martedì, 27 giugno, 2017
Sei qui: Home / LIGURIA / TEATRO STABILE DI GENOVA : Stagione 2016_2017 Alla Corte e al Duse

TEATRO STABILE DI GENOVA : Stagione 2016_2017 Alla Corte e al Duse In evidenza

Programma 2016_2017
Info

genscarico

SCARICARE CARTELLONE 2016_2017 QUI >>>

faustgen
MERCOLEDI 30 NOVEMBRE AL DUSE LA PRIMA ITALIANA DI "FAUST'S BOX" CON UN GRANDE CAST INTERNAZIONALE, DIRETTO DA ANDREA LIBEROVICI

Mercoledì 30 novembre alle ore 20.30 debutta al Teatro Duse "FAUST'S BOX" coprodotto da Ars Nova Ensemble e dal Teatro Stabile di Genova.
Lo spettacolo è scritto e diretto da Andrea Liberovici, per l'interpretazione della cantante ed attrice statunitense Helga Davis.
Robert Wilson è il narratore nell'ombra, Ennio Ranaboldo è il ghost writer, le ombre in video sono di Controluce Teatro d'ombre.
L'orchestra di sette elementi è diretta dal francese Philippe Nahon.
Le musiche e i video sono di Andrea Liberovici, le luci di Jérôme Deschamps.

"Faust's box" è un'opera da camera contemporanea, una tragedia/commedia dell'ego e dell'immaginazione. Il mito di Faust rivisitato ed organizzato in tredici scene, nel corso delle quali si aprono uno dopo l'altro, i cassetti della memoria, delle illusioni, dell'amore, della solitudine.
Lo spettacolo è un viaggio transdisciplinare, una sorta di monologo interiore, amplificato ed udibile, che ha come protagonista la cantante statunitense Helga Davis, qui nei panni dell'ombra di Faust, nota al pubblico internazionale per le sue collaborazioni con Robert Wilson e Philipp Glass.
L'autore e regista Andrea Liberovici annota: "Ho immaginato una struttura suddivisa in 13 scene/movimenti musicali. 13 è la somma delle lettere che compongono i due nomi di Faust e Mephisto, perché il nostro personaggio è entrambi. Ogni scena/movimento affronta un tema della sua memoria: l'amore, la giovinezza, il tempo, la felicità...Il tutto accompagnato ed evocato dallo straordinario Ars Nova ensemble instrumental, diretto da Philippe Nahon, direttore per molto tempo di tutti i lavori musicali di Peter Brook ".

Dopo il grande successo riscosso alla Prima internazionale (17 settembre) presso l'Auditorium Philarmonie di Parigi, "Faust's box" debutta in Italia, il 30 novembre al Teatro Duse dove rimane fino a domenica 4 dicembre.
Lo spettacolo è in scena dal mercoledì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.
Come nella scorsa stagione, la recita del giovedì di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.
Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

La dodicesima notte-ph Maritati

MARTEDI 15 NOVEMBRE AL DUSE DEBUTTA "LA DODICESIMA NOTTE" DI SHAKESPEARE, DIRETTA DA MARCO SCIACCALUGA

Martedì 15 novembre alle ore 20.30 debutta al Teatro Duse "LA DODICESIMA NOTTE" di William Shakespeare. La regia dello spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Genova è di Marco Sciaccaluga per l'interpretazione di Marco De Gaudio, Michele Maccaroni, Giovanni Annaloro, Mario Cangiano, Francesco Russo, Roberto Serpi, Emanuele Vito, Daniela Duchi, Roxana Doran, Sarah Paone.
La consulenza per i costumi è di Guido Fiorato, le luci di Fausto Perri.
La versione italiana è di Anna Laura Messeri.

Ambientata nell'esotica Illiria, "La dodicesima notte" si apre con le pene d'amore del Duca Orsino per Olivia che, in lutto per la morte del fratello, ha deciso di vivere isolata da tutto e tutti. L'arrivo della naufraga Viola, che in abiti maschili si mette in cerca del proprio fratello gemello Sebastian, creduto morto, porterà scompiglio, ridestando passioni e innescando un vorticoso gioco di intrecci amorosi. Fra intrighi, imprevisti ed equivoci, tutto sembra danzare in preda alla passione, alla gioia di vivere, al ritmo di una comicità travolgente, che invade la scena grazie soprattutto alla simpatica follia dei cortigiani Malvolio, Sir Toby, Sir Andrew e al clown Feste.

"La dodicesima notte" debutta il 15 novembre e rimane al Duse fino a domenica 27 novembre.
Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.
La recita del giovedì di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.
Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

Prosegue la collaborazione con il Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, Gruppo Banco Popolare, che dalla scorsa stagione sostiene la Scuola di Recitazione "Mariangela Melato" dove si sono formati tutti i giovani protagonisti dello spettacolo, nato come esercitazione.
Nello spirito di tale rapporto si inserisce anche questa speciale promozione: presentando una speciale cartolina distribuita presso le filiali del Banco di Chiavari e della Riviera Ligure, si potrà assistere alle repliche dello spettacolo al prezzo ridotto di € 12.

 

fiorebocca 

DAL 22 SETTEMBRE ALLA CORTE SI APRE LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER "L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA", CON GABRIELE LAVIA REGISTA E PROTAGONISTA.

"L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA" di Luigi Pirandello debutta in Prima nazionale al Teatro Duse venerdì 30 settembre alle ore 20,30.
La regia dello spettacolo, coprodotto insieme al Teatro della Toscana, è di Gabriele Lavia che ne è anche protagonista insieme a Michele Demaria e Barbara Alesse.

In un caffè notturno nei pressi di una stazione, si incontrano due persone. Un avventore che la routine quotidiana ha reso una persona un po' sbiadita, ha perduto il treno e deve attendere quello successivo. Al caffè c'è anche un individuo un po' singolare, "l'uomo dal fiore in bocca", spesso seguito dalla moglie che passa in lontananza come un'ombra: quest'ultimo comincia a raccontarsi all'avventore, fino a rivelargli il suo drammatico segreto.
La vicinanza della propria fine ha reso la mente de "l'uomo dal fiore in bocca" più lucida: ha affinato la capacità d'indagare il mistero della vita, penetrarne l'essenza e riscoprirne la bellezza che gli si mostra in tutte quelle cose, apparentemente insignificanti, che riempiono ogni momento dell'esistenza.

Il regista e protagonista Gabriele Lavia dice: "L'uomo dal fiore in bocca è l'atto unico più breve di Pirandello. Forse l'opera più folgorante. Un capolavoro. Nello spettacolo, il breve atto unico è stato interpolato con "pezzi" di novelle che affrontano il tema del rapporto tormentato tra marito e moglie che viene visto con il distacco di un'ironia che rende i personaggi vicinissimi a noi".

"L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA" debutta venerdì 30 settembre alle ore 20.30 ed è al Teatro Duse fino a domenica 9 ottobre.
Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.
Come nella scorsa stagione, la recita del giovedì di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.

Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

lacucina genova

"LA CUCINA" DI WESKER DIRETTO DA VALERIO BINASCO DEBUTTA IN PRIMA NAZIONALE IL 18 OTTOBRE ALLA CORTE CON UN CAST TUTTO "MADE IN TEATRO STABILE".

Il Teatro della Corte riapre il sipario con la Prima nazionale de "LA CUCINA", di Arnold Wesker, in scena da martedì 18 ottobre alle ore 20,30.
La regia dello spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Genova, è di Valerio Binasco. Gli interpreti sono Massimo Cagnina, Andrea Di Casa, Elena Gigliotti, Elisabetta Mazzullo, Aldo Ottobrino, Nicola Pannelli, Francesca Agostini, Emmanuele Aita, Gennaro Apicella, Lucio De Francesco, Giulio Della Monica, Alex Perotto, Aleph Viola, Franco Ravera ed altri 10 attori.
Le scene sono di Guido Fiorato, i costumi di Sandra Cardini, le musiche di Arturo Annecchino, le luci di Pasquale Mari. La versione italiana è di Alessandra Serra.

Siamo all'alba di una nuova giornata di lavoro in un grande ristorante, non nella sala da pranzo ma dietro la facciata, nelle cucine. Qui i protagonisti sono i cuochi, i camerieri, gli sguatteri, al lavoro in uno smisurato labirinto di fornelli, pentole, padelle e utensili. E' qui, nell' attività frenetica, nel ritmo febbrile, fra litigi, pregiudizi ed equilibri difficili, che s'intrecciano le storie, le frustrazioni, le passioni, le gelosie del personale multietnico al lavoro. La cucina è il mondo intero, con i suoi tempi, le sue regole ed il suo cinico pragmatismo in cui tutti noi proviamo a sopravvivere.
Il cast de "LA CUCINA" è composto da 24 attori (20 sotto i 30 anni) provenienti dalla Scuola di Recitazione dello Stabile, così come il regista Valerio Binasco, il quale, a proposito della commedia di Wesker annota: "La cucina è una commedia scritta per farvi vedere dei cuochi al lavoro e per mostravi quanto è duro e feroce il loro lavoro, eppure quanto è bello. Vedremo da vicino la violenza che nasce dalla convivenza forzata di persone straniere. Vedremo come l'Europa del primo dopoguerra sia così simile al nostro tempo".
"LA CUCINA" debutta in Prima nazionale martedì 18 ottobre alle ore 20.30 ed è al Teatro della Corte fino a domenica 6 novembre. Alla fine della Prima, nell'ambito dei festeggiamenti per i 65 anni del Teatro Stabile, è previsto uno spettacolo di videomapping con immagini proiettate in 3D sull'edificio del Teatro della Corte.
Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.
Come nella scorsa stagione, la recita del giovedì di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.

Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

 

borhesegenova

MERCOLEDI 19 OTTOBRE AL DUSE LA PRIMA NAZIONALE DE "IL BORGHESE GENTILUOMO" DIRETTO DA FILIPPO DINI

Mercoledì 19 ottobre alle ore 20.30 debutta in Prima Nazionale al Teatro Duse "IL BORGHESE GENTILUOMO" coprodotto dal Teatro Stabile di Genova e da Fondazione Teatro Due di Parma.
La regia dello spettacolo è di Filippo Dini che è anche protagonista insieme a Valeria Angelozzi, Sara Bertelà, Ilaria Falini, Davide Lorino, Orietta Notari, Roberto Serpi, Antonio Zavatteri, Ivan Zerbinati.
Le scene e i costumi sono di Laura Benzi, le musiche di Arturo Annecchino, le luci di Pasquale Mari.

"Il borghese gentiluomo", si snoda intorno alla figura, sempre comicissima, del ricco borghese Monsieur Jourdain, che potrebbe godersi le proprie ricchezze accumulate in una vita e invece si mette in testa di elevare il proprio status ed è pronto a tutto pur di conquistare il rango di nobile. Per questo non esita a trascurare moglie e figlia, indifferenti al "titolo" e si circonda di una serie di sedicenti maestri delle discipline necessarie per divenire un nobiluomo. In realtà questa corte dei miracoli di loschi figuri, truffatori e compiacenti parassiti, cerca in ogni modo di sfruttare le sciocche ambizioni di Jourdain, derubandolo sotto i suoi stessi occhi.
"Il borghese gentiluomo", scritta e rappresentata per la prima volta nel 1670, intreccia elementi della tradizione classica con quelli della Francia del '600. Come spesso accade nel suo teatro, anche qui Molière grazie ad una satira sferzante e a meccanismi comici pressoché perfetti, mette alla berlina la corte di Luigi XIV società del suo tempo.

"Monsieur Jourdain – dice il regista Filippo Dini – è un personaggio insieme ridicolo e commovente, divertente e contradditorio, un uomo a metà tra la più antica tradizione del teatro comico e la più crudele volgarità del nostro quotidiano. Molière riesce in un'impresa titanica: ridere di Monsieur Jourdain è ridere di noi spettatori, del nostro tempo, della nostra epoca folle e misera consegnandoci un teatro apparentemente basso, ridicolo ed esilarante ma al tempo stesso un teatro, come diceva Cesare Garboli "che derideva e deformava la realtà senza mai detestarla".

La prima rappresentazione de "Il borghese gentiluomo" sarà preceduta nel foyer del Duse, a partire dalle ore 19,30, da un breve concerto barocco con musiche di Bach, organizzato in collaborazione con il Conservatorio Paganini.

"Il borghese gentiluomo" debutta in Prima nazionale mercoledì 19 ottobre ed è in scena al Duse fino a domenica 6 novembre.
Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16.
Come nella scorsa stagione, la recita del giovedì di ogni spettacolo in cartellone, inizia alle 19.30.
Per ulteriori informazioni: www.teatrostabilegenova.it

 

PIAZZA BORGO PILA 42
16129 GENOVA
TEL. +39 010 534 21
FAX +39 010 534 2510
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.teatrostabilegenova.it

Ultima modifica il Martedì, 22 Novembre 2016 17:31
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.