lunedì, 15 luglio, 2019
Sei qui: Home / Recensioni / Per questo mi chiamo Giovanni "Giovanni, una speranza contro la mafia"

Per questo mi chiamo Giovanni
"Giovanni, una speranza contro la mafia"
Di Luigi Garlando con la collaborazione di Maria Falcone

redatto da Ivana Farina
IV C S.I.A ITET "G. Garibaldi" Marsala
Docente referente: Maria Rita Bellafiore

"Per questo mi chiamo Giovanni" è un romanzo scritto da Luigi Garlando e pubblicato nel 2004.

La vicenda, ambientata a Palermo, ha come protagonista Giovanni, un bambino di dieci anni, che frequenta la quinta elementare. Il padre, che gestisce, pur tra tante difficoltà, negozi di giocattoli, decide di regalare al figlio, per il suo decimo compleanno, una giornata da trascorrere insieme, in giro per la città, per spiegargli come mai, tra tutti i nomi possibili, per lui è stato scelto proprio il nome "Giovanni". Il padre gli parla di Giovanni Falcone, di quello che il magistrato ha fatto contro la mafia per la nostra Sicilia. Giovanni scopre che quella storia non è fatta di di cose astratte e che la mafia esiste davvero, anche nella sua scuola. Egli comprende che bisogna combattere la mafia fin da subito, senza aspettare di diventare grandi. Questo libro parla del motivo per il quale un padre ha chiamato Giovanni il figlio e di Giovanni Falcone, un uomo molto importante, un uomo che ha aperto gli occhi a tutti noi, un uomo che ha fatto di tutto, per combattere la mafia, pur mettendo a rischio la propria vita, un uomo che ci ha dato tanto su cui riflettere, un uomo al quale sono stati dedicati libri, film ed è stato intitolato l'aeroporto di Palermo. Il bambino capisce che, nonostante la morte del magistrato, tutti coloro che arrivano a Palermo ricordano cosa egli ha saputo realizzare insieme con il suo amico, Paolo Borsellino.
Il libro è interessante per la tematica affrontata e serve a non dimenticare le parole di Giovanni Falcone: "Gli uomini passano, le idee restano e continuano sulle gambe di altri uomini", parole con cui Giovanni Falcone vuol farci capire che, anche se lui non c'è più, tutto quello che è riuscito a fare, aprendo gli occhi a molti siciliani, continuerà nel tempo. Ci sono uomini che hanno preso e prenderanno il suo posto, appoggiando quello che lui ha fatto e portando a compimento quello che lui non è riuscito a fare.

Ultima modifica il Martedì, 03 Gennaio 2017 20:37
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.