lunedì, 22 luglio, 2024
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / C - D / Patrice Chéreau (1944 - 2013)

Patrice Chéreau (1944 - 2013)

Patrice Chéreau Patrice Chéreau

Figlio più giovane di un pittore, Patrice Chéreau si avvicina prestissimo al mondo dello spettacolo. Frequentando la Cinémathèque scopre Orson Welles e l'espressionismo tedesco, ancor oggi tra le maggiori influenze nel suo lavoro. Inizia a lavorare con lo stesso successo sia nel teatro, che nel cinema come nell'opera lirica. Il debutto nella regia cinematografica avviene nel 1975 con l'adattamento di Un'orchidea rosso sangue con Simone Signoret e Charlotte Rampling. Alterna al ruolo di regista, anche quello dell'attore. Tra i ruoli sostenuti Napoleone in Adieu Bonaparte di Youssef Chahine, Camille Desmoulin in Danton di Andrzej Wajda.

Il suo talento come regista si rivela pienamente con il film in costume, La regina Margot (1994) con Virna Lisi che è stato uno dei più grandi successi della stagione. Ceux qui n'aiment prendront le train ha partecipato, in Concorso, al festival di Cannes nel 1998. Fra l'altro, il film è stato anche premiato dall'Accademia Francese del Cinema. Nel 2001 con Intimacy - Nell'intimità vince l'Orso d'oro a Berlino. Nel 2003 è presidente della giuria del Festival di Cannes. Il suo film Son frère vince l'Orso d'oro al Festival di Berlino 2003. Sempre nel 2003 il suo ritorno al teatro con Phèdre di Racine. Nel 2004 viene invece presentato il suo film Gabrielle, con Isabelle Huppert, dramma di una donna che dopo dieci anni di matrimonio prende coscienza del fatto che non c'è mai stato amore nel suo rapporto borghese.

Il 7 dicembre 2007 la sua regia di Tristan und Isolde di Richard Wagner diretta da Daniel Barenboim ha inaugurato la stagione del Teatro alla Scala di Milano. Nell'aprile 2008 gli è stato consegnato a Salonicco il prestigioso riconoscimento XII Premio Europa, assegnato da una giuria internazionale formata da trecento personalità dello spettacolo, artisti e professionisti dell'Unione europea.

Scomparso il 7 ottobre 2013 mentre stava lavorando all'adattamento a film di un romanzo di Laurent Mauvignier, Des hommes.

Ultima modifica il Giovedì, 17 Ottobre 2013 08:43
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.