mercoledì, 23 ottobre, 2019
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / O - P / Lamberto Puggelli (1938 - 2013)

Lamberto Puggelli (1938 - 2013)

Lamberto Puggelli Lamberto Puggelli

Dopo il diploma all'Accademia dei Filodrammatici di Milano ed una iniziale attività come attore, debutta come regista di diversi spettacoli al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Dalla metà degli anni '60 inizia a firmare regie liriche a Venezia, Trieste, Genova, Torino, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Palermo. Molti dei suoi allestimenti sono visti ad Amburgo, Mosca, Chicago, Barcellona, Rio de Janeiro, Tokyo, Londra.

Al Teatro alla Scala mette in scena diverse opere, tra le quali Andrea Chénier, La forza del destino, Il matrimonio segreto, Adriana Lecouvreur, dirette da Chailly, Patanè, Gavazzeni.

Per la prosa inscena spettacoli nei grandi spazi del Teatro Greco di Siracusa, a S. Miniato, all'Olimpico di Vicenza, al Castello Sforzesco di Milano, ma lavora anche con piccole Cooperative in attività sperimentali ed eterodosse. Collabora inoltre con la Proclemer (La Lupa), Magnani (Medea), Lionello (Il piacere dell'onestà, Il Nuovo Testamento), Calindri (Non si può mai sapere, Le donne sapienti), Santuccio (Maschere Nude, Corruzione al Palazzo di Giustizia),...

Il vasto repertorio comprende i principali lavori di Euripide, Racine, Beaumarchais, Goldoni, Sartre, Osborne, Albee, Cecov, Gorkij Horvath, Shaw, Brecht, con una particolare attenzione per Pirandello, la riscoperta e proposta di testi "lombardi" (Bertolazzi, Porta, DeLemene, Testori, Santucci, Ciro Fontana) e le "novità" italiane. Unico regista vincitore del premio dell'Associazione degli Scrittori Italiani di Teatro, il suo spettacolo La foresta d'argento viene rappresentato anche all'Auletta di Montecitorio.

Collabora per anni con il Teatro Stabile di Catania, dove firma ventitré spettacoli, tra i quali I Malavoglia, Dal tuo al mio, Il berretto a sonagli (produzione che tocca il Festival dei Teatri d'Europa di Parigi, New York, Toronto, Bonn), A ciascuno il suo, Il consiglio d'Egitto, Ultima violenza di Giuseppe Fava e La lunga vita di Marianna Ucria di Dacia Maraini (premio IDI per la migliore regia 1992). Al Piccolo Teatro, dove negli anni '70 collabora con Strehler, realizza dieci spettacoli tra i quali Pilade di Pasolini, Il Conte di Carmagnola di Manzoni, La sposa Francesca di DeLemene, Libro di Ipazia di Mario Luzi.

Ottiene un notevole successo con la sua recente applaudita regia della Pulzella d'Orleans al Teatro Regio di Torino con Stefano Ranzani sul podio e Mirella Freni nelle vesti della protagonista. Riproporrà tale opera sul palcoscenico del Teatro Massimo di Palermo, dove sarà anche regista di Luisa Miller. Sempre a Torino, mette in scena Orfeo all'inferno di J. Offenbach.

Ultima modifica il Lunedì, 16 Settembre 2013 09:09
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.