faversham di anonimo elisabettiano per la cui interpretazione ottiene per la prima volta il Premio UBU.

Con I serpenti della pioggia di Enquist, regia di Franco Però, ottiene ancora il Premio UBU. Nel '92 ottiene il Premio Donatello quale migliore attrice non protagonista del film di Carlo Verdone Maledetto il giorno che t'ho incontrata. È poi protagonista, insieme a Maddalena Crippa, dello spettacolo L'attesa di Remo Binosi, regia di Cristina Pezzoli, produzione Teatro Stabile di Parma. Vince per la terza volta il Premio Ubu nel 1996 (Zio Vanja) e per la quarta volta nel 1997 (Il lutto si addice ad Elettra). Nel 1997 è impegnata con Carmelo Bene nell'Adelchi di Manzoni. Nell'estate 2000 prende parte ai due spettacoli di Piero Maccarinelli prodotti dall'INDA a Siracusa: Elettra e Oreste. Nell'estate 2002, per il Progetto Farnese - Shakespeare, è Amleto nello spettacolo diretto da Walter Le Moli. Partecipa al film di Ferzan Ozpetek Cuore sacro. Nella stagione 2005/2006 porta in scena La donna del mare di Ibsen e Fedra di Ghiannis Ritsos.

Ultima modifica il Lunedì, 24 Giugno 2013 09:02
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.