lunedì, 19 febbraio, 2018
Sei qui: Home / Sociale / L'inquinamento

L'inquinamento
Realizzato da : Simona Piccione e Katiuscia Mannone
classe III B indirizzo Turismo
ITET "G. Garibaldi" Marsala
Docente referente: Teresa Titone

Uno dei più grandi problemi per l'umanità è l'inquinamento, esso non è altro che l'alternazione dell'ambiente in cui viviamo.

È un problema che interessa soprattutto le aree più industrializzate del pianeta. Gli ecosistemi vengono modificati e causano rischi non indifferente per la salute dell'uomo e dello stesso ambiente. I principali responsabili dell'inquinamento atmosferico sono: gli autoveicoli, le industrie, le centrali termoelettriche, il riscaldamento domestico, ecc...
I prodotti inquinanti attraverso l'aria spinti dal vento arrivano nell'atmosfera, con la pioggia arrivano al suolo e penetrano nel terreno dove vengono assortite dalle falde acquifere, così vengono contaminati anche gli alimenti che poi arrivano nelle nostre tavole. Nell'aria soprattutto nelle grandi città si ha un accumulo di gas e polveri sottili e si forma una cappa di smog difficile da smaltire infatti se si guardano i monumenti, questi sembrano rivestiti di una platina nerastra che col tempo arrivano a corrodere la superficie di pietra. All'inquinamento atmosferico sono legati due problemi l'effetto serra e il buco nell'ozono. L'effetto serra è provocato dell'aumento di sostanze inquinanti nell'aria, questi gas come l'anidrite carbonica, è il metano è il vapore acqueo hanno due importanti funzioni da un lato filtrano i raggi solari proteggendo la terra, dell'altro lato intrappolano il calore provocando il surriscaldamento climatico. Negli ultimi anni con l'aumento dell'industrializzazione ed l'aumento dei trasporti i gas nocivi sono aumentati notevolmente provocando cambiamenti climatici. La nostra atmosfera è formato da uno strato di ozono questo ha la funzione di proteggere la superficie terrestre dei raggi ultravioletti, ma negli ultimi decenni questo strato si sta assottigliando e i raggi ultravioletti riescono a raggiungere la terra facendo aumentare malattie come cancro alla pelle e altri danni alla salute. L'inquinamento si propaga anche attraverso l'acqua, essa da un lato purifica l'aria delle sporcizie ma dell'altro lato porta con se le sostanze che vengono assorbite dell'acqua stessa. Nell'acqua vanno a finire tutte quelle sostanze chimiche utilizzate dell'uomo in essa vanno a finire anche le sostanze di scarto degli scarichi industriali e urbani che vanno a finire nei laghi, nei fiumi e nei mari. Considerando che l'acqua è un alimento molto importante, possiamo capire che l'inquinamento idrico è pericoloso e mette a rischio la salute delle persone, degli animali e delle piante. Nel mare le sostanze inquinanti provocano l'alterazione dell'ecosistema (e di conseguenza morte e poco sviluppo dell'ambiente marino). Quando in mare ci va a finire del petrolio questo è molto dannoso, impedisce il passaggio di luce perché si forma una pellicola galleggiante; un'altra pericolosa forma l'inquinamento e quella termica, l'acqua che viene usata nelle industrie per raffreddare i macchinari fa aumentare la temperatura provocando diminuzione di ossigeno, morte della flora batterica, l'allontanamento e morte di alcune specie, aumento di batteri e alghe. L'inquinamento del suolo è dovuto soprattutto all'accumulo di rifiuti solidi urbani, scarichi industriali, fertilizzanti e pesticidi. I vari rifiuti batteri nell'ambiente oltre ad un inquinamento paesaggistico favoriscono la crescita. I pesticidi e gli antiparassitari che vengono usati in agricoltura sono molto pericolosi, questo aiuta a eliminare gli insetti, ma nel frattempo contribuiscono a fare arrivare queste sostanze fino alle falde acquifere. Parte di questo inquinamento è causato dall'uomo che con l'evoluzione usa sempre più prodotti dannosi all'ambiente. Per combattere l'inquinamento è necessaria la collaborazione di ogni singolo individuo, che deve essere educato fin da piccolo a rispettare l'ambiente, dovremmo imparare a non usare prodotti di plastica ma utilizzare oggetti che non vanno buttati, dovremmo imparare a differenziare i vari materiali cosi che con il riciclo si possono riutilizzare. Negli ultimi decenni si è cercato di avere più rispetto per l'ambiente quindi si è cercato di investire sull'energia rinnovabile, nelle città si è cercato di migliorare creando più spazi verdi e cercando di migliorare creando di limitare l'uso delle macchine. Secondo noi anche se l'uomo ha arrecato notevoli danni all'ambiente dovremmo limitare l'uso delle macchine, camminare a piedi o biciclette, fare la raccolta differenziata, usare il meno possibile prodotti dannosi per la natura, limitare l'uso dei riscaldamenti ecc... Siamo dell'avviso che modificando i nostri comportamenti potremmo anche se con ritardo dare un contributo nel salvaguardare il nostro pianeta.

Ultima modifica il Domenica, 11 Febbraio 2018 09:30
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.